STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 4 luglio 2013

Inghilterra: La British Horseracing Authority (#BHA) ha licenziato il giudice d'arrivo Dave Smith. Errore fatale al fotofinish

Dura lex sed lex..quella inglese però. Riportiamo infatti una notizia che arriva dall'Inghilterra datata di qualche giorno e che rende bene l'idea di come anche le decisioni anche più delicate siano in nome della trasparenza, della regolarità e della serietà. Dave Smith, 13 anni di onorato servizio come giudice d'arrivo, noto per le immediate chiamate al fotofinish, è stato licenziato in tronco dalla British Horseracing Authority (BHA) in seguito ad un caso controverso accaduto qualche giorno fa a Kempton. In una maiden per i due anni sui 7 furlongs il giudice d'arrivo, appena i protagonisti hanno passato il palo, ha dato immediatamente il verdetto di arrivo con una parità tra un outsider a 16/1 che si chiama Fire Fighting ed un favoritissimo come Extra Noble, ma la foto in realtà ha rivelato che c'era almeno un muso a favore del cavallo più giocato Extra Noble. La chiamata veloce ha scatenato tutti gli interessati che hanno tempestato di insulti l'organizzazione su tutti i social media ed i racing forums e così, la BHA, chiamata a dare il giudizio, ha prima verificato la foto ad alta risoluzione e dato mandato di cambiare immediatamente il verdetto, accettato dallo stesso Smith, che è stato comunque coinvolto in una investigazione supplementare interna. Non è la prima volta che accade pe ril giudice Dave Smith, nel 2011 infatti ribaltò il primo verdetto reso sbagliato, invertendo poi l'ordine di arrivo a favore di quello che aveva vinto per una corta testa abbondante. Abbiamo riportato questa notizia perchè ci siamo subito chiesti: cosa sarebbe successo se fosse accaduto in Italia?

8 commenti:

  1. a me è successo a napoli, non hanno neanche voluto farmi vedere il fermo immagine... nessuno si lamenti se poi quell'ippodromo di buffoni ha chiuso!!! inutile dire che il favore lo hanno fatto ad una grande scuderia, con molti effettivi in azione su quella pista...

    RispondiElimina
  2. l'ippodromo di napoli è sempre stato teatro di queste scene al limite della denuncia...

    RispondiElimina
  3. agnano per decontaminarsi da tutte le porcate che ci sono state deve stare chiuso almeno una cinquantina di anni .




    FRANCO

    RispondiElimina
  4. questa è l'italia pensiamo solo a noi stessi,se una cosa non ci tocca
    in modo diretto chi se ne frega..questa è una lezione di come funzionano le cose
    in uk,forse il giudice era sufficiente sospenderlo e esporlo a pubblica gogna..lasciandoli
    il posto di lavoro e voi tirate fuori agnano,la scuderia importante ecc

    RispondiElimina
  5. non credevo di aver scritto un post da censura..evidentemente mi sbagliavo
    mah se adesso non si può più neanche criticare,mica avevo offeso nessuno
    non me lo aspettavo gabriele

    sergio

    RispondiElimina
  6. ma di cosa stiamo parlando, uno che dopo un arrivo in lotta stretta dà il responso immediatamente senza aspettare di visionare il foto-finish è un demente...punto !!!!
    questo va mandato ai giardinetti....la gente li in uk si gioca i soldi veri......


    franco

    RispondiElimina
  7. Nessuna censura sergio, era so sfuggito il commento dato che sono fuori roma ed opero con l'iphone.. Il problema comunque non riguarda solo agnano, che ha comunque un numero elevato di casi controversi, mi ha scritto un lettore che mi ha raccontsto di essere ancora in attesa della sentenza dal giudice di pace per una foto sospetta del 2011 a san siro.. A presto, Gabriele

    RispondiElimina
  8. chiedo scusa gabriele,onestamente mi sembrava molto strano che tu
    avessi censurato il msg
    ciao

    RispondiElimina

Commenta qui