STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 19 luglio 2013

#Telescope domina per 24 lunghezze la condizionata del rientro a Leicester. Ora International o Great Voltigeur.. In Irlanda fratelli famosi e dominio Coolmore a Leopardstown, a Killarney debutto con 7° posto per Jamie Piggott, figlio del leggendario Lester

Doveva essere un giovedì qualsiasi, invece non lo è stato. Abbiamo cominciato a Leicester, dove si è rivisto all'opera la speranza Classica Telescope (Galileo) dopo i contrattempi patiti in sequenza prima del Derby G1 di Epsom dove è stato per tante settimane favorito dell'antepost. Ebbene, il Galileo (con mamma da Darshaan) di Sir Michael Stoute (colori Highclere e comproprietà con Sir Alex Ferguson), ha dominato in lungo ed in largo la condizionata sui 2000 metri a 294 giorni di assenza dalle piste. Ben 24 le lunghezze di margine sul secondo di tre partenti, vale a dire Mulakim (Pivotal). Ryan Moore ha badato al sodo e spinto sull'acceleratore più e più volte proprio per testare l'affidabilità del suo che ha risposto macinando lunghezze. Poco più che un lavoro, visti anche gli avversari. Ora, restano da definire i piani: Telescope ha iscrizioni alle Great Voltigeur Stakes G2 di York del 21 Agosto contro i pari età, ma le ha anche nelle Juddmonte International Stakes G1 sempre nell'Ebor meeting, ma contro gli anziani. A Sir Michael Stoute il compito di decidere, non prima però di aver verificato le condizioni del suo migliorato di tante libbre corsa dopo corsa. Il video della condizionata QUI.
In Irlanda Aidan O'Brien non ha fatto prigionieri, per la serie "fratelli famosi". Nel Gruppo 3 per i due anni, le Silver Wash Stakes, ha piazzato un uno-due con due femmine dalle parentele che balzano all'occhio. La vincitrice è Wonderfully (Galileo), sorella piena di Mars finito quarto nelle Eclipse di Al Kazeem dopo essere passato per le St James's Palace, il Derby e le 2000 Ghinee. La figlia di Galileo veniva da un nulla di fatto nelle Albany Stakes ad Ascot dominate da Kiyoshi. Oggi, contro avversarie più abbordabili, ha fatto sua la prima Stakes in carriera. Seconda è finita un'altra di casa Coolmore. Perhaps è infatti una sorella piena di Battle of Marengo (Galileo) recentemente affondato nel Grand Prix de Paris vinto da Flintshire. Il video delle Silver Flash Stakes QUI. Un altro nome per padre Aidan degno di nota è quello di un debuttante, tale Geoffrey Chaucer (Montjeu), che oltre a prendere il nome dal padre della letteratura inglese, è anche un mezzo fratello del top sire Darley Shamardal (Giant's Causeway) e dunque la mamma comune è Helsinki (Machiavellian). Geoffrey è un figlio Montjeu, ed è stato impegnato con veemenza nel finale dal giovane Joseph per poter portare a casa la sua maiden di un incollatura. Il video della maiden QUI.
Sempre in Irlanda, a Killarney, ha debuttato un figlio di...Lester Piggott. Già, avete letto bene. Jamie, diciannovenne primogenito di "The Long Fellow", ha finalmente fatto il debutto in pista in un handicap ottenendo un settimo posto in sella a Pivotal Rock per Tommy Stack, dopo aver lavorato anche al Coolmore. Jamie, che ha un paragone troppo grande in casa come suo padre, vincitore di 11 titoli di Champion Jockey, oltre 5000 vittorie, 9 Derby e 30 Classiche nel Palmares, ha ricevuto credito da Coral che ha proposto a 10/1 la sua conquista di champion apprentice in Irlanda entro la fine del 2015. 

2 commenti:

  1. Non mi semrano proprio 24 lunghezze, forse poco più della metà....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace, ma il risultato ufficiale parla proprio di 24 lunghezze...

      Elimina

Commenta qui