STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 25 settembre 2016

America, Philadelphia: Songbird suona l'11° consecutiva nelle Cotillion. Connect a sorpresa nel Pennsylvania Derby.

Cinquantacinque più 5 e 3/4 quanto fa? Fanno 60 lunghezze e trequarti accumulate dopo l'ultima esibizione in pista della stratosferica Songbird (Medaglia D'Oro) capace di ottenere un'altra buonissima affermazione mantenendo il suo curriculum illibato ora giunto ad 11 vittorie consecutive da imbattuta. La cavalla di Jerry Hollendorfer ha vinto le Cotillion Stakes G1 a Parx Racing (Philadelphia) contro le coetanee a 3/10 al betting. Nelle mani di Mike Smith ha seguito la scia di Carina Mia prima di andarsene dall'ingresso in retta per proprio conto. "A picture of perfection" è stato il commento del racecaller di giornata, con un tempo finale di 1m44.02s. Songbird, che prende il nome dalla canzone dei Fleetwood Mac, nella versione di Eva Cassidy, ha ora un palmares che parla di 7 G1 in bacheca. Rick Porter, proprietario della Fox Hill Farms, ha annunciato come obiettivo quello della Breeders' Cup Distaff G1 prima di concludere la stagione dei 3 anni ma rimanendo in training anche a 4. Hollendorfer ha avallato dicendo giustamente che arriva un punto dove poi dovrà incontrare altre campionesse anziane. IL VIDEO DELLE COTILLION STAKES QUI
Poco dopo a Parx Racing, nel Pennsylvania Derby G2 gli attesi Nyquist (Uncle Mo), Exaggerator (Curlin) e Cupid (Tapit) sono arrivati nell'ordine, ma non nei primi tre posti bensì rispettivamente al sesto, settimo ed ottavo posto in una corsa che non li vedeva al top della condizione, ovviamente. A vincere è stato lo sparo a 11/1 di Connect (Curlin), allenato da Chad Brown con Javier Castellano in sella, che ha battuto Gun Runner, candidandosi ad un ruolo nella Breeders' Cup Classic G1. Per Connect è la quarta vittoria in 6 uscite, ed era reduce da una sconfitta sonora nelle Travers ad opera di uno straordinario Arrogate. Connect ha realizzato un tempo di 1m50.20s in una corsa vinta in passato da campioni come Will Take Charge, poi Bayern vincitore di Classic e Frosted, che troverà nel Classic. IL VIDEO DEL PENNSYLVANIA DERBY QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui