STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 24 settembre 2016

Domenica italiana: A San Siro il Di Capua con Kaspersky contro Jallota. Poi Cumani per femmine e Riva in ottica Gran Criterium

Domenica invece San Siro offrirà uno spettacolo molto interessante con il Di Capua G1 a reggere il cartello. Il champion miler italiano Kaspersky (Footstepsinthesand), capace di fare la storia a Dusseldorf in Luglio diventando il primo italiano a vincere una Pattern in Germania (Meilen Trophy G2) da cavallo allenato in Italia da quando è stato inventato il sistema Pattern 37 anni dopo Stratford nel Grosser Preis Von Baden, che affronterà ancora una volta un impegno già affrontato in 2 occasioni dove ha colto un np a 3 anni ed un quarto a 4 anni. A 5 affronterà, sperando in un terreno scorrevole, 4 stranieri quali Diplomat (Teofilo), vincitore del Repubblica G1 un pò a caso e difatti poi male nelle successive quattro uscite, il britannico Jallota (Rock Of Gibraltar), cavallo da G3 internazionale con Jamie Spencer a bordo per Charlie Hills recente vincitore di Prix du Pin G3 in Francia, ed i francesi Maximum Aurelius (Showcasing) e Waikika (Whipper), molto vicini nel Prix Quincey G3 di Deauville dove sono arrivati rispettivamente quarto e terza. Come annunciato non ci sarà Dicton (Lawman), non dichiarato a Milano, con la proprietà che ha deciso di proseguire la strada francese del Wildenstein G2 il giorno dell'Arco.
Gli altri italiani sono Greg Pass (Raven’s Pass), che spera nella pioggia a catinelle, il progressivo Azzeccagarbugli (Kodiac), quarto nel Vittadini (possibile sorpresa), e Basileus (Dream Ahead), duplice vincitore di Listed, piazzato di Gran Criterium G2 a due anni e sbocciato dopo il Parioli. L'antepost di Racebets per il Di Capua G1 propone Kaspersky e Jallota a 9/5 (circa 2,80), poi Basileus a 11/2, Maximus Aurelius a 11/1 come Greg Pass e Diplomat. A 15/1 c'è Azzeccagarbugli, a 20/1 Waikika. IL CAMPO PARTENTI DEL DI CAPUA CLICCANDO QUI.
Le femmine saranno protagoniste dell'Elena e Sergio Cumani G3 sul miglio dove in un campo di 12 unità ci sono parecchie straniere (8) come spesso insegna questa corsa, da noi vinta poco ultimamente. Ci sono le tedesche Bastille (Saddex) e Calantha (Literato), già vincitrici in Listed in italia, poi Dynamic Lips (Excellent Art), terza nelle 1000 Ghinee teutoniche, Signora Queen (Exceed And Excel) e poi l'anziana Rosebay (It’s Gino), piazzata di Gruppo un paio di volte anche contro i maschi. Ci sono poi
tre francesi non semplici da inquadrare: Okana (Zamindar) ha vinto una Listed in Marzo per i Wertheimers, Silver Step (Silver Frost) ha carriera francese sempre a livello di buona Listed, mentre Show Day (Shamardal), che ha vinto una Listed a Baden Baden l'ultima volta, è il primo cavallo di Godolphin a tornare in Italia dal Novembre 2014 e cerca una vittoria che manca per il team in blue da Hunter’s Light (Dubawi) nel 2012 nel Premio Roma. 
Lorenzetta (Mastercraftsman) è forse la migliore delle italiane in un plotone che compone anche Windy York (Vale Of York), Sognando La Cometa (Clodovil), arrivata a 6 lunghezze da Signora Queen (Exceed And Excel) a Baden Baden in Listed, questa affidata a Dario Vargiu da Wohler, poi Dry Your Eyes (Ramonti) per la Effevi. IL CAMPO PARTENTI DEL CUMANI QUI.
Ci saranno anche i due anni con i 1200m del Criterium Nazionale ed i 1500 del Premio Vittorio Riva con una ovvia e scontata predominanza dei Botti, riflessa nei numeri con 59 vincitori su 109 che hanno corso. Il Riva è propedeutico per il Gran Criterium e Botti ne presentano tre con credenziali migliori per Biz Power (Power), fratellastro di Biz The Nurse (Oratorio) e Biz Heart (Roderic O’Connor), reduce dal quarto nel Prix de Cabourg G3 di Deauville dopo il piazzamento nel Primi Passi G3. Per la We Bloodstock c'è anche Grey Dancing (Colossus), mentre Trust In Me (Desert Prince) è cresciuto molto corsa dopo corsa e va tenuto d'occhio, per lui è un esame importante dopo quello romano ed è reduce da 3 affermazioni consecutive. Sopran Dulanna (Duel) ci prova subito per il Grizzettone dopo il debutto della scorsa domenica. 
Nel Criterium Nazionale rivedremo all'opera l'incredibile L’Incredibile (Exceed And Excel), scusate il gioco di parole, che ha fatto un botto al debutto e affronterà i rodati Penalty (Mujahid), Solarolo (Captain Gerrard) e poi Sopran Verne (Approve) e Dorkhel (Kheleyf), vincitore bene della sua maiden al rientro. Nell'Ippolito Fassati Lr sui 1800 metri saranno in 8 al via tra cui Don Aurelio, Epica, Nice Name, Perego, Poeta Diletto, vincitore del Parioli G3, poi Zollikon, Voice Of Love e Roman Spectrum

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui