STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 7 settembre 2016

Verso il weekend europeo. Sabato il St Leger a Doncaster e le Irish Champion a Leopardstown. Domenica trials a Chantilly

Siamo ad inizio settimana o quasi, ma è il momento di fare il punto della situazione di quello che accadrà nel fine settimana. Sabato a Doncaster si corre il St Leger G1 che avrà un favorito netto in Idaho (Galileo), duplice piazzato di Derby inglese ed irlandese, e vincitore a York delle Great Voltigeur Stakes G2 in ottica St Leger. Il fratello di Highland Reel è al momento a 4/5, in una selezione di Aidan O'Brien che vedrà almeno altri 2 o 3 compagni di scuderia provarci. Uno di questi è Houseofparliament (Galileo) che ha seguito Idaho a York. La curiosità è rappresentata dal fatto che sabato si correranno anche le Irish Champion Stakes G1 a Leopardstown, e Ryan Moore (in sella ad Idaho) dovrà prendere un aereo verso l'Irlanda appena sceso di sella dal St Leger che si correrà alle 16,45, mentre in Irlanda si correrà alle 19,45 ed avrà sotto il sedere la favorita Minding
Ma andiamo con ordine. John Gosden ha tolto dai rimasti Wings Of Desire (Pivotal) perchè dopo le fatiche contro gli anziani merita riposo. Piuttosto crede molto nel grigio Muntahaa (Dansili), di proprietà Hamdan, ancora molto verde ma cresciuto molto a livello di competitività nelle King Edward VII Stakes G2 (terzo di Across The Stars) ma soprattutto a Chester quando ha vinto una Listed. Dentro al St Leger anche Red Verdon (Lemon Drop Kid), terza scelta del betting al momento (Aggiornamento: Ed Dunlop lo ha ritirato ufficialmente mercoledì pomeriggio NDR). Ma il St Leger è il St Leger, una corsa con molta tradizione e molta stamina necessaria. Quindi, sorprese sono possibili. LA LISTA DEI 14 RIMASTI QUI.
Come anticipato sabato ci saranno anche le Irish Champion Stakes G1 sui 2000 metri da €1,1 milioni, e sono ancora 17 all'ultimo forfait, con aggiornamenti in continuo sviluppo entro giovedì pomeriggio o venerdì. Non così scontata la presenza di Minding (Galileo), iscritta anche nelle Matron G1, mentre Postponed se ne starà a casuccia a preparare lo sparo nell'Arc come ammesso da Roger Varian lunedì. Al via a Leopardstown ci dovrebbero essere anche i 3 anni Harzand (Sea The Stars) e Fascinating Rock (Fastnet Rock) per Dermot Weld, che deciderà però dopo l'ultimo lavoro e consultato il meteo ma ha già messo in preallarme Frankie Dettori. Al momento in Irlanda ci sono 24 gradi ed il tempo è buono, ma verso il fine settimana cadrà un pò di acqua. Dentro ci sono ancora Almanzor (Wootton Basset) dalla Francia e la femmina Found (Galileo), la quale è in preparazione per l'Arc. Probabile Success Days (Jeremy) alla ricerca sempre delle briciole altrui, qualora piovesse per lui sarebbe ancora meglio. I RIMASTI DELLLE IRISH CHAMPION CLICCANDO QUI.
Vanno usati molti dubitativi perchè contemporaneamente, domenica, a Chantilly si corrono il Niel G2, il Foy G2 ed il Vermeille G1 in ottica Arc de Triomphe. Mentre i grossi calibri hanno annunciato che andranno direttamente all'appuntamento clou, molti rifiniranno la condizione proprio in Francia. 
Nel Niel G2 per tre anni sono rimasti in 10 ma ci sarà sicuramente Midterm (Galileo), dopo aver fallito il Derby, ma con il cavallo di Sir Michael Stoute pronto a vedere di che pasta è fatto. In pista anche il giapponese Makahiki (Deep Impact) in un assaggio della pista e del clima corse francesi e per il quale Cristophe Patrice Lemaire è apparso molto confidente. Nella lista dei rimasti c'è anche Zarak (Dubawi). Nel Vermeille G1 sono rimaste al momento in 7 e quelle rimarranno probabilmente fino alla fine e cioè Candarliya, Endless Time, Mango Tango, Golden Valentine, The Juliet Rose, Highlands Queen, Left Hand.
Non c'è solo il Vermeille ma anche il Moulin G1 di Longchamp a Chantilly con 9 cavalli rimasti all'ultimo forfait prima dei partenti: Dutch Connection, Vadamos, Zarak, Zelzal, Stormy Antarctic, Volta, Spectre, Trixia
Nel Foy G2 per anziani sono in 3 (??) i rimasti al forfait di mercoledì, molti andranno dritti alla meta, e dunque ci si aspettano eventuali supplementazioni. Al momento dentro ci sono One Foot In Heaven, Elliptique, Silverwave

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui