STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 14 marzo 2016

Prove di Classiche: A Roma doppietta Di Chio con Don Aurelio e Roderic Queen. A Milano apre Saent, chiude Valuta Pregiata

Roma chiama, Milano risponde con le prime eliminatorie in vista delle Classiche del 24 Aprile prossimo a Capannelle con Parioli e Regina Elena. L'apertura di Milano ha visto i colori Incolinx sugli scudi. Ad aprire i cancelli ci ha pensato Saent (Strategic Prince) che ha vinto il Premio Calvairate sui 1600 metri, da favorito, con una tattica di corsa diversa da quanto abbiamo visto in passato. Vincitore a sorpresa del Premio Vittorio Riva, è rimasto fuori dai parziali iniziali per entrare deciso in dirittura, sacrificando Dylan Dancing (Dylan Thomas) con Pierre Charles Boudot che si è fatto infinocchiare, e procedere fin sul traguardo nelle mani di Silvano Mulas. Saent fu pagato €26,000 alle SGA Select Sale dalla Incolinx, ed un fratellastro di Punta Stella (Elusive City), vincitrice di Dormello G3, ora fattrice in Giappone. A proposito, ha prodotto una femminuccia da Stay Gold e visiterà Heart’s Cry nel 2016 in Giappone. Tornando a Saent, il tempo finale è abbastanza alto di 1m 41,4s sul miglio, figlio di una condotta di gara senza andatura nella prima parte e parziali infuocati dall'ingresso in retta. Basti pensare che nella maiden per femmine successiva, quella vinta da Windy York (Vale Of York) su tracciato e distanza, è stato realizzato un tempo più veloce di 4 centesimi. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.
Peggio ancora, in 1m 42,1s, ha fatto Valuta Pregiata (Holy Roman Emperor) la quale ha dato seguito al promettente debutto romano in all weather, vincendo anche il Premio Cesare Degli Occhi come trial per il Regina Elena G3. La cavalla della Blueberry, da una posizione invidiabile, ha tenuto a bada Epica (Excellent Art) e Page One (Stormy River), capace di gran finale dalle retrovie, ed è quella che ha guadagnato di più. La favorita Identity Run Fast (Footstepsinthesand) è finita quinta. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.
A Roma un paio di trials interessantissimi. Nella corsa per i maschi il buon Don Aurelio (Frozen Power) ha vinto il Premio Arconte sulla strada per il Parioli. Questa è una corsa vinta in passato da cavalli come Crisos Il Monaco, Golden Titus, Best Tango (poi vincitore di Parioli) e come ultimo prima del grigio di Di Chio General Sherman, tanto per citarne alcuni. Don Aurelio, al rientro da oltre 130 giorni dopo una probante vittoria in maiden con linee buonissime, è andato in avanti sotto la spinta di Gabriele Bietolini, e non ha mai dato tempo al favorito ad un decimo Basileus (Dream Ahead), secondo di Gran Criterium e con 4 chili di sovraccarico, di organizzarsi in una azione produttiva. L'impressione è che Don Aurelio sia davvero buono, tanto che non ha concesso nulla al rivale, ma è altrettanto vero che Basileus aveva fondamentalmente bisogno della corsa ed è rientrato in maniera molto soft. Nella prossima occasione ne vedremo una versione sicuramente aggiornata in meglio. Senza nulla togliere al valore del grigione, acquistato per €12,000 dalla New Racing Factory alle Tattersalls Ireland September Yearling Sale, prodotto della fattrice Belclare (Verglas), dalla quale ha preso il mantello, e dallo stallone residente in Italia Frozen Power. Tempo finale della corsa 1m 40s. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.
Peppe Di Chio è andato via da Capannelle con un sorriso grande così. Vincere le due preparazioni di Roma per Parioli ed Elena non è cosa da tutti i giorni. E poco prima della performance di Don Aurelio, è arrivata la vittoria anche nel Ceprano Trofeo GOFFS UK nella corsa per femmine grazie al gran finale di Roderic Queen (Roderic O’Connor). Stavolta a festeggiare è tutta Ronciglione! La cavalla di Fabrizio Alessandrucci ha messo il collare alla favorita Pardon (Kyllachy) entrando solo nei parziali per la vittoria dopo corsa di attesa, finendo in spinta negli ultimi 200 metri grazie ad una bella monta di Tony Fresu, sempre più bravo. finendo in 1m 39,1s sul miglio. La femmina è stata acquistata per €9,500 alle Goffs Open Yearling Sale ancora dalla New Racing Factory di Gianluca Di Castelnuovo. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui