STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 28 agosto 2016

America: #Arrogate un missile nelle Travers Stakes! Un crack verso il Classic. Flintshire il solito nelle Sword Dancer

Lo scorso anno era solo un grande puledro di mole. Non troppo aggraziato, allampanato, testardo, poco avvezzo a farsi addestrare, e sostanzialmente incompleto. Ma dotato di grande forza. Arrogate (Unbridled's Song) ha necessitato di tutta la pazienza di Bob Baffert, e molto spesso questo paga per trasformare un costoso puledro in un cavallo da corsa. Sebbene ogni tanto si ricordi di fare lo "show" mattutino, i risultati parlano a favore di un cavallo che grazie alla prestazione delle Travers Stakes G1 può diventare un vero crack. Chiaramente quando decide di andare e mandare le lunghe gambe grigie come pistoni capaci di diventare un rullo compressore. Bene, nella giornata di Saratoga che ospitava 6 G1 è stato lui il cavallo copertina di tutto il weekend, e non solo, americano. Con in sella Mike Smith, il cavallo allenato da Bob Baffert ha mandato in scena un vero e proprio show rendendosi inavvicinabile e risolvendo con una prestazione capace di demolire il record della pista e delle Travers Stakes G1 stesse in 147 anni di storia, in una corsa che lo scorso anno vide la sconfitta incredibile di American Pharoah, il cavallo più esaltante degli ultimi anni. Le Travers che tolgono, le Travers che danno. In questa occasione ci hanno consentito di ammirare un cavallo che ha sparato parziali di 23.23 fino al passaggio degli 800 metri in :46.84, con i 1200 superati in 1:10.85, il miglio in 1:35.52s ed il tempo finale sui 2000 metri di 1:59.36, con 13 lunghezze e mezzo di vantaggio sul secondo, il compagno American Freedom (Pulpit) ed al terzo Gun Runner (Candy Ride). Incredibile.
Arrogate è un figlio di Unbridled's Song (Unbridled) e Bubbler (Distorted Humor). Fu pagato $560,000 dalla Juddmonte Farms con il Principe Khaled Abdulla che decise di darlo in training a Bob Baffert in California. Non ha corso a 2 anni ma ha debuttato sui 1200 metri di Los Alamitos arrivando terzo. Poi tre vittorie di seguito tra Giugno ed Agosto tra Saratoga e Del Mar. 
Il betting per la Breeders' Cup Classic lo ha inserito a 5/1, mentre California Chrome capeggia il market a 7/4.. California, forse abbiamo un problema. E si chiama Arrogate. 
Nel resto del convegno di Saratoga c'erano le Longines Sword Dancer Stakes sul miglio e mezzo dove a vincere è stato ancora uan volta Flintshire (Dansili), rimasto imbattuto nel 2016 in America, capace di vincere il suo 5 G1 in carriera per Chad Brown e la monta di Javier Castellano, per il secondo anno consecutivo. Un vero e proprio assolo per un cavallo proposto ad 1/10 che su queste distanze, in erba, non ha assolutamente rivali. Il sei anni di Abdullah, che non aveva ancora visto l'esaltante Arrogate, si è guadagnato un posto nelle gabbie della Breeders' Cup Turf G1 del 5 Novembre. IL VIDEO QUI.
C'erano anche le femmine delle Personal Ensign Stakes G1 (VIDEO QUI) sui 2000 metri in dirt vinte da Cavorting (Bernardini), una 4 anni di Kiaran McLaughlin con Javier Castellano che ha battuto la favorita Curalina
Nelle Ballerina Stakes G1 per femmine di 3 anni ed oltre sui 1400 metri in sabbia a vincere è stata la anziana Haveyougoneaway (Congrats) per Tom Morley con John Velazquez a bordo, che ha battuto tra le altre la 3 anni Carina Mia. have ha staccato il ticket per la Breeders' Cup Fillies and Mare Sprint (Dirt) grazie alla opzione  'win and you're in'. Per Morley era la prima vittoria a livello di G1. VIDEO QUI.
Sorpresa o quasi nelle Ketel One King's Bishop Stakes G1 per 3 anni sui 1400 metri, vinto da Drefong (Gio Ponti) per Bob Baffert con Mike Smith a bordo. Malissimo Mohaymen (Tapit), che era una promessa da Kentucky Derby G1 ma si è liquefatto giungendo nelle retrovie. VIDEO QUI.
Nelle Priority One Jets Forego Stakes G1 per anziani, l'ha risolta a tempo di record A. P. Indian (Indian Charlie), un castrone di 6 anni allenato da Arnaud Delacour per Joe Bravo, che ha fermato il cronometro in 1m 20.99s, battendo Tamarkuz (Speightstown) inspiegabilmente trascurato. Per AP era la quinta vittoria in 5 uscite in questo 2016, appuntamento alla Breeders' Cup Sprint (Dirt). IL VIDEO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui