STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 8 agosto 2016

Germania: #Serienholde a segno nelle Oaks tedesche. Terzo Frankie su Architecture, quinto Atzeni.

In Germania si sono corse le Oaks tedesche G1, il Preis der Diana G1, vinte ancora una volta da Andreas Wohler che, dopo la vittoria nel Derby con Isfahan, ha ottenuto la sua terza affermazione in questa corsa grazie alla progressiva homebred del Gestut Wittekindshof Serienholde (Soldier Hollow). Con in sella uno scatenato Edu Pedroza ha fatto perno sulla freschezza e sulla maneggevolezza del tracciato di Dusseldorf, battendo un'altra che conosceva già molto bene la pista ed ha provato a sfruttare questa abilità che si chiama Sarandia (Dansili). Terza è giunta l'italiana di allevamento Architecture (Zoffany) che cercava il suo meritato G1 dopo i secondi posti nelle Oaks inglesi ed irlandesi, ed invece la cavalla di Hugo Palmer con Frankie Dettori in sella non si è espressa come ci si aspettava, complice un percorso particolare. Ma Dettori le ha dato comunque una posizione perfetta. Quinta è arrivata con un gran finale Parvaneh (Holy Roman Emperor), colori Darius Racing, con Atzeni in sella che ha cercato di trarre il massimo profitto riuscendo quasi nell'impresa da una posizione impossibile, accumulando vagonate di metri ma arrivando troppo tardi sul traguardo.IL RISULTATO COMPLETO QUI. IL VIDEO DELLE OAKS TEDESCHE QUI.
La vincitrice è una figlia di Soldier Hollow (In The Wings), che a 2 anni si era piazzata in maiden ad Hannover e nel Preis der Winterkonigin G3. Da quanto è rientrata, ad inizio Giugno a Dortmund, ha sempre vinto in 3 uscite ed è progredita appena è stata lanciata sulla distanza. 
Quanto ad Achitecture, dopo una stagione intensa merita un pò di riposo ed un agognato G1 che, a questo punto, potrebbe provare a cogliere nel Lydia Tesio G1 a Roma, così per lanciare una idea. Da sottolineare che nelle Oaks tedesche non c'erano le prime arrivate delle Oaks italiane. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui