STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 14 agosto 2016

Deauville: #Ribchester vola sul Jacques Le Marois, battuto Vadamos. Ininfluente Galileo Gold..

Rivincita Ribchester (Iffraaj)! Il portacolori Godolphin si è preso la giusta rivincita rispetto al terzo disgraziato nelle Sussex Stakes G1 di Goodwood e grazie ad una prestazione sopra le righe ha risolto il Prix du Haras de Fresnay-le-Buffard - Jacques le Marois G1. Bravo William Buick (appena sceso dall'aereo dopo l'Arlington Million) a tenere la schiena di Arod (Teofilo) e superarlo di slancio proprio mentre il suo rivale dichiarato, Galileo Gold (Paco Boy), già sudato e nervoso dietro le gabbie, non riusciva ad emergere in progressione scendendo nelle sabbie mobili del gruppo. Ribchester, cresciuto esponenzialmente corsa dopo corsa, ha battuto un positivo Vadamos (Monsun) mentre per il terzo l'ha spuntata Ervedya (Siyouni) che ha avuto la meglio della sorpresa Spectre (Siyouni) con Cristian Demuro a bordo, e poi Dicton (Lawman) un pò troppo rinunciatario, finito a rimorchio al quinto posto. Il tempo finale è stato di 1m 36,16s, dunque un terreno bello scorrevole, che potrebbe aver inficiato sulla prestazione del favorito Galileo Gold. 
Per Ribchester era la prima vittoria a livello di G1, ma in un crescendo di prestazioni (era comunque piazzato di Ghinee) che ne testimonia la bontà dei 3 anni rispetto agli anziani, sul tema dei miler. Per Richard Fahey era la prima vittoria ad un certo livello. Si parla di obiettivi: Inizialmente era previsto un summit in America per la BC Mile, ma poi il suo allenatore ha optato per un tentativo ad Ascot in Settembre nelle Queen Elizabeth II Stakes  G1. Da sottolineare che non c'era in pista The Gurkha (Galileo), che sarebbe stato il favorito della corsa. Il campione di 3 anni è stato infatti sottoposto ad intervento  chirurgico nella giornata di ieri, ma per un non precisato problema accusato in lavoro. A comunicarlo il Coolmore con uno scarno statement.....

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui