STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 22 agosto 2016

Irlanda: #Churchill vince le Futurity Stakes, #Rhododendron fa sue le Debutante. Prospetti Classici! Nelle Royal Whip sorpresa Success Days

I giovanotti hanno reso il programma domenicale del Curragh divertente, oltrechè interessante. Anche se il tema in fondo è sempre quello. Aidan O'Brien ha dominato la sessione con una doppietta di Galileo, e la cosa non è che faccia poi tanto notizia. Piuttosto sono state le monte efficaci di Seamie Heffernan nel periodo, a fare notizia.. e non che non sia bravo,anzi, ma ultimamente non è che abbia azzeccato proprio tutto. Comunque ha vinto sia le Futurity Stakes G2 che le Debutante Stakes G2, sui 1400 metri, con due cavalli potenzialmente buoni. Nelle Futurity con solo 4 cavalli al via dopo il ritiro di Capri (Galileo), a vincere è stato Churchill (Galileo) che ha seguito l'andatura imposta da Arcada (Rip Van Winkle) per disfarsene negli ultimi 2 furlongs e risolvere la contesa lasciando al secondo Radio Silence (War Front) oer 2 lunghezze. Churchill, dopo il debutto con un piazzamento, ha vinto le Chesham Stakes Lr al Royal Ascot e poi le Tyros Stakes G3 progredendo ultriormente. Ha una iscrizione nel Derby, ma pare attualmente più un cavallo da 2000 Ghinee. Ancora pigro, ha bisogno di correre. Churchill è prodotto della buonissima Meow (Storm Cat), della famiglia della sprinter Airwave (Air Express). IL VIDEO DELLE FUTURITY STAKES SU AT THE RACES QUI.
Nella prova equivalente per femmine a vincere invece è stata Rhododendron (Galileo) che si è posizionata a metà gruppo in una andatura imposta da Hydrangea (Galileo) e dall'esterno, una fascia tradizionalmente difficile per chiunque al Curragh, ha battuto la battistrada con al terzo Intrictely (Fastnet Rock). Rhododendron, seconda al debutto a Giugno, ha vinto la sua maiden con stile al Curragh, e ribaltato molto bene il riferimento con Rehana (Dark Angel), ora quarta nella prova di G2. Da segnalare che sesta è arrivata Brave Anna (War Front), altra pensionaria di Aidan O'Brien, vincitrice di Albany Stakes G3 al Royal Ascot. Possibile come obiettivo quelle delle Moyglare G1. La vincitrice è stata allevata dalla Orpendale, Chelston and Wynatt, ed è prodotto della campionessa Halfway To Heaven (Pivotal), vincitrice di Irish 1,000 Guineas, Gr.1 Nassau Stakes and Gr.1 Sun Chariot Stakes, della famiglia di Cassandra Go (Indian Ridge), sprinter fine e seconda di Temple Stakes G1. IL VIDEO DELLE DEBUTANTE SU AT THE RACES QUI.
Non c'erano solo i giovani, ma anche gli anziani nelle Royal Whip Stakes G3 che serviva come approccio per qualcosa più in la nella stagione. Come spesso accade, chi di solito è più debole approfitta della mancanza della condizione rovente degli altri per prendersi il palcoscenico. Lo sa bene Ken Condon e così il grigio Success Days (Jeremy) andando in avanti ha colpito duro a 10/1 approfittando del fatto che nessuno gli ha dato fastidio in avanti. Battuti gli attesi Fascinating Rock (Fastnet Rock), che aveva vinto la Tattersalls Gold Cup G1 di Maggio quando Success era terzo ed aveva sovraccarico, mentre fuori quadro US Army Ranger (Galileo), il 3 anni reduce dal secondo del Derby G1, che però non ha corso affatto male recuperando moltissimo dall'esterno e dando l'appuntamento quando la sua condizione sarà ancora migliore. Per il vincitore l'obiettivo è correre le Irish Champion Stakes G1, prima di quelle inglesi ad Ottobre se il terreno lo consentirà. IL VIDEO DELLE ROYAL WHIP SU AT THE RACES QUI.
Sabato al Curragh ancora gli anziani protagonisti, con quello che attualmente è il miglior stayer in circolazione quale Order Of St George (Galileo) che ha vinto l'Irish St Leger Trial Stakes G3 per il secondo anno consecutivo, in vista dell' Irish St Leger già vinto. Altro alloro eventuale dopo quello della Ascot Gold Cup G1 di un paio di mesi fa. Order è attualmente imbattuto nelle ultime sei corse disputate. In generale ha corso 12 volte, ma è sbocciato solo nel Luglio dello scorso anno. Da quel momento, non ha mai conosciuto sconfitta. IL VIDEO DEL TRIAL QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui