STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

martedì 19 marzo 2019

Mondo del Turf, notiziario del 19 Marzo sponsorizzato dalla Ticino Bloodstock e Affaire Solitaire

Facciamo il punto della situazione, giunti al 19 Marzo e con la stagione che sta cominciando ad entrare pienamente a regime, prima di entrare definitivamente nel vivo.
La news è sponsorizzata dalla Ticino Bloodstock, dove funzionano Affaire Solitaire (Danehill Dancer), Blu Constellation (Orpen) e Benvenue (Iffraaj), visto che siamo vicini all'apertura della stagione di monta 2019 che avverrà fra qualche giorno.
Per prenotare la vostra monta tra le scelte e avere maggiori informazioni, vi invitiamo a contattare la Dott. sa Alessandra Vigliani cell. 335.6849353, oppure di inviare una mail all’indirizzo info@ticinobloodstock.it. La Ticino Bloodstock offre anche il servizio Rent a Mare, che ti permette di affittare una fattrice senza eccessivi costi ma diventando protagonista. Maggiori informazioni cliccando QUI. Il sito per consultare tutte le proposte è questo: https://www.ticinobloodstock.it/.
Continuando a leggere le notizie della giornata
  • Partiamo dal Ministro Centinaio che anche ieri ha parlato di ippica, in attesa della tanto chiacchierata riforma del nostro settore con la Task Force che entrerà definitivamente e globalmente in ballo a partire dal 2020. Il Ministro si dice favorevole a un codice di legalità per gli ippodromi ed ha dichiarato quanto segue: “Lo sviluppo dell’ippica italiana deve proseguire attraverso l’adozione di un 'Codice della legalità' per gli ippodromi finalizzato a creare per gli operatori ippici - e, di riflesso, per i cavalli - condizioni di sicurezza indispensabili all’attività sportiva.” Così dichiara il ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio, in merito alla proposta di adozione di un Codice della Legalità finalizzato da un lato a riavvicinare il pubblico al mondo delle corse e dall’altro volto a migliorare la qualità della ricettività degli ippodromi per cavalli e operatori ippici che necessariamente passano dalla rivalutazione dei singoli impianti. In quest’ottica, nell'anno in corso, saranno effettuate ispezioni mirate in tutti gli ippodromi in attività, con il coinvolgimento delle autorità di pubblica sicurezza e di quelle sanitarie, per verificare: l’efficienza e la funzionalità delle piste, delle strutture e delle attrezzature tecniche; il controllo dell’accesso alle scuderie e dei luoghi in cui operano gli allenatori, fantini, guidatori e artieri; l’osservanza della normativa volta alla tutela ed alla correttezza nello svolgimento delle competizioni ed in generale il rispetto di tutti gli obblighi derivanti dall’attuale dettato regolamentare. Il riconoscimento nel 2020, che rappresenta il presupposto per l’inclusione nel nuovo sistema, deve essere precluso in caso di accertamento sulla base delle ispezioni svolte del mancato raggiungimento di standard minimi e in assenza di progetti ed investimenti. Il 2019 rappresenta l’ultima occasione per mettersi in regola trasformando gli impianti in realtà produttive per la filiera. “Il futuro del comparto è correlato alla rivalutazione degli Impianti. Il nostro impegno è finalizzato a far emergere la potenzialità di ciascun ippodromo, contraddistinto dalla peculiarità territoriale, quale luogo di aggregazione e promozione non solo per il comparto Ippico, ma anche a livello di attrazione turistica con riflessi positivi per tutto ciò che afferisce al Made in Italy”, conclude il ministro.
  • Altro capitolo riguarda gli italiani fuori dai nostri confini: Lunedì a Compiegne nel Prix de Crépy-en-Valois - Handicap de catégorie divisé - Réf. : 29 - 21 000 € 2400m - 12 Partants - Gazon, a vincere è stato per la seconda volta consecutiva Rumbo Norte (Declaration Of War) che ha regalato la seconda vittoria in stagione a Gianluca Bietolini. Qualche giorno fa, sempre in provincia, ad Angouleme vittoria per Esquina allenata da Simone Brogi (4 sigilli nel 2019) e per Giorgio Guglielmi, mentre a Nimes vittoria andata a Mudeer per Alessandro e Giuseppe Botti, capaci di raggiungere la sesta stagionale. A proposito di Botti France da sottolineare che il fondista Amade, candidato al Marathon e vincitore un paio di settimane fa in Inghilterra, è in trattativa per essere ceduto ad un sindacato australiano. Nelle prossime ore ci saranno aggiornamenti.
  • Una notizia ci giunge dagli States. La WinStar Farm ha annunciato la scomparsa di uno degli stallonni più rappresentativi degli ultimi anni Pioneerof The Nile (Empire Maker), a 13 anni, deceduto a causa di problemi derivati in seguito ad una copertura di una fattrice. Il cavallo, allevato e di proprietà della Zayat Stables, ha prodotto in generale 3 vincitori di G1 ma in particolare l'Eclipse Award Horse of the Year e Triple Crown hero American Pharoah, vincitore di 8 corse al massimo livello, e capace di spezzare l'anatema Triple Crown dopo tantissimi anni. Messaggi di cordoglio da tutto il mondo dell'allevamento americano al proprietario egiziano Ahmed Zayat, che lo riteneva parte della famiglia. Pioneroof ha vinto a 2 anni le CashCall Futurity G1 e a tre il Santa Anita Derby G1, trovando la sua dimensione un filo sotto il massimo livello nel Kentucky Derby G1 nel quale giunse secondo. Ritirato al Vinery Kentucky, dove ha cominciato per $20,000, dal 2013 era stabile alla WinStar Farm dove funzionava per $110,000.
  • Altra notizia molto esterofila riguarda il campioncino del miglio e dintorni Aclaim (Acclamation), che funzionava per la seconda stagione al National Stud in Inghilterra, acquisito in Australia dall'Aquis Farm nel Queensland per a stagione nell'emisfero sud. Il figlio di Acclamation, vincitore del Prix de la Foret, funzionerà per A$13,750. In corsa era allenato da Martyn Meade ed ha vinto un bottino di $595,666. La Phoenix Thoroughbreds ne ha acquistato il 50% dei diritti stallonieri.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui