STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2015. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2015 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Prezzi modici e massimo profitto!

sabato 26 maggio 2012

Cherry Collect domina le Oaks. Successo internazionale e podio tutto italiano. Battute Angegreen e Rosa Eglanteria

La distanza, anche se per una volta, Cherry Collect (Oratorio) l'ha fatta. Eccome. La già Classica della Effevi ha siglato le Oaks d'Italia G2 con stile impeccabile completando il doppio Regina Elena-Oaks dopo Nicole Pharly (Pharly) nel 1997 e i Botti vincono per l'ottava volta le Oaks 22 anni dopo Miss Gris (Hail The Pirates) e riportano la Classica di Milano in Italia dopo Dionisia (Tejano Run) dal 2007. La figlia di Oratorio (Danehill) è partita da lontano con solita monta da dimensione internazionale di Fabio Branca ed ha tenuto a bada le avversarie, con le quali ha scherzato. Battuta Angegreen (Ekraar) vicina a Rosa Eglanteria (Nayef) per il terzo. Quarta Bay Vatoria (Vatori), per la quale c'è stato anche intervento d'autorità ma analizzato il filmato non c'è stato niente su cui eccepire; quinta Aquila D'Oriente (Dubawi). 
"Cherry Collect è la miglior femmina che abbia mai montato", questo ha detto Fabio Branca al rientro abbracciato al papà. Il jockey di Dorgali sta vivendo una stagione incredibile, grazie anche alla superba organizzazione dei Botti che hanno fatto anche secondi con Angegreen. Adesso un break per Cherry Collect, ma la sfida di Bruno Grizzetti e la sua Rosa Eglanteria è stata già lanciata. Cherry Collect è stata pagata €65,000 alle SGA Selected Sale, è una figlia di Oratorio (Danehill) che ha vinto Eclipse Stakes G1 (quelle del piazzamento di Altieri), Irish Champion Stakes e Prix Jean-Luc Lagardere G1. Cherry è la 13 vincitrice di Gruppo per lo stallone Coolmore. La mamma è Holy Moon (Hernando) di cui Cherry è il terzo foal, ed ha uno yearling da Dylan Thomas (Danehill) con il quale se ne riproduce l'incrocio. Dalla famiglia femminile proviene anche Bright Generation (Rainbow Quest), che nel 1993 vinse le Oaks d’Italia allora di G1. E la famiglia, come abbiamo detto più volte, è quella anche di Dabirsim (Hat Trick). Il video delle Oaks qui: (video qui: http://www.ippodromimilano.it/video/G2012052602.mp4)
Per vedere SAN SIRO REPLAY CON TUTTE LE CORSE DEL POMERIGGIO ED INTERVISTE CLICCA QUI: http://www.ippodromimilano.it/video/G2012052699.mp4 

5 commenti:

  1. caro Gabrile
    UNIRE tutti sotto lo stesso tetto????????
    Al Concorso Internazionale di Piazza di Siena (il più importante in Italia) non c'era la possibilità di vedere i grandi appuntamenti ippici nazionali e internazionali (ghinee irlandesi, Oaks italiane ecc.ecc.) è una vergogna, se ne è accorta Caterina Vagnozzi???? perchè non lo scrive?
    Carlo

    RispondiElimina
  2. Carlo, mi perdoni ma non ho capito cosa intende. Unire tutti sotto lo stesso tetto? A piazza di siena sono andato solo due volte negli ultimi 10 anni, e le tv per vedere le corse e scommettere c'erano. Non più? Mi spieghi meglio. Gabriele

    RispondiElimina
  3. esatto, prima le tv c'erano, com'è giusto che sia,
    mi spiego meglio:
    non è possibile programmare un evento come Piazza di Siena e non consentire a tutti i visitatori, tanti dei quali amanti dei cavalli a 360 gradi, di assistere anche ai grandi appuntamenti ippici che si svolgono in Italia e all'estero, basta una TV.
    non ci vuole un mega manager per capire che, se ad esempio, il Carlo di turno, che ha speso 70 euro per un biglietto, abituato a trovare a Piazza di Siena le tv per assistere agli altri appuntamenti (ghinee, Oaks ecc) non le trova, il prossimo anno sarà costretto a scegliere o andare a piazza di Siena o restare a casa a vedere le altre corse, perchè? perchè il genio di turno non ha pensato di mettere un TV sintonizzata sui canali ippici.....e ci stupiamo se andiamo a rotoli
    carlo

    RispondiElimina
  4. E' VERO!!!!!!!!!!!!!
    L'ANNO PASSATO C'ERA ANCHE LA POSSIBILITA' DI PUNTARE QUALCHE EURO, MA, A PARTE LA PUNTATA, MI SEMBRA ASSURDO CHE NON CI SIA UNO SCHERMO SUL QUALE POTER SEGUIRE LE CORSE IMPORTANTI, C' ERANO MOLTI IPPICI A PIAZZA DI SIENA SICURAMENTE NON GLI SAREBBE DISPIACIUTO VEDERE LA FENOMENALE CHERRY COLLECT VINCERE LE OAKS.

    RispondiElimina
  5. che peccato. PPerò, sapete che vi dico? Li risiede lo spirito vero di questo sport. Mi spiego: i concorsi si fanno, indipendentemente da tutto. Ci sono sponsor, ci sono persone che comprano cavalli, non per il mero ritorno economico (tranne per il grande livello, è chiaro) ma solo per la gloria. Qui ormai è diventato il cercare business, ma si stanno togliendo la sete con il prosciutto.

    RispondiElimina

Commenta qui