domenica 13 maggio 2012

Sorpresa nelle Poule d'Essai des Poulains: vince Lucayan. Battuto Dabirsim


Sorpresa invece tra i maschi delle Poule d'Essai des Poulains G1, dove a vincere è stato Lucayan (Turtle Bowl) che con affondo deciso e pungente ha trafitto Veneto (Panis) nelle fasi finali in un arrivo serratissimo (6 cavalli in due lunghezze). Pensare che terzo è arrivato il povero Furner's Green (Dylan Thomas) il quale aveva avuto un percorso tosto ma ha ribattuto colpo su colpo finendo a bomba e prendendosi l'ultimo gradino del podio, fratturandosi qualche metro dopo il traguardo. A parte questa tragedia, c'è molto da dire di queste Poule.

Ha vinto Lucayan per Francis Rohaut, ma per poco non fa il colpaccio proprio Veneto che era il battistrada affittato da Dabirsim (Hat Trick) per rendere la corsa tirata, ma proprio quello che doveva beneficiarne non è riuscito a far fruttare tale opportunità, con il solito Cristophe Soumillon in sella che ha fatto di tutto per complicarsi la vita. Ha cercato il varco all'interno stile Lagardere con Lanfranco, ma gli è stato precluso passare per li e allora Soumillon si è dovuto reinventare Dabirsim cercando di andare verso l'esterno, dove in una selva di gambe ha trovato lo spiraglio ma non è stato in grado di emergere per la vittoria. Può darsi non abbia fatto passaggio d'età, o che non arrivi alla distanza e qui sta la giustificazione del fatto che il proprietario l'ha iscritto alla July Cup di Newmarket G1 sui 1200 metri. Va detto che Soumillon è stato ingaggiato per l'anno dal team di Ferland, perchè Lanfranco (che non ha montato queste Poule) non aveva dato la piena disponibilità! Tornando alla corsa: Veneto scappando via di buona lena, ed è stato curioso vedere come Thierry Tulliez cercasse in dirittura il compagno per farlo passare, ma quando il jockey si è reso conto che Dabirsim era lontano ed il suo aveva ancora birra è scappato in fuga; Sarebbe stato il delitto perfetto, ma va dato atto invece del grandissimo finale del vincitore, Lucayan appunto, figlio del sorprendentissimo Turtle Bowl (Dyhim Diamond) che la scorsa settimana ha avuto in French Fifteen un secondo di Ghinee inglesi. Lucayan infatti è solo 1 dei 41 tre anni in circolazione per lo stallone di casa Haras de la Reboursiere et de Montaigu, che in corsa vinse il Jean Prat G1 per i colori di casa. Turtle Bowl funziona per sole €5,000 ma dopo questi successi, sarà aumentato a €6,000 come aumenterà la sua reputazione, meritoriamente nonostante un pedigree poco alla moda. Il padre è Dyhim Diamond (Night Shift) e la mamma è Clara Bow (Top Ville), la quale ha comunque prodotto vincitori a livello di Pattern (uno è Age Of Acquarius, che era stato comprato dal Coolmore per €1,4 milioni). Tornando alle Poule, 4° attaccato è il tedesco Amaron (Shamardal) e quinto Gregorian (Clodovil) attaccato proprio a Dabirsim.
Il video della corsa lo trovi qui: http://www.youtube.com/watch?v=vyMTHdokgvw.
Lucayan è stato allevato da Jean Pierre Colombu, ed è di proprietà di Ahmed Mouknass & Pandora Stud LLC che lo ha acquistato tramite l'agenzia MAB di Marc Antoine Berghgracht per €85,000 alle Arqana Saint-Cloud Breeze-Up Sale. La mamma è La Vltava (Grand Lodge), e lui è un mezzo fratello di Karluv Most (Della Francesca), mentre in quinta generazione c'è Pasadoble (Prove Out), madre di una certa Miesque (Nureyev), campionessa celebrata e riproduttrice di livello, tra tutti diciamo Kingmambo (Mr Prospector) e la Classica East Of The Moon (Private Account), Miesque’s Son (Mr Prospector) etc etc. La Vltava ha uno yearling femmina da Naaqoos (Oasis Dream). 
A contorno della giornata, vale la pena dire del Prix Hocquart G2 che lancia al Derby francese, è stato vinto da Top Trip (Dubai Destination) che ha battuto il favorito Masterstroke (Monsun), non agilissimo per varchi.
Nel Prix de Saint-Georges G3 sui 1000 metri, trionfo per Roger Varian e Beyond Desire (Invincible Spirit) il quale ha battuto Monsieur Joe (Choisir), mentre per l'italiana Malikayah (Fasliyev) un nono posto che dice poco, dopo corsa davvero tiratissima.

3 commenti:

  1. COMPLIMENTONI A SOUMI' PER ENTRAMBE LE INTERPRETAZIONI DI DABIRSIM VOGLIO PROPRIO VEDERE SE LA PROSSIMA VOLTA HANNO ANCORA IL CORAGGIO DI METTERLO IN SELLA.
    A CORSA VISTA L'ARRIVO ESATTO A MIO PARERE AVREBBE DOVUTO ESSERE FURNER'S GREEN PRIMO E DABIRSIM SECONDO PERCHE' ANCHE IL BUON JOSEPH O'BRIEN L'HA FATTA GROSSA TANTO CHE ADDIRITTURA IL CAVALLO DOPO IL TRAGUARDO E' COLLASSATO!!!

    RispondiElimina
  2. Certo che le "cappelle" di Suomì, valgono doppio..... comunque sull'ordine d'arrivo eventuale sono d'accordo. Tendo comunque in parte a giustificare il giovane Joseph. Ma diciamocela tutta, questo Dabirsim non era quello che ci aspettavamo, forse un filo sotto standard anche le poule.... o non ha fatto il passaggio d'età, o non fa la distanza...... che dici?

    RispondiElimina
  3. SUL FATTO CHE ABBIAMO GONFIATO DABIRSIM SIAMO D'ACCORDO, ONESTAMENTE CREDO CHE TENGA IL MIGLIO MA NON AD UN CERTO LIVELLO QUINDI A QUESTO PUNTO MEGLIO RIPIEGARE VERSO LA JULY CUP PRIMA DI FAR ULTERIORI DANNI, FERMO RESTANDO CHE NON SO SE AVRANNO IL CORAGGIO DI RIMETTERE SOUMI' IN SELLA ANCHE PERCHE' COME DICI TE DA JOSEPH POSSO ASPETTARMI UN ERRORE DEL GENERE ED INFATTI NON E' IL PRIMO E NON SARA' L'ULTIMO, MA DA SOUMI' IN UNA CORSA DEL GENERE MI ATTENDO UNA PREPARAZIONE AD ALTO LIVELLO OLTRETUTTO COL BATTISTRADA ACQUISTATO CHE DOVEVA RENDERE IL PERCORSO SELETTIVO E SEMPLICE.
    RESTA IL FATTO CHE CI TROVIAMO CON UN VINCITORE COME LUCAYAN CHE PER COME LA VEDO POTREBBE ANCHE ESSERE BATTUTO DA VEDELAGO IN UNA CORSA ALLE CAPANNELLE, CON UN FURNER'S GREEN IN MENO (PURTROPPO VISTO CHE VOLAVA) ED UN DABIRSIM SUL QUALE IL TEAM SPERO OPTI PER LA JULY CUP.
    ED INFINE AGGIUNGO CHE LE POULES DA ANNI SONO TEATRO DI RISSE IN DIRITTURA E SE LO SO IO FIGURIAMOCI I FANTINI.

    RispondiElimina

Commenta qui