SPAZIO PUBBLICITARIO

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com

domenica 27 maggio 2012

Umbertino ancora secondo. Sfortunato ed infortunato. Ambitious Dragon ha perso da Liberator

Ancora secondo! La maledizione continua. Umberto Rispoli è andato a tanto così dalla storia, ma in sella ad Ambitious Dragon (Pins) è arrivato solo al posto d'onore nella Standard Chartered Champions and Chater Cup G1 a Sha Tin. Un secondo che non vale nulla, visto che solo la vittoria avrebbe regalato al Dragon e a Umberto un timbro nella storia di HK per la triplice corona locale, dopo che Ambitious aveva vinto le prime due prove. Il jockey italiano ha messo il suo in coda al gruppo e sul finire della curva ha chiesto al suo il massimo sforzo progressivo in dirittura, dopo rincorsa dall'esterno e dopo aver cercato di limare il possibile e far sentire meno i 2400 metri. Ma quando è sembrato dominare avvicinandosi a Liberator (Encosta de Lago), questo è ripartito ai 100 finali vincendo sicuro. Era a 12/1. La doppia beffa per Umberto è arrivata in seguito ad una caduta in una delle corse successive del meeting di Sha Tin, con conseguente frattura del polso per il nostro jockey. Tornerà quanto prima in Italia, a farsi curare dal Dottor Costa. Il video della Standard Chartered and Chater Cup G1 lo trovi cliccando qui: http://racing.hkjc.com/racing/video/play.asp?type=replay-full&date=20120527&no=08&lang=eng mentre il risultato completo lo trovi qui: http://www.hkjc.com/english/racing/results.asp?racedate=27/05/2012&raceno=8&venue=ST

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui