giovedì 17 maggio 2012

Cosa è successo ieri tra Irlanda ed Inghilterra. The Fugue a York, Princess Highway a Naas. Dabirsim e Soumillon: divorzio

Prove tecniche di Classiche. Tra Francia ed Inghilterra trial interessanti, in Francia nel Prix Cleopatre G3 a Saint-Cloud di martedì pomeriggio ha vinto la Alain de Royer-Dupre Dalkala (Giant's Causeway), la quale ha disposto nettamente delle avversarie, con Christophe Lemaire in sella, strappando il pass per le Oaks ad Epsom, dove la sua vittoria è quotata a 16/1. Ma è York quello che ha mandato il trial sinora più interessante, perchè le Musidora Stakes G3 sui 2000 metri sono state vinte alla grande da The Fugue (Dansili), recentemente quarta nelle 1000 Ghinee G1 di Homecoming Queen (Dylan Thomas), la quale ha ridicolizzato la favorita Twirl (Galileo) e guadagnato non solo il pass per le Oaks ma proprio i favoritismi all'antepost del betting. William Buick ha chiamato la sua solo per non farla finire in canter, quando l'avversaria era già ben battuta. Bella impressione, normale pensare che aumenti la sua potenza con il passare dei metri, vista la famiglia femminile ricca di stamina. 
In Irlanda, altri trial classici con le Blue Wind Stakes G3 che sono state vinte molto bene da Princess Highway (Street Cry), cavalla progredita rispetto allo scorso anno. E' una allieva di Dermot Weld mezza sorella di Mad About You (Indian Ridge), che ha battuto nel test Aaraas (Haafhd) e Was (Galileo). Sempre a Naas, una condizionata per puledri ha laureato in ottimo stile Dawn Approach, già primo vincitore il mese scorso per lo stallone New Approach (Galileo) per Jim Bolger, che ha replicato anche stavolta, battendo lo stesso avversario del debutto ossia Canary Row (Holy Roman Emperor), ma stavolta lasciandolo a 5 lunghezze e mezzo di distanza. Magari è buono davvero.
Intanto è arrivata anche l'ufficializzazione della rottura tra il team di Dabirsim (Hat Trick) e Soumillon, è stato lo stesso fantino a darne notizia spiegando: "Ho visto e rivisto il Prix de Fontainebleau e la Poule d'Essai e non penso di aver commesso errori; Ma mi arrendo all'evidenza che Dabirsim ed io non riusciamo a trovare la giusta "alchimia". Meglio dunque non insistere, trovo più onesto, da parte mia, passare la mano e sperare che il prossimo jockey di Dabirsim gli faccia ritrovare tutto il suo splendore". Che Simon Springer e Christophe Ferland stiano pensando di nuovo a Lanfranco? 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui