STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2015. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2015 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Prezzi modici e massimo profitto!

sabato 19 maggio 2012

Il Mostro è tornato: Frankel fa dieci su dieci. Demolito Excelebration

He's back! Ma soprattutto: Il Maestro non si discute. Se qualcuno aveva delle riserve dopo il contrattempo patito in lavoro, adesso non ha più dubbi su Frankel. Il "mostro" alla ricomparsa per la prima volta in questo 2012 i piedi in pista, ha manifestato tutta la sua classe in quello che qualcuno ha definito one-horse-show. Il figlio di Galileo, Juddmonte e training di Sir Henry Cecil, ha passeggiato nelle JLT Lockinge Stakes G1 demolendo, senza che Tom Queally abbia mai messo mano alla frusta, gli avversari tra cui Excelebration (Exceed And Excel) (nato nell'anno sbagliato), seconda corsa alle dipendenze di A P O'Brien, finito per l'ennesima volta secondo, a 5 lunghezze dal rivale. Insomma, lo ha messo di passo ma se vogliamo, Frankel è sembrato ancora migliorato. Terzo Dubawi Gold a debita distanza. Quarto il battistrada della corsa Bullet Train. Obiettivi? Sir Henry Cecil ha detto: O Queen Anne G1 (1600 metri) o Prince of Wales's Stakes G1 sui 2000 metri, contro solo gli anziani. Il video della corsa lo trovi qui: http://www.youtube.com/watch?v=wpV82_Ct7kY 

1 commento:

  1. DITE QUELLO CHE VOLETE, E' MIGLIORATO-MATURATO-RILASSATO, MA RESTO CONVINTO CHE FINCHE' NON LO VEDO BATTERE BLACK CAVIAR NON RIESCO AD AMMETTERE CHE LUI SIA PIU FORTE DELLA FEMMINA ANCHE SUI 7 FURLONGS.

    RispondiElimina

Commenta qui