SPAZIO PUBBLICITARIO

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com

domenica 27 maggio 2012

Golden Lilac vince l'Ispahan, il Saint-Alary a Sagawara

A Longchamp nell'Ispahan G1 sui 1850 metri Golden Lilac (Galileo) ha battuto nelle fasi finali un Cirrus des Aigles (Even Top) troppo corto ma sempre tenace con al terzo Planteur (Danehill Dancer), bene al rientro dalla Dubai World Cup G1. Golden Lilac lo scorso anno si era espressa su degli standard incredibili dimostrando tutta la sua classe nelle Poule d’Essai des Pouliches e nel Prix de Diane G1. La cavalla allevata dal Gestut Ammerland ed allenata da Andre Fabre, perse l'imbattibilità nel Prix Guillaume d’Ornano G2 a Deauville ma a causa di qualcosa che non andò per il verso giusto. Comunque, Golden Lilac è una figlia della campionessa vincitrice del Prix du Moulin G1 nel 2004 Grey Lilas (Danehill), allevata Il Tiglio. Video dell'Ispahan qui: http://www.youtube.com/watch?v=fMewjhZO0cQ
Nell'altro G1 di giornata, il Saint-Alary sponsorizzato Coolmore, ha vinto Sagawara (Shamardal) allenata da Alain de Royer-Dupre che ha registrato la sua quinta vittoria in carriera battendo Rjwa (Muhtathir) di poco, ma mostrato sprazzi di classe e lanciando la sfida a Beauty Parlour (Deep Impact) per il Diane G1 del 17 Giugno prossimo. Video del Saint-Alary qui: http://www.youtube.com/watch?v=0WeLruX1QRQ

3 commenti:

  1. VOGLIO COMPLIMENTARMI ANCORA UNA VOLTA CON OLIVIER PESLIER PER L'INTERPRETAZIONE MAGISTRALE SU CIRRUS DES AIGLES.

    RispondiElimina
  2. questa c'ha classe da vendere, l'avrebbe battuto uguale secondo me sai..?

    RispondiElimina
  3. LA CLASSE DELLA FEMMINA E' INDUBBIA, DICO PERO' CHE STAVOLTA LE E' VENUTO TUTTO MOLTO SEMPLICE NEL SENSO CHE ANCHE IL VARCO, DA SECONDA IN CORA DOVE STAVA, SI E' APERTO AL MOMENTO GIUSTO. COME SEMPRE PERO' PARLARE DI SITUAZIONI TATTICHE DI GARA CHE SI SAREBBERO POTUTE SVILUPPARE NEL NOSTRO SPORT E' ABBASTANZA RELATIVO E COMUNQUE AMMETTO CHE PARLO COL TICKET IN TASCA.

    RispondiElimina

Commenta qui