STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

martedì 23 giugno 2015

Mercato: #Goldstream, vincitore del Derby Italiano 2015, venduto all'Australian Bloodstock. Rimarrà comunque in Europa per parte della stagione 2015, in Germania da Andreas Wohler

Supermercato Italia, sempre aperto. Come un grande breeze up, i cavalli italiani corrono, colpiscono l'immaginazione, e vengono comprati. L'ultimo ad aver lasciato l'Italia ippica è il Derbywinner 2015 Goldstream (Martino Alonso) che nella giornata di lunedì ha lasciato le scuderie di Stefano Botti a Cenaia ed è approdato in quelle di Andreas Wohler a Gutersloh in Germania, per effettuare la quarantena ed essere definitivamente destinato nell'emisfero sud del mondo, in particolare in Australia dove è stato ufficialmente venduto. La trattativa, portata avanti da Alberto Panetta e Ronald Rauscher per conto della Australian Bloodstock, porterà il figlio di Martino Alonso (Marju) a correre ancora in Europa verosimilmente nell'anno almeno un paio di volte, per poi volare definitivamente nella terra aussie solo in autunno. Goldstream era stato oggetto di parecchie attenzioni già prima del Derby, i proprietari hanno resistito fino a che l'offerta non è divenuta irrinunciabile, quantificabile attorno agli 1,8 milioni di euro.
Allevato dalla famiglia Botti, la partenza di Goldstream rappresenta una duplice perdita per l'Italia. Non solo l'aspetto sportivo, ma anche quello allevatoriale perchè innanzitutto figlio di quel Martino Alonso stallone troppo prematuramente scomparso, dimostratosi a sua volta un miglioratore. Goldstream avrebbe rappresentato una buona opportunità come stallone nella nostra penisola. In fondo si tratta di un vincitore Classico con margini ancora da scoprire, dotato di cambio di marcia anche su lunghe distanze, sarebbe stato uno stallone interessante. Un pò come Ramonti (Martino Alonso), campionissimo in corsa, che poi alla fine è tornato qui da noi a razzare. Si tratta dell'ennesimo cavallo venduto dall'Italia dopo le partenze di Misterious Boy, Ginwar, Hero Look, Il Bagnino, Verbinsky destinati ad Hong Kong.
Goldstream ha cominciato la carriera per i colori della famiglia Dioscuri vincendo le prime due corse disputate a 2 anni. A 3 è tornato con una franca affermazione in condizionata e poi ha dominato il Botticelli prima dell'acquisto in partnership dalla Effevi, che aveva investito parte del ricavato della vendita di Hero Look. La linea del Derby ha avuto belle conferme dal sesto di Sound Of Freedom (Duke Of Marmalade) nel Prix de Diane, e da Time Chant (War Chant) che ha vinto in canter il Gran Premio d’Italia Lr. 
Goldstream appartiene all'ultima annata di produzione in pista di Martino Alonso, prodotto della fattrice Imco Imagination (Darshaan) che Alduino Botti comprò all'estero ed in corsa ha vinto 6 volte. Come fattrice ha prodotto Bit Of Hell (Hurricane Run), vincitore di Listed, e Sweet Lollipop (Shamardal), piazzata di Listed.

1 commento:

  1. Con Ramonti non certo super prolifico, questo a livello allevatoriale è stata una bella perdita .. ma ormai siamo un mercatino per i paesi ippicamente evoluti e floridi speriamo non lo castrino e vedremo cosa farà..

    RispondiElimina

Commenta qui