STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 20 giugno 2015

Royal Ascot day 4: #Ervedya e Cristophe Soumillon giustiziano #Found nelle Coronation Stakes. Comunque Ryan Moore supera Lester Piggott e Pat Eddery, caccia a Fred Archer (12). Muhaarar sigla la prima edizione della Commonwealth Cup

Il day 4 è stato quello dell'aggancio da parte di Ryan Moore al record di Lester Piggott che con la vittoria in sella al rientrante Aloft nel Queen's Vase Lr, così ha superato il record del leggendario Sir a quota 9 affermazioni in un solo Royal, dal dopo guerra nel 1975, 1965 raggiunto anche da Pat Eddery nel 1989. Se oggi riuscità a vincerne altre 3 (ne monta 6) raggiungerà il mito di Fred Archer a 12 nel 1878. Missione..ImPossibile. Eppure nella gloria non è stata una giornata altamente produttiva per il miglior fantino al mondo. Nelle Coronation Stakes, per esempio, è stato preso d'infilata da Cristophe Soumillon, alla prima vittoria in questo Royal, il quale nonostante abbia montato alla francese ha piazzato la bandierina belga nel Berkshire. A vincere è stata Ervedya (Siyouni) che nelle battute finali ha giustiziato Found (Galileo) proprio con Ryan a bordo il quale, partito lungo, forse non si aspettava quel cambio di marcia dalla cavalla dell'Aga Khan paziente sul fondo del gruppo per esplodere con del buono in mano, con una monto appunto molto confidente. Al terzo posto è finita Lucida (Shamardal) a mezza lunghezza, producendo un buon finale. Il tempo finale è davvero interessante di 1m 38.46s (fast by 1.14s). Per Jean Claude Rouget è la prima vittoria al Royal Meeting dopo il secondo in questa corsa con Lesstalk In Paris. Soumillon aveva già vinto nel 2005 nelle Queen Anne Stakes con Valixir (Trempolino) ma quando allora il Royal Ascot fu ospitato da York. Per Ervedya obiettivo estivo sarà a Deauville. IL VIDEO DELLE CORONATION STAKES QUI.
In giornata c'è stata anche la prima edizione della Commonwealth Cup G1 sui 1200 metri per cavalli di 3 anni maschi. Una corsa che mancava certamente, anche se continuiamo a sostenere che quello dei velocisti è un segmento che non fa selezione. Ma sono altri discorsi. Alla fine a vincere è stato Muhaarar (Oasis Dream) allenato da Charlie Hills e montato da Dane O’Neill, che ha battuto il castrone Limato (Tagula), con Anthem Alexander (Starspangledbanner) al terzo posto nella prova da £405,315. Il cavallo di Hamdan Al Maktoum ha cominciato la stagione con una vittoria nelle Greenham G3 e poi ha ottenuto un 8° nelle Poule francesi G1 vinte da Make Believe, accorciando di nuovo e vincendo sul breve come aveva fatto a 2 anni. Il tempo finale è stato di 1m 12.05s (fast by 0.55s). Possibile target la July Cup G1 di Newmarket. IL VIDEO DELLA COMMONWEALTH CUP QUI.
I 3 anni avevano a disposizione anche le King Edward VII Stakes G2, vinte da David Simcock (alla prima vittoria nel Royal Ascot), grazie a Balios (Shamardal) con una monta stranamente produttiva da parte di Jamie Spencer. Il figlio di Shamardal (Giant's Causeway) ha battuto il Gosden Mr Singh (High Chaparral) e Father Christmas (Bernardini) al terzo. Balios ha saltato il Derby causa difetto di esperienza, ma si tratta di un cavallo che può maturare ancora. Per la cronaca Ol'Man River (Montjeu) ha ottenuto un quarto posto mentre la sfiga di Sir Michael Stoute in questo meeting ha colpito ancora. Stravagante (Rip Van Winkle), favorito e supplementato per l'occasione, si è fratturato prima dell'ingresso in dirittura. Una brutta tegola. IL VIDEO DELLE KING EDWARD QUI
Nelle Albany finalmente è arrivata la prima vittoria nel meeting per Richard Hughes, che si ritirerà a fine stagione, grazie a Illuminate (Zoffany) che ha fatto meglio di Ashadihan (Kyllachy) ed Elegant Supermodel (Lope De Vega). La baia figlia è figlia di uno stallone hot al momento, quel Zoffany (Dansili) che qui stava per beffare Frankel qualche anno fa nelle St James's Palace Stakes G1. Comunque, si tratta del 3° vincitore nel meeting per lo stallone del Coolmore assolutamente in ascesa nella considerazione generale. Eguagliato il record del first season sire New Approach nel 2012. Illuminate ha regalato comunque il 30° sigillo al Royal per Hughes, in una sequenza iniziata da Sergeyev nelle Jersey di 20 anni fa, vittorie che poi sono salite a 31 con le Duke Of Edimburgh. IL VIDEO DELLE ALBANY STAKES QUI
Nell'ultima corsa importante del giorno, il Queen's Vase, è arrivata la vittoria dell'aggancio da parte di Ryan Moore grazie al rientrante Aloft (Galileo) che ha fatto valere la categoria da favorito battendo Tommy Docc (Thewayyouare) e Future Empire (New Approach). Il St Leger è più di un opzione per il cavallo allenato da Aidan O'Brien. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui