STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 29 luglio 2016

Goodwood, day 3: #Mehmas in lotta nelle Richmond, per Dettori meno 5 alle 3000 in carriera in UK. Big Orange doppio nella Cup

Meno 5. In Inghilterra si fa la conta di quanto manca al fatidico traguardo delle 3000 vittorie di Frankie Dettori in carriera. Nella giornata di venerdì a Goodwood è arrivata la numero 2995 grazie a Mehmas (Acclamation) nelle Richmond Stakes G2, nonostante questo avesse più esperienza dei rivali e non fosse la prima scelta del market, frutto di qualche chilo di sovraccarico rispetto alla vittoria nelle July Stakes G2. Invece il portacolori della Al Shaqab, che sponsorizzava la corsa, allenato da Richard Hannon (alla prima vittoria nel meeting), ha risolto in lotta nei confronti del favorito Blue Point (Shamardal), autore di una prestazione impressionante a Doncaster prima di questa, ed Intelligence Cross (War Front). Per il baio è la quarta vittoria in 6 uscite, condite da 2 secondi posti anche dietro solo a Caravaggio e Global Applause (quasi casualmente in Listed). Mehmas ha così emulato Shalaa nel doppio Newmarket-Goodwood, ed ora punterà deciso al Morny G1 opppure alle National Stakes G1 del Curragh, per conquistare l'ambito G1 ed un posto in razza già prenotato. IL VIDEO DELLE RICHMOND QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
La prova più importante del pomeriggio del Goodwood Festival era la Goodwood Cup G2, risolta di forza da uno dei cavalli più in forma del periodo. Big Orange (Duke Of Marmalade), già vincitore dello scorso anno, ha raggiunto leggende della stamina come Further Flight, Le Moss, Yeats e Double Trigger, con quest'ultimo addirittura autore di un triplo negli anni 90. Il cavallo di Michael Bell, montato da Jamie Spencer, non ha fatto prigionieri e non si è risparmiato andando in avanti, gestendo la situazione, dando uno strappo sul "downhill" ed ha tenuto botta sugli evergreen Pallasator (Motivator) e Sheikhzayedroad (Dubawi), in lotta per le piazze. Possibile, ma difficile, un suo inserimento tra i cavalli potenzialmente invitati per la Melbourne Cup G1, mentre è più possibile un suo summit a Woodbine per il Canadian International G1 o ad Hong Kong. Del resto, fa parte della famiglia di Red Cadeaux.. IL VIDEO DELLA GOODWOOD CUP QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui