STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 31 ottobre 2016

Capannelle: Verso il Premio Roma GBI Racing, annunciato #Elliptique. Ecco i rimasti del Roma, Berardelli e Aloisi

Quella che presentiamo è la settimana del Premio Roma Gbi Racing G1 in programma domenica pomeriggio a Capannelle. Non sarà una domenica qualsiasi perchè oltre al Premio Roma si eleggono il miglior puledro sulla distanza nel Berardelli G3 sui 1800 metri, ed il miglior velocista della stagione nel Premio Aloisi ex Umbria. Il lunedì è stata una giornata intensa in chiave forfait che sono arrivati puntualmente alle 12,00 presso gli uffici di Capannelle, ma da una prima lettura filtra subito una notizia non proprio edificante. Infatti, il cavallo che avrebbe certamente nobilitato un G1 con questo status quale Fascinating Rock (Fastnet Rock), un 123 puro, non è stato confermato da Dermot Weld. Dunque, al momento, i rimasti sono in 13 in attesa di eventuali supplementazioni. 
Dall'estero comunque sono previste partecipazioni di spicco quali quelle di Elliptique (New Approach) per i colori della famiglia Rothschild ed il training di Andre Fabre. Il 5 anni a fine Luglio ha vinto il Grosser Dallmayr-Preis G1 sui 2000 metri di Monaco con in sella Frankie Dettori (che non sarà a Capannelle causa concomitanza con le Breeders) battendo buoni cavalli tedeschi, tra cui Potemkin (New Approach), altro 5 anni in procinto di venire a Capannelle, ed alcuni dei migliori calibri teutonici. Elliptique dopo quella vittoria ha corso il Prix Foy G2 in ottica Arc, ma non ha convinto i suoi con il terzo posto su 4. Comunque si tratta di un cavallo fresco, di spessore, che ha fatto spesso bene anche se non in maniera eccellente. E poi sarebbe bello vedere quella giubba e quel training a Capannelle in una giornata come quella di domenica..
Di Potemkin si è detto: 5 anni, allenato da Andreas Wohler, ha corso poco in generale. Nel 2016 solo 4 corse in progresso con il culmine della vittoria a Chantilly nel Prix Dollar G2. Dovrebbe essere montato da Edu Pedroza. L'altro straniero atteso è Robin Of Navan (American Post) allenato da Harry Dunlop ma che il meglio lo ha fatto in Francia, essendo stato allevato li. A 2 anni ha vinto il Criterium De Saint Cloud G1 ma a 3 anni ha steccato nel Derby francese. In casa a Kempton è secondo di Arab Spring (quarto di Jockey Club a San Siro) e poi in 2 corse tra Newbury e Maisons Laffitte non ha detto granchè. Sarà montato da Cristian Demuro ed è annunciato al top. Dall'Inghilterra è iscritto Air Pilot (Zamindar), un castrone di 7 anni che ha avuto il top della carriera con la vittoria a Chantilly in Giugno nel La Coup G3 battendo proprio Elliptique. Poi, due volte male a York. Non abbiamo conferme circa la sua presenza. Ancora iscritto Diplomat (Teofilo) che dopo il Repubblica G1 non si è più ripetuto, mentre sempre dalla Germania dovrebbe arrivare Palang (Hat Trick), allenato da Andreas Lowe per la Darius Racing. Finora non esaltante il suo score, dovrebbe avere in sella Dario Vargiu. Tra gli iscritti figura anche Wireless (Kentucky Dynamite) per Vaclav Luka Jr, che dopo una trafila in provincia francese nel 2015, nel 2016 si è migliorato fino a piazzarsi quarto nel Wildenstein G2 di Chantilly. Fresco, può essere una sorpresa.
Gli italiani rimasti dentro sono Basileus secondo di Ribot, Bharuch, Brex Drago, Circus Couture, secondo di Roma lo scorso anno, Poeta Diletto e Voice Of Love recente vincitore del Piazzale G3.
Nel BERARDELLI i rimasti sono 9 tra cui 2 stranieri. Gli italiani che ci saranno sono Aethos, Amore Hass, Holy Water, Ground Rules, Dulciboy e Lunastorta, mentre dall'estero sono annunciati Devil's Bridge (Casamento) per Richard Hannon per i colori della Middleham Park Racing IX & D Shapiro che ha all'attivo una vittoria e 5 piazzamenti su 7 corse, ma ha un buon riferimento con Salouen (Canford Cliffs), piazzato di Racing Post Trophy G1 e Lagardere G1. Se corre, avrà in sella Cristian Demuro. L'altro straniero è un portacolori della Darius Racing e si chiama Bishapur (High Chaparral), allenato da Henk Grewe, ed è ancora maiden in 3 corse pur essendo stimato. 
Nell'ALOISI i rimasti sono in 18: Ci sono le migliori punte italiane tra cui Kathy Dream e Plusquemavie, con 2 inserimenti stranieri possibili. La Darius Racing ha dentro il 2 anni Farshad (Kendargent) mentre Eogan O'Neill ha lasciato iscritto la 4 anni Holy Spring (Dylan Thomas), che a Monaco in Settembre è giunta seconda di Princess Asta (poi vincitrice di Chiusura G3) sui 1300 metri. Holy Spring l'abbiamo vista in Italia a Settembre 2015 con un secondo posto nel Cancelli Lr.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui