STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 21 ottobre 2016

Doncaster: Provaci ancora Andrea! Atzeni in sella a #Rivet nel Racing Post Trophy vinto 3 volte. Favorito Yucatan, giocatissimo

Andrea Atzeni e Doncaster, una storia di feeling incredibile. Qui al Town Moor il jockey italiano ha vinto 3 edizioni consecutive del Racing Post Trophy, 2 del St Leger e nell'ultimo meeting Classico ha ottenuto 8 vittorie in pochi giorni. Stavolta non sarà semplice, ma quando il fantino di Nurri respira quest'aria tutto è più semplice. Sabato sarà ancora protagonista nel Racing Post Trophy G1 (ore 16,50 in Italia) in sella a Rivet (Fastnet Rock) per Willy Haggas, con cavallo cresciuto fino a vincere proprio a Donny le Champagne Stakes G2, salvo poi rimanere quinto nelle Dewhurst Stakes G1. Atzeni sarà comunque il controfavorito della corsa, alle spalle del talentuoso Yucatan (Galileo e Six Perfections) sul quale c'è stato un "massive gamble" negli ultimi giorni. Padre Aidan aveva lasciato iscritto fino all'ultimo anche Capri (Galileo), vincitore delle Beresford G2 al Curragh davanti a Yucatan, ma quando un ingente flusso di denaro ha coperto di aspettative il Niarchos, si era capito che Capri non sarebbe stato dichiarato partente. E così è stato con la quota di Yucatan in picchiata fino all'evens di quest'oggi. Tre corse in carriera, un debutto in sordina al Curragh, una vittoria in maiden e poi il secondo posto nelle Beresford: Tutte e tre le prestazioni con in sella i figli inesperti di Aidan: Ana e Donnacha. Stavolta avrà a bordo Ryan Moore.
Dei 2 al via abbiamo detto di 2 ma dal Lagardere G1 ci prova Salouen (Canford Cliffs), secondo a Chantilly, poi Sir Dancealot (Sir Prancealot) come ultimo grido di David Eslworth a 8/1. Padre Aidan ne getta nella mischia altri 2 oltre al talentuoso Yucatan: The Anvil (Galileo), ancora maiden ma cresciuto, e Finn McCool (Galileo), vincitore della sua maiden ma solo al quarto tentativo. A York è piaciuto molto Raheen House (Sea The Stars), Contrapposto (Cacique) sembra limitato, Brutal (Pivotal) per la Qatar Racing e Bay Of Poets (Lope De Vega) per Godolphin sono gli outsiders. IL CAMPO PARTENTI DEL RACING POST TROPHY CLICCANDO QUI.
Andrea Atzeni ci prova: Dice che questo è un tracciato che gli porta fortuna. Ma la fortuna non è nulla se non baciata dal talento e dalle opportunità sfruttate!

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui