STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 22 ottobre 2016

Doncaster: Andrea #Atzeni nella storia! Grazie a #Rivet, quarta vittoria consecutiva nel Racing Post Trophy! Battuto O'Brien

Nella storia delle corse, solo un fantino è riuscito a vincere quattro volte consecutivamente lo stesso G1. Il suo nome è Andrea Atzeni, capace di vincere ancora una volta il Racing Post Trophy G1. In generale, questo è un ippodromo che vuoi o non vuoi esalta i suoi successi fino a spingerli sempre un pò più su. Un pò come Frankie Dettori quando respira l'aria del Berkshire, quando Andrea entra al Town Moor è destinato ad uscire con un sorriso e qualche coppia. Stavolta, il nome che succede a quelli di Kingston Hill, Elm Park, Marcel, è quello di Rivet (Fastnet Rock) allenato da Willy Haggas e reduce da un quinto posto nelle Dewhurst Stakes G1. Battuto ancora una volta Aidan O'Brien che, in questa corsa, dopo l'edizione vinta con Kingsbarns, ha ottenuto 4 secondi posti consecutivi, tutti dietro ad Atzeni. Nell'occasione a seguire il jockey italiano è stato Ryan Moore in sella al "massive gamble" della vigilia Yucatan (Galileo) per i colori Niarchos che ha corso bene, si è dimostrato ancora acerbo e legnoso nel progredire (più da Derby, che da Ghinee), e si è inchinato allo strapotere di un cavallo rodato, prontissimo, e sicuramente capace di gradire l'extra furlong rispetto a Newmarket, senza dimenticare il fatto di essere più scafato in certi contesti tanto da gestire la corsa sui primi e rimanere in quota con una volata proficua e senza soluzione di continuità. Terzo è arrivato in lotta Salouen (Canford Cliffs) per un Sylvester Kirk sulla luna dopo il piazzamento ottenuto a Chantilly nel Lagardere G1. IL RISULTATO COMPLETO QUI. IL VIDEO DEL RACING POST TROPHY QUI.
Andrea Atzeni, come sempre molto umile, ha spiegato che le sue vittorie a Doncaster sono frutto di fortuna nel montare cavalli buoni allenati da trainer buoni. Non va sempre così, caro Andrea. La fortuna non si costruisce da sola ma va applicata al talento e all'opportunità. E, nonostante in questo periodo non sia stato impeccabile in alcune interpretazioni, eccolo tirare via le castagne dal fuoco di Willy Haggas. 
Quanto vale questo Racing Post Trophy G1 lo dirà solo il tempo, ma l'idea è quella di non essere di fronte ad un campione autentico alla Frankel, per intenderci. Tuttavia, chi vince il RPT va dritto alle Classiche di primavera. I Bookmakers hanno reagito in maniera tiepida tagliando la quota di Rivet da 20/1 a 16/1 nelle 2000 Ghinee di Newmarket. 
Per Aidan O'Brien fallito l'appuntamento di salire nella graduatoria dei G1 in stagione all'inseguimento del record di Bobby Frankel. Servirà ora una piccola magia tra Australia, America ed Hong Kong per avvicinare le 25 vittorie, quando attualmente è fermo a quota 21 (22 se ne contiamo una anche in ostacoli). 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui