STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 14 novembre 2018

Horse of the year: Vince Roaring Lion! John Gosden pigliatutto con 4 cavalli di diversi proprietari..

Si è tenuta, nelle ultime ore, l’annuale cerimonia per l’attribuzione del Cartier Horse Of The Year, in quel di Londra, giunta alla 28° edizione. 
Come ci si poteva aspettare il nome caldo per il titolo di Horse of The Year è andato a Roaring Lion (Kitten’s Joy), quattro volte vincitore di G1, che a breve entrerà in razza presso la Tweenhills Farm per il 2019 e per il quale verrà reso noto a breve il tasso di monta, capace di vincere in serie le Eclipse Stakes G1, le Juddmonte International Stakes G1, le Irish Champion Stakes G1 e le Queen Elizabeth II Stakes G1 prima di capitolare, ma in una corsa che fa testo relativamente, nella BC Classic in sabbia.
Questo titolo significa anche che il trainer John Gosden è attualmente il leader tra quelli che hanno ricevuto il premio negli ultimi 5 anni grazie a Kingman (2014), Golden Horn (2015), Enable (2017).
Proprio Enable (Nathaniel), duplice vincitrice di Arc e capace di realizzare un doppio mai riuscito prima con la Breeders’ Cup Turf G1, ha vinto il titolo di Stradivarius (Sea The Stars) ha vinto quello riservato agli Stayers grazie alle vittorie nella Gold Cup e nella Goodwood Cup. Sempre per Gosden, il miglior puledro è stato Too Darn Hot (Dubawi), dimostrando la potenza di fuoco del trainer di Clarehaven con 4 cavalli vincitori del titolo per segmento, di 4 proprietari differenti!
Cartier Older Horse per il 2018, mentre
L’unica ad essere allenata altrove a vincere un titolo è stata Alpha Centauri (Mastercraftsman), che ha vinto il Cartier Three-Year-Old Filly grazie ad una suite di 4 successi in G1 ottenuti consecutivamente.
Il Cartier Sprinter Award, decisamente più nebuloso, è stato vinto alla fine da Mabs Cross (Dutch Art), eroina del Prix de l’Abbaye G1, battuta solo di un naso nelle Nunthorpe Stakes G1. Mentre tra le femmine di 2 anni è emersa Skitter Skatter (Scat Daddy). 


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui