domenica 1 maggio 2011

Il resto del sabato in Europa..Planteur vince il suo primo G1, Tiz Terrific che femmina...

Planteur 
Un Sabato veramente stupendo, quello del 30 aprile. In Francia si è corso il primo G1 della stagione nel Ganay G1 sui 2100 metri di Longchamp. Ha vinto, come ci si aspettava, Planteur (Danehill Dancer) dopo monta da attacco alle coronarie da parte di Soumillon come al solito per varchi. Planteur ha vinto alla grande, respingendo Sarafina (Refuse To Bend) e Cirrus Des Aigles (Even Top) ed un deludente Cape Blanco (Galileo) e si candida ad essere uno dei migliori anziani del 2011. Non arriverà ai 2400 dell'Arc, forse, ma si tratta di un cavallo che va forte davvero. Ieri pomeriggio, a 4 anni, è riuscito finalmente ad ottenere la prima vittoria in G1, dopo i prestigiosi piazzamenti nel Prix du Jockey Club G1 e nel Grand Prix de Paris G1, ma aveva cominciato bene l'anno vincendo Prix d’Harcourt G2. Allevato e di proprietà della famiglia Wildenstein, è prodotto di una mezza sorella di Policy Maker (Sadler’ Wells) Pushkin (Caerleon), dunque della famiglia di  Peintre Celebre (Nureyev) e strettamente collegato a Pouvoir Absolu (Sadler’s Wells), finito ultimo nel Ganay. Prossimo obiettivo per Planteur, le Prince Of Wales Stakes G1 ad Ascot il 15 giugno prossimo. 
Tiz Terrific
Il Prix de Barbeville G3 è stato vinto da Dunaden (Nicobar), che a cinque anni ha conquistato la sua prima vittoria in Pattern. Figlio di uno stallone, Nicobar (Indian Ridge) che ha vinto l'Emilio Turati a Milano.
Tra le femmine nel Vanteaux G3, Epic Love (Dansili) ha messo in mostra tutte le sue abilità di tre anni interessante, ed ora punta forte al doppio Saint Alary G1 del 22 maggio a Longchamp o al Diane del 12 giugno a Chantilly.
 Sempre in Francia, tra i puledri, si è rivelata Tiz Terrific (Tiznow), una Americana a Parigi diremmo, che a Keenleand aveva debuttato con un secondo posto, prima di vincere la sua maiden in Europa. nel Prix Mondovi sui 1000 metri di Longchamp. E' un prospetto da Ascot si diceva, e lo pensava il suo allenatore Wesley Ward, ed ha voluto confermare la presunta abilità ai tracciati Europei. Missione compiuta, prossima tappa le Queen Mary Stakes G2 ad Ascot il 15 giugno prossimo.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui