STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 9 maggio 2015

Chester in salsa Classica: Per il Coolmore mercoledì Diamondsandrubies, giovedì Hans Holbein nel Vase G3

Abbiamo atteso qualche giorno per parlare della 3 giorni di Chester, ogni anno utile a rappresentare il termometro della stagione in chiave Classica e dunque, al netto di bellissime corse alle quali abbiamo assistito, parliamo solo di quelle relative ai 3 anni. Al Rodee mercoledì si è cominciato con le Cheshire Oaks Lr (VIDEO QUI) vinte, tanto per cambiare, da Aidan O'Brien con Diamondsandrubies (Fastnet Rock) che ha colpito l'immaginazione sotto la spinta di Ryan Moore per battere di 6 lunghezze la Gosden Entertainment (Halling). Roisin Henry, co proprietario della cavalla e proprietario della mamma Quarter Moon (Sadler's Wells) ha definito Diamonds "tutta sua madre" rimandato ogni decisione sui programmi a Padre Aidan. 
Nella prima giornata da segnalare anche il netto assunto, da imbattuta, per la 2 anni Rah Rah (Lonhro), prima vincitrice per suo padre, ed interessante cavalla di Mark Johnston che ci è piaciuta parecchio. (VIDEO QUI).
Nella seconda giornata di giovedì, in programma c'era il Chester Vase G3 (VIDEO QUI) che di solito lancia qualche cavallo in prospettiva Derby. Da qui sono passati, per intenderci, nel 2006 da Papal Bull, nel 2007 Soldier Of Fortune, nel 2009 Golden Sword, nel 2011 Treasure Beach, nel 2013 Ruler Of The World, poi campione assoluto. Nel 2015 è stato il turno ancora del Coolmore Hans Holbein (Montjeu) che si è guadagnato il ticket per Epsom lottando e tenendo ad una lunghezza e mezzo Storm The Stars (Sea The Stars) per William Haggas. Hans Holbein è un cavallo progressivo che ci ha messo 3 corse per togliersi la qualifica di maiden e lo ha fatto a Leopardstown prima di venire ulteriormente avanti a Chester. Acquistato per 50,000 gns da yearling, è prodotto della fattrice Llia (Shirley Heights), dunque mezzo fratello di Sans Frontieres, vincitore di St Leger, ed altri buoni performer. Si tratta del primo stakes winner per lo scomparso Montjeu che quando lo ha concepito funzionava per €75,000. 
Chi non correrà il Derby, pur avendo vinto le Dee Stakes Lr (VIDEO CORSA QUI), è lo Hughie Morrison Not So Sleepy (Beat Hollow), un castrone, che è emerso in una prova decimata dai ritiri per colpa del terreno troppo pesante. Solo in 4 al via, il figlio di Beat Hollow (Sadler's Wells) è andato in avanti ed ha dovuto lottare per difendere la posizione e battere a fil di palo lo Stoute Disegno (Fastnet Rock). Qui Aidan O'Brien sellava il favorito Smuggler's Cove (Fastnet Rock), arrivato quarto di quattro. 
Da segnalare che in giornata per gli anziani c'erano le Boodles Diamond Ormonde Stakes G3 (VIDEO QUI), una maratona sul pesante che ha premiato infine il coraggio di Clever Cookie (Primo Valentino) con in sella uno scatenato Graham Lee in formissima nel periodo, e che ha battuto il grigio di Marco Botti Tac De Boistron (Take Risks) con Martino Harley fin troppo leggerino nel pitonare il duro grigio della Australian Bloodstock. Preso in velocità, sembrava dominare, è stato preso d'infilata da Graham Lee. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui