STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 15 maggio 2015

York: Golden Horn vince anche le Dante, è imbattuto e favorito delDerby di Epsom nel quale verrà supplementato..

Le Dante Stakes G2 di York sono da sempre state il test per eccellenza in vista del Derby di Epsom G1 del 6 Giugno. Negli ultimi anni da qui sono passati Benny The Dip, Sakhee, Moon Ballad, North Light, Motivatoe, Authorized (l'ultimo a realizzare il doppio) poi Tartan Bearer, Cape Blanco, Carlton House, The Grey Gatsby. L'edizione 2015 ha lanciato la candidatura di Golden Horn (Cape Cross) per John Gosden e la monta di William Buick, i quali approfittando dell'andatura imposta da Lord Ben Stack (Dylan Thomas) hanno reso ancora più veritiero il test. Golden Horn, che non è iscritto al Derby ma verrà supplementato, è partito in una lunga progressione proficua realizzando un tempo di 2m 8.74s (slow by 1.74s) e battendo il compagno di training Jack Hobbs (Halling) con Frankie a bordo ancora per John Gosden al doppio nella corsa, e con al terzo Elm Park (Pheonix Reach), Andrea Atzeni up, vincitore a 2 anni del Racing Post Trophy G1 per Andrew Balding che aveva saltato le 2000 Ghinee a causa del terreno troppo duro. Si tratta di una vittoria che porta in alto i colori di Mr Oppenheimer il quale ha lasciato a John Gosden la decisione di invitare il suo proprietario a sborsare i £75,000 per poter inserire nel campo partecipanti del Derby il figlio di Cape Cross (Green Desert), già padre di Sea The Stars che vinse il Derby nel 2009. L'alternativa è il Prix du Jockey Club G1, ma come non fare il Derby per un cavallo come Golden Horn? Per la cronaca a 13 lunghezze dal terzo è finito Nafaqa (Sir Percy) mentre hanno corso ancora una volta male John F Kennedy e Ol'Man River per il Coolmore, giunti penultimo ed ultimo. Per Gosden Golden Horn è in grado di tenere bene il miglio e mezzo, ed è attualmente il favorito dell'antepost per un cavallo imbattuto in 3 uscite. Ha debuttato vincendo a Nottingham la scorsa stagione e dando pronta replica impressionando nelle Feilden Stakes Lr di Newmarket venendo forte dalle retrovie e battendo Peacock (Paco Boy), venuto ancora più forte ma che non ha preso parte alle Dante. IL VIDEO DELLE DANTE STAKES QUI.
Nelle Middleton G2 ennesima soddisfazione in terra inglese per Andrea Atzeni il quale, con una monta energica, ha portato al palo la Qatariota Secret Gesture (Galileo) facendola emergere nei confronti di Talmada (Cape Cross), partita ed arrivata seconda non riuscendo nell'aggancio finale. La cavalla di Ralph Becket invece è partita subito forte ed ha mantenuto la posizione dopo aver accumulato lunghezze, con il jockey italiano che ha fatto molto bene i conti in un 2m 10.48s (slow by 3.48s) che confrontato con i maschi di 3 anni delle Dante, è una misura che valorizza proprio la preparazione del Derby. Obiettivo per la cavalla della Qatar Racing sono le Pretty Polly G1 del 28 Giugno al Curragh. Secret Gesture, che aveva cominciato per i colori della Newsells Park Stud prima di essere venduta in partnership a Fahad Al Thani, a 3 anni era stata seconda nelle Oaks G1 e nel Preis der Diana G1. IL VIDEO DELLE MIDDLETON STAKES G2 QUI.
Il festival di York era cominciato comunque nella giornata di mercoledì ed in ambito Classico abbiamo assistito ad una decente edizione delle Musidora Stakes G3 (VIDEO CORSA QUI) in prospettiva Oaks. L'onda lunga di John Gosden era cominciata proprio qui grazie a Star Of Seville (Duke Of Marmalade), portacolori di Lady Bamford la quale, con in sella Frankie Dettori che ricordiamo quest'anno monterà con molta frequenza i cavalli di John Gosden, si è portata in vantaggio a metà dirittura risolvendo con forza e respingendo gli attacchi di Together Forever (Galileo), che portava 4 libbre di sovraccarico a causa della vittoria del Fillies Mile G1 la scorsa stagione, ma finendo comunque molto bene in un tempo di 2m 11.88s (slow by 4.88s), che non è eccezionale. Non ancora definita la partecipazione alle Oaks, il trainer di Clarehaven ha detto che deciderà solo durante il Breakfast with the stars. Star ha debuttato con un terzo posto, ha risolto la sua maiden vincendo di 6, replicando in condizionata al rientro ed ora facendo sue le Musidora. Si tratta della seconda stakes winner della stagione per lo stallone Duke Of Marmalade (Danehill) dopo Sound Of Freedom che ha vinto l'Elena G3 ed è una forte candidata al Derby Italiano di domenica 17. Duke Of Marmalade, che produce bene solo con le femmine (e potrà essere un gran padre di fattrici), è stato sbolognato una stagione fa in Sudafrica quale delusione per il Coolmore con 10 stakes winner prodotti su 85 cavalli scesi in pista. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui