STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 25 maggio 2015

Milano: Victory Song passeggia letteralmente nel Coppa D'Oro. Battuto Duca Di Mantova.

Domanda: Ma perchè si disputano le corse sui 3000 metri se poi, all'atto pratico, vengono ridotte di almeno 600 metri. Quello che è accaduto domenica è l'ennesima dimostrazione come oramai non ci sia più nessuna particolare attitudine sulle lunghe distanze soprattutto per i cavalli italiani ed in generale nel purosangue. Certo, tutti fanno la distanza, ma cambiano i parziali. I fondistoni, quelli veri, oramai ne esistono solo pochi. Questo panegirico per raccontare la prima vittoria a livello di Stakes per Victory Song (Dansili) che a 5 anni ha vinto la Coppa d’Oro di Milano Lr disputatasi non sui 3000 metri ma sui 2000 circa di corsa, per come è venuta fuori con i primi 500 metri veri fatti a passo di caccia con rischio per l'incolumità delle gambe di cavalli che stavano li a guardare tirati come bufali. Comunque, l'aspetto tattico ha visto un Luca Maniezzi che ad un certo punto ha preso iniziativa, guadagnato senza spendere almeno 10 lunghezze di margine nella dirittura opposta e poi è andato in percussione verso il palo con il solo Duca Di Mantova (Manduro) che lentamente si è avvicinato. Tutto qui. La cosa interessante riguarda il pedigree di Victory Song, allenato ora da Wolfgang Figge e di proprietà di Kurt Fekonia, ma con un passato per il Coolmore. Victory Song prima di oggi aveva vinto una maiden a 3 anni in Irlanda quando allenato da Aidan O'Brien, ma è stato in seguito acquistato per "sole" 28,000gns alle Tattersalls October Horses in Training Sale. Victory Song, un maschio intero, è figlio del grande Dansili (Danehill) e di All Too Beautiful (Sadler’s Wells), seconda nelle Oaks di Ouija Board e non solo: è una sorella piena dell'immenso Galileo, Champion Sire, e mezza sorella di Sea The Stars (Cape Cross), dunque. Victory Song ha una prospettiva in razza incredibile, e sicuramente l'investimento sarà ben ripagato. IL VIDEO DELLA COPPA D'ORO QUI. I primi 2 minuti potete anche andare al bar. 

2 commenti:

  1. Mi è giunta una terribile notizia, (in attesa di conferma) Goldstream è stato venduto anche lui..per andare a Hong Kong.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So che sono arrivate offerte prima e dopo il Derby, ma tutte rispedite al mittente..vediamo cosa farà..

      Elimina

Commenta qui