STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 17 ottobre 2015

Ascot, #ChampionsDay: Fascinating Rock colpisce duro nelle Champion, battuti Found e Jack Hobbs. #Muhaarar spaziale nello Sprint, #Solow stravince le QE dove delude Gleneagles, mentre Simple Verse regola Journey nel Fillies & Mares

Qipco Champion Stakes (British Champions Middle Distance) G1. Il culmine di Ascot ci ha riservato delle sorprese inattese. Ma forse mica tanto, perchè alla fine Dermot Weld l'aveva puntate da lontano le Champion Stakes G1 con Fascinating Rock (Fastnet Rock). Certo, riuscirci era un'altra cosa ma arrivare a fine stagione con il cavallo "giusto" e fresco abbastanza, è cosa essenziale. Non è riuscita la stessa cosa a Jack Hobbs (Halling), per esempio, che dopo aver saltato Longchamp puntava alle Champion.
Spendendo molto dal "famoso" 12 di stecco contestato da Gosden, è passato a palo lontano, ha fatto una bella progressione ma ha faticato a respingere vari attacchi al suo esterno e non è riuscito a limitare quelli all'interno, con Fascinating e stantuffo Pat Smullen a bordo che hanno ottenuto il massimo risultato possibile correndo a ridosso del favorito. Lezione di monta da parte dell'irlandese e stessa cosa per Ryan Moore su Found, con la quale ha trovato un varco interno attraverso il quale stava per compiere il miracolo, arrivando seconda. Comunque, Fascinating era a 16/1 questa mattina, sceso fino a 10/1 poco prima della corsa. Ottavo di Epsom Derby G1 lo scorso anno, e quinto di 5 in quello irlandese, sempre vinti da Australia, quest'anno è rientrato ad Aprile con una vittoria a Leopardstown in Listed, ha replicato al Curragh in G3, per poco non ha vinto la Tattersalls Gold Cup con finale intenso a ridosso di Al Kazeem e davanti a Postponed, dopo breve sosta è rientrato a fine Agosto a Windsor in una corsa vinta da Racing History (supplementato qui e quarto) e poi ha fatto il vuoto a Leopardstown  sui 2400 metri e sul pesante delle Enterprise Stakes G3, dove ha impressionato molti di quelli che avevano visto la corsa. Insomma, un avvicinamento soft, impegni gradualmente cresciuti e congiunzioni astrali estremamente favorevoli. Mai della contesa l'atteso Vadamos (Monsun) che, piuttosto incautamente, era stato accostato a ManduroIL VIDEO DELLA CORSA QUIIL RISULTATO COMPLETO QUI. Il report delle altre corse del Champions Day di Ascot continua cliccando qui sotto...
Qipco British Champions Sprint Stakes (Group 1): Uno sparo! Muhaarar (Oasis Dream) ha confermato tutto il suo spessore con una prestazione suberba nelle Sprint Stakes G1 ad Ascot. Il figlio di Oasis Dream (Green Desert), sempre prominente sui primi, ha fornito un cambio di marcia devastante per vincere nettamente in 1m 13.34s (slow by 0.74s). Con in sella Paul Hanagan, il 3 anni di Charlie Hills, ha strapazzato per 2 lunghezze Twilight Son (Kyllachy) con Ryan Moore e Danzeno (Denounce). Per Muhaarar è la quarta affermazione a livello di G1 consecutivamente dopo Commonwealth Cup G1, July Cup G1 e Maurice De Gheest G1 a Deauville del 9 Agosto, corsa dalla quale rientrava. Nonostante fosse fresco ha confermato la sua qualità dimostrandosi il miglior sprinter attualmente in Europa, con una vittoria da dominatore, mai in discussione. Possibile un summit in America per le Breeders..In alternativa, ingresso in razza presso Shadwell. IL VIDEO DELLA CORSA QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Qipco British Champions Fillies & Mares G1. Un'altra bella esibizione ed un'altra lotta tutta italiana in sella nella prova per femmine. A vincere è stata la "virago" Simple Verse (Duke Of Marmalade), storica vincitrice del St Leger G1 a tavolino, che ancora una volta con Andrea Atzeni, stavolta non ha dovuto battere i giudici ma "solo" Frankie Dettori a bordo di Journey (Dubawi) la quale aveva provato ad anticipare la rivale sul calo di Arabian Queen (Dubawi) che aveva provato a farsela in avanti, cedendo di schianto con ancora sulle spalle la scimmia di Golden Horn a York. Terza in recupero Beautiful Romance (New Approach). Covert Love (Azamour) un pò stanca quarta, mentre Bocca Baciata (Big Bad Bob) ha trovato un buon break e stava per piazzarsi, ma si è dovuta adeguare ad un quinto. Per Simple Verse obiettivo il prossimo anno per le King George G1, su stesso tracciato e distanza. Confermate le aspettative di Fahad Al Thani che ha in casa una cavalla veramente forte, forgiata da Ralph Beckett. Per Atzeni una sorta di congedo per i colori della Qatar Racing visto che il prossimo anno lascerà la casacca amaranto. IL VIDEO DELLA CORSA QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Queen Elizabeth II Stakes (sponsored by Qipco). Troppo più forte! Il grigio Solow (Singspiel) ha cancellato qualsiasi dubbio ci potesse essere nel match con Gleneagles (Galileo), ma di fatto questo non si è mai materializzato perchè il cavallo di Freddy Head ha vinto da maschio alfa il summit di massimo livello sul miglio di Ascot. Favorito a 11/10, ha seguito le orme di Elm Park in avanti e nonostante i fastidi di Kodi Bear molto ardente, il 5 anni è rimasto molto tranquillo nelle mani di Maxime Guyon e, quando il jockey ha spinto il bottone, è partito in una progressione affievolita solo nelle fasi finali di corsa quando il fieno in cascina era ben stipato. Il finale buono è stato quello di Belardo (Lope De Vega), mentre Gabrial (Dark Angel) ha costruito un altro piazzamento da succhiaruote. Quarta Integral mentre solo sesto Gleneagles (Galileo) dopo il balletto del corro/non corro, che ha provato a battere corsie interne mostrando tuttavia la ruggine di una lunga assenza. Non correva da metà Giugno..Quanto a Solow, un castrone, 12° vittoria in 19 uscite. Quella delle QEII era il quinto G1 consecutivo dopo Dubai Turf, Ispahan, Queen Anne e Sussex Stakes tra Meydan, Longchamp, Ascot e Goodwood. Nona vittoria consecutiva per un cavallo esploso letteralmente in questo 2015 e nonostante una stagione impegnativa, cominciata il 3 Marzo e finora non ancora esaurita. Possibile summit in America per la BC Mile, una corsa nella quale c'è ottimo feeling per la giubba Wertheimer Et Frere. IL VIDEO DELLA CORSA QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Qipco British Champions Long Distance Cup (Group 2): Il Champions Day si è aperto subito con il botto. Nella prima prova per gli stayer subito la coppia che sta dominando l'Europa. Frankie Dettori e John Gosden, tramite Flying Officer (Dynaformer) dopo la rifinitura a Newmarket nelle Rose Bowl Lr, si sono rifatti del sesto posto dello scorso anno lasciando al secondo posto Clever Cookie (Primo Valentino) con Wicklow Brave (Beat Hollow) al terzo posto. Il figlio di Dynaformer (Roberto) è di proprietà di George Strawbridge ed è un 5 anni progressivo che punterà, nel Giugno prossimo, alla Gold Cup di Ascot. Da sottolineare che hanno mancato le aspettative Agent Murphy (Cape Cross) e Forgotten Rules (Nayef). Da sottolineare che Vincent Cheminaud è stato multato di £250 per essere rientrato al tondino con un peso più basso di quello dichiarato in sella a Clondaw Warrior... non è cominciata bene l'esperienza del jockey francese in Inghilterra. IL VIDEO DELLA CORSA QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui