STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 24 ottobre 2015

Capannelle: Un Longines Lydia Tesio molto internazionale! Cinque straniere capeggiate da Odeliz contro le 3 Botti con punta in Sound Of Freedom. Giornata con Premio Ribot, Scheibler e Pandolfi. Oggi a Milano Campobello e St Leger

Ci siamo, quello che ci apprestiamo a vivere è un weekend di alto contenuto spettacolare. Si comincia con San Siro che nella giornata di sabato manda in scena un Campobello Lr che ha sempre un sapore di Derby, anche se è un lontanissimo retropensiero... Da qui sono passati Crackerjack King (Shamardal), Time Chant (War Chant), lo sfortunato Autre Qualite (Intikhab). Ma non solo.. Comunque, Voice Of Love (Poet's Voice), fratellastro di Time Chant, rimette in palio la sua candidatura dopo la deludente apparizione nel Riva vinto in una certa maniera da Saent. Comunque, in giornata anche il Castello Sforzesco e soprattutto un St Leger G3 impreziosita da Oriental Fox (Lomitas), un 7 anni di Mark Johnston, proveniente dal Cesarewitch di Newmarket e da una vittoria nelle Queen Alexandra Stakes a Royal Ascot in Giugno, alla ricerca della vittoria in Pattern. Una volta è già venuto a Milano, nel 2011, e fu quarto nel St Leger. Ma poi è ulteriormente migliorato. Contro c'è Rock Romance, vincitore dello scorso anno, rientrato discretamente e uno dei contender. I PARTENTI DI MILANO OGGI QUI.
Comunque il fine settimana salirà di tono proprio domenica, dove in programma c'è il Longines Lydia Tesio G1, una delle migliori corse del panorama italiano proprio per collocazione nel calendario. Ecco l'esempio: Da sempre in sofferenza di partenti stranieri le corse italiane, questa prova nell'occasione (e come sempre) chiama a raccolta 5 straniere su 8 partecipanti... Cioè oltre il 50% del campo, praticamente Botti contro le straniere. Una buona edizione, in pratica. Tornando al Lydia Tesio poi, vale la pena fare una digressione: da qui sono passate molte campionesse poi diventate fattrici importanti....
Basta citare Grey Way (Cozzene), madre di Distant Way, poi Zomaradah (Deploy), poi madre del campione e champion sire Dubawi, e Turfrose (Big Shuffle) poi esportata in Giappone e madre del vincitore di G2 Rosa Gigantea (Fuji Kiseki). Ma non solo, il Lydia Tesio è pieno di queste storie. Quest'anno la favorita sarà Odeliz (Falco) che il suo G1 l'ha vinto in Agosto quando ha fatto un exploit nel Prix Romanet G1 a Deauville. La femmina, di proprietà di Barbara Keller, ha deluso fortemente nell'Opera G1 ma con evenienze tattiche non semplici. Se ha mantenuto la forma può vincere, ma non siamo sicuri di questo. Per noi, per esempio, conta moltissimo Nymeria (Soldier Hollow). Figlia di uno stallone che ha molto feeling con l'Italia, 2 volte vincitore del Premio Roma e 2 volte piazzato nel Repubblica, è allenata da Waldemar Hickst per i colori della Stall Grafenberg. E' una 3 anni, ha corso poco, ed è piazzata Classica in Germania nelle 1000 Ghinee locali. Fresca, è rientrata bene perdendo da Via Pisa (Pivotal) in Listed a Saint Cloud, ma rendendo chili e su distanza troppo corta del miglio. I 2000 di Roma andranno meglio, ed è la nostra scelta. Via Pisa, comunque, non resterà a guardare per Freddy Head che è specializzato con il sesso. Comunque Via Pisa, che ha debuttato a 3 anni, ha corso 8 volte ed è progressiva. Vediamo quanto migliorerà a Roma. 
Tra le candidate anche la 4 anni Victoria Regina (Mastercraftsman): Questa ha cominciato presto la stagione, ha ottenuto un piazzamenti nel Dubai Carnival ed è passata agli ordini di Henri-Francois Devin durante l'estate. Il giovane Devin ha colpito duro nel Premio Elena and Sergio Cumani G3 sui 1600 metri ed ora si presenta a Roma con Umberto Rispoli, che ha già vinto il Lydia Tesio con Aoife Alainn (Dr Fong). Ah, a proposito di fattrici, di lei è passato un suo figlio da Exceed And Excel pagato €400,000 da Roger Varian. mica male. Comunque tornando alle straniere: C'è la 5 anni Daytona Bay (Motivator) che non vince da una vita ed è reduce dal secondo nel Premio Verziere G3 alle spalle di Loritania, la grande assente, e davanti a Sound Of Freedom (Duke Of Marmalade). Ha bisogno di un percorso perfetto ma possiede ottimo cambio di marcia. Solo che con Crastus in sella..... vabè, vediamo come va. 
Le italiane sono capeggiate ovviamente dalla migliore 3 anni della stagione. Sound Of Freedom, vincitrice di Elena G3 e seconda di Derby G2, che ha perso a Milano ma al rientro nel Verziere G3. Aveva bisogno della corsa, siamo certi avrà un altro volto domenica. Compagna di colori è Reset In Blue (Fastnet Rock) che ha mostrato classe a sprazzi e forse è più limitata rispetto alla compagna della Effevi, ma in sella c'è Carlo Fiocchi a cui riesce tutto molto bene nel periodo. Curiosamente Fabio Branca, che aveva scelto sempre Reset, oggi monta la "capitana". Stefano Botti presenta anche Favulusa (Dansili) per Scuderia Rencati, una cavalla che ha cambiato più volte volto in carriera. Ma l'ultima è davvero eccezionale. Nell'Archidamia è andata avanti, ha fatto i suoi comodi ed ha spazzato via le avversarie. Certo, non avrà la stessa comodità in avanti ma può essere pericolosa. IL CAMPO PARTENTI DEL LYDIA TESIO QUI.
In giornata una edizione molto domestica del Premio Ribot, declassato a G3, ma che ci ricorda per il secondo anno la figura di Loreto Luciani. Al via l'ennesimo scontro tra Kaspersky (Footstepsinthesand) e Circus Couture (Intikhab). Kaspersky, per un viaggio ad Hong Kong, ha bisogno della seconda vittoria di Gruppo dopo il Carlo Vittadini G2 di Maggio. Il 4 anni ha fatto tutto bene nel 2015, ma ha perso l'imbattibilità nel Premio Vittorio di Capua G1 sul soffice. Circus Couture (Intikhab), che quel giorno fu terzo, medita ancora vendetta. Porsenna (Dylan Thomas) rimette in palio il titolo con un anno in più sulle gambe ma la giusta maturità, solo che questi vanno più forte di lui. Jolly Good Kitten (Kitten’s Joy), allenato in Francia da Gianluca Bietolini, un anno fa ha vinto in Listed a Nantes ma poi non si è più ripetuto. E' un 3 anni, vale una Listed francese, comunque, e può essere pericoloso. E' andato ad Ascot in Giugno ma ha corso male il Britannia Handicap con 28 cavalli e al rientro stagionale non ha fatto bene. Può rifarsi. In corsa anche Refuse To Bobbin (Refuse To Bend), vincitore a sorpresa del Premio Presidente della Repubblica, e Rimbaud (Law Society) supplementato proprio ieri rocambolescamente. IL CAMPO PARTENTI DEL RIBOT QUI.
In giornata altre 2 Listed quali il Premio Ubaldo Pandoli Lr per femmine di 2 anni sui 1200 metri con favorita in Catalina Bay (Pastoral Pursuits), imbattuta in Italia con l'Eupili nel cassetto, è arrivata terza nel Criterium De Vitesse Lr sui 1000 metri a Chantilly. Da battere per lei La Vacanza (Aussie Rules), ma soprattutto la fresca Sue In The Desert (Desert Prince) che ha spaziato a Roma, mentre intriga la chance di Aquila Solitaria (Raven’s Pass), che accorcia dopo il Dormello G3 e da idea possa fare bene se prende da sua mamma, la veloce Alta Fedeltà. Nello Scheibler Lr sui 2000 metri, secondo noi il cavallo è Paco Royale (Paco Boy), ritrovato sul miglio e contro gli anziani, che affronta la lunga distanza per la prima volta, ma è capace di gran finale. L'ospite è tale Shutterbut (Soldier Of Fortune), vincitore di una corsa a Monaco, e secondo in bella condizionata contro gli anziani. Dovremmo riuscire a batterlo, ma è un cavallo in progresso..
La giornata si completa per noi di Mondoturf in maniera emozionale, perchè in programma c'è il Premio Aleandro Santoni che ricorda la figura di mio nonno.. colui che mi ha iniziato in questo mondo, tanti anni fa..

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui