STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 11 ottobre 2015

San Siro: Cassina De Pomm di forza nel Dormello, battute Identity Run Fast e Page One. Nel Verziere sorpresa Loritania su Daytona Bay, Sound Of Freedom solo terza

Tre su tre. Cassina De Pomm (Pounced) ha proseguito nella suite di vittorie rimanendo imbattuta e mettendo in bacheca anche il Dormello G3, risolto con netta superiorità rispetto alle coetanee. La figlia di Pounced (Rahy), come ha fatto già nelle prime due uscite in carriera, ha preso i giri giusti ai 200 dal palo dopo aver gravitato nelle posizioni immediatamente vicine alla testa, ed è andata in percussione vincendo nettamente nei confronti di due non proprio attese quali Identity Run Fast (Footstepsinthesand), finita molto vicina alla bottiana nelle fasi finali, e Page One (Stormy River) che ai 400 sembrava quasi predominare, con queste due alla piazza che hanno sfruttato il fattore freschezza. Al quarto una Berneri (Roderic O'Connor) tornata in quota nel finale dopo aver gestito in avanti la contesa, dimostratasi in progresso continuo. Tempo finale di 1m 43,80s.....
Dunque a vincere è stata la reduce del Repubbliche Marinare, mentre la linea del Coolmore con Dry Your Eyes si è rivelata meno tosta con la Effevi non riuscita ad emergere dal centro della pista ed è fin troppo brutta per esser vera, come prestazione. IL VIDEO DEL DORMELLO QUI. Cassina è prodotto dello stallone residente in Italia Pounced (Rahy) che in corsa fece secondo nel Lagardere G1 dietro a Siyouni e poi vincitore del Juvenile Turf G1 in America. Ha fatto anche lo shuttling in Brasile rimanendo una stagione più del previsto in Sudamerica saltando lo shuttling nell'emisfero nord per una stagione. Funziona presso la Sab di Besnate. Cassina De Pomm è il quarto prodotto di Clever Annie (Danehill Dancer), della famiglia di Claba Di San Jore, che conosciamo benissimo come mamma di Awelmarduk, Crackerjack King, Jakkalberry, Joyful Hope e Kidnapping, della famiglia che include anche Circus Couture, So Many Shots e Kaspersky (Footstepsinthesand). Quindi molta classe e qualità.
Nel Verziere Mem Aldo Cirla G3 (2000 metri per 3 anni ed oltre) grossa sorpresa sul traguardo con la favorita a 3/10 Sound Of Freedom (Duke Of Marmalade) che non è andata oltre ad un terzo posto in una corsa vinta dalla grigia Loritania (Teofilo), molto solida in carriera, sulla straniera Daytona Bay (Motivator).
La vincitrice, rispetto alla favorita, è una solida cavalla che ha sbagliato poco in carriera, se poi ci mettiamo che aveva già due corse sulle gambe in Settembre mentre Sound rendeva il rientro (ed un chilo di sovraccarico), allora è plausibile pensare alla crescita di una cavalla presentata in grosso ordine dal team Grizzetti. La figlia di Teofilo (Galileo) vanta 3 vittorie e 6 piazzamenti in 9 uscite. Tempo finale di 2m 05,3s.
Dario Vargiu in sella è stato impeccabile, del resto, a sfruttare tutta la situazione tattica possibile e contro un fantino come Crastus che in spinta non è un fulmine mentre Dario nella lotta si esalta. Obiettivo, ora, è quello del Lydia Tesio G1 del 25 Ottobre a Capannelle. Quando a Sound ha provato all'esterno di tutti non riuscendo ad ingambarsi mai in maniera troppo decisa. Obiettivo: La rivincita. Stefano Botti è apparso abbastanza tranquillo nonostante la prestazione sottotono: "Sound Of Freedom aveva bisogno della corsa ed il terreno non l'ha aiutata di certo. Due settimane penso bastino per farla venire avanti, nel Lydia Tesio G1 vedrete una cavalla diversa".
Tornando alla vincitrice, si tratta di una cavalla acquistata per €70,000 alle SGA Selected Sale di 2 anni fa ed era piazzata di Listed in stagione. Il team non si aspettava una prestazione così buona e non è neanche detto corra il Lydia Tesio G1 secondo Diego Romeo che ha affermato come fosse alla ricerca di una vittoria in Pattern in ottica allevatoria. Vittoria arrivata, possibile l'anticipato ritiro in razza. Ma il tilt nel G1 di fine stagione, secondo noi, lo proverà eccome. Loritania, allevata dalla Azienda Agricola Valdirone, è prodotto della fattrice Sopran Lori (Irish River), mezza sorella del derbywinner e sire Cima De Triomphe (Galileo), già madre de Lo Zoccolo Duro (Acclamation). IL VIDEO DEL VERZIERE QUI

5 commenti:

  1. In prospettiva Lydia Tesio giudico molto preoccupante la sconfitta di Sound of Freedom... Secondo te Gabriele come ti spieghi la corsa di oggi? Rientro? Terreno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, secondo me le serviva il rientro che voleva essere non duro.. mettiamoci che poi il terreno ha un pò influito come la forma consolidata delle prime due. Altrimenti avrebbe corso a Roma settimana scorsa con un paio di chili di sovraccarico in più. Sound crescerà sicuramente nel Lydia Tesio.

      Elimina
  2. Mi sembravano un po' "cicciottelle" le cavalle dei Botti. Forse avevano bisogno di correre. Ma ciò non deve sminuire la vittoria di Loritania, cavalla positivissima e mai uscita dal marcatore. L'avevo detto già in un post del 22 settembre che avrebbe potuto vincere un gruppo. Forse nel Tesio vedremo un'altra corsa. Restando in ambito Incolinx, mi sarei aspettato certamente di più da Aquila Solitaria e da Vague Nouvelle ( forse 3 corse in un mese sono un po' troppe).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente aveva bisogno di venire avanti, però Loritania mi pare abbia fatto un corsone. Non credo sia una campionessa, ma è molto tenace e mi è piaciuta come si sia proposta in corsa.. e poi effettivamente non è mai uscita dal marcatore in carriera. Vague non riesce sempre a trovare integrità fisica, mentre Aquila, ma magari sbaglio, vista solo dalla tv anche passeggiando al tondino mi pare ancora non sia molto completa in primis, quindi da attendere, e quasi quasi al limite con la distanza.. nel senso che forse è più velocista, sbaglio?

      Elimina
    2. Non lo so se Aquila è più velocista che miler. Quella vista ieri non mi è piaciuta. Loritania e Durlindana- entrambe- erano ritenute dal precedente allenatore, buone ma tardive. Non per niente avevo, ripeto, scritto che avrebbero potuto vincere una listed o un gruppo.Così come avevo detto di Saent, e non sbagliavo.E sono certo che il migliore della generazione dei due anni sarebbe stato Lucan Sweet ( quello, però, visto nelle prime tre corse in carriera).
      Dovrebbe presto debuttare un Raven's Pass che prometteva moltissimo.

      Elimina

Commenta qui