STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 1 febbraio 2018

Meydan, 1° parte: #Talismanic ha nel mirino la Dubai World Cup G1. Il campione di Andre Fabre azzarda il dirt..

Una delle news del periodo, dato che siamo ad inizio Febbraio, riguarda il campione Talismanic (Medaglia D'Oro), uno dei più bei purosangue mai esistiti in termini di bellezza soggettiva, vincitore a sorpresa della Breeder's Cup Turf G1 e confermatosi cavallo da miglio e mezzo di livello con il secondo posto nell'Hong Kong Vase G1 di Dicembre, ha messo nel proprio mirino una corsa un pò contraria alle sue attitudini ma che vale la pena di tentare, con quel pedigree. Il suo obiettivo è infatti quello di correre la Dubai World Cup G1 del 31 Marzo a Meydan. Ad annunciarlo Lisa-Jane Graffard, portavoce di Godolphin in Francia. D'accordo anche Andre Fabre che per lui ha utilizzato parole lusinghiere sullo spessore di un cavallo maturo a certi livelli, raccontando di come stia passando l'inverno nel migliore dei modi dopo aver recuperato in pieno le energie dopo i viaggi a Del Mar ed Hong Kong. 
Il dubbio semmai è legato alla adattabilità in sabbia, ma il pedigree americano da molte garanzie in tal senso con la paternità di Medaglia D'Oro che è uno dei top tra gli stalloni per cavalli da dirt, anche se il suo modo di correre è improntato al turf e la mamma è una Machiavellian. Mentre nella preparazione per la Breeders ha avuto modo testare la sabbia di Del Mar dove ha mostrato grande facilità d'azione e feeling con la superficie.
Tutto questo, abbinato ad un grosso progresso ed il suo temperamento, può far si che sia diventato un cavallo duttilissimo, anche se è difficile avvenga una cosa del genere. L'ultimo ad aver vinto a grandi livelli sia in sabbia che in dirt è stato California Chrome, vincitore dell'Hollywood Derby G1 nella miriadi di graded in sabbia, e prima ancora Animal Kingdom (Leroidesanimaux) che si disimpegnava discretamente sulle 2 superfici.. Il programma di Talismanic prevede che debba rientrare, ma dove non si sa ancora. Le opzioni sono a Meydan nel Super Saturday a 3 settimane dalla Dubai World Cup o a Chantilly il 10 Marzo prossimo sul sintetico. Chi vivrà, vedrà.
Sicuramente se correrà troverà i 2 piazzati della Pegasus World Cup, cioè West Coast (Flatter) e Gunnevera (Dialed in), che hanno annunciato la presenza. In particolare West Coast è al momento il favorito nell'antepost della DWC. Il trainer ha in ballo anche Mubtaahij ed Hoppertunity, mentre dal Giappone sono stati annunciati Awardee e Gold Dream.
Per lo Sheema Classic, da oriente, si parla di una possibile partecipazione di Rey De Oro se nel Kyoto Kinen G1 della settimana prossima, quando il Derbywinner nipponico del 2017 sarà montato da Dario Vargiu. Se correrà bene, anche lui a Meydan.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui