STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 10 settembre 2015

Allevamento: A 32 anni, ci lascia Green Desert. Uno dei più influenti stalloni in Europa negli ultimi 20 anni.

Shadwell e Darley hanno annunciato nella giornata di giovedì la dipartita del campione in razza Green Desert (Danzig), uno dei più influenti stalloni negli ultimi 20 anni, deceduto a causa di problemi inevitabili legati all'età e nel calore oramai per lui familiare del Nunnery Stud all'età di 32 anni. Nonostante una statura non elevatissima fisicamente, Green Desert ha sempre colpito tutti per personalità ed era ricoperto di affetto dai membri di Shadwell. Nato nel 1983, Green Desert era il primo foal di sua madre Foreign Courier (Sir Ivor), di una famiglia sviluppata sulla velocità. Di proprietà di Sua Altezza Sheikh Maktoum bin Rashid Al Maktoum, era allenato da Sir Michael Stoute che invece lo considerava un ottimo miler. Tra i suoi successi si ricordano la July Cup G1 nel 1986, ma prima ancora le Flying Childers Stakes nel 1985. A tre anni è stato anche secondo nelle 2,000 Guineas vinte da Dancing Brave. Ritirato dalle attività riproduttive nel 2011 a 28 anni, quello che resta di Green Desert è la grande prolificità in fatto di buoni cavalli veloci ma soprattutto cavalli che sono diventati eccellenti stalloni. Dai suoi geni sono usciti campioni e champion sires Oasis Dream, Invincible Spirit e Cape Cross, tra i migliori, senza dimenticare Desert Prince, Markab, Sheikh Albadou, Tamarisk, Desert Lord, Tropical, Diamond Green, Kheleyf, Byron, Desert Style ed in generale oltre 90 stakes winners. Attraverso i suoi figli migliori quali Cape Cross, Oasis Dream e Invincible Spirit, Green Desert è "nonno" paterno di vincitori di G1 quali Arcano, Aqlaam, Moonlight Cloud, Ouija Board, Sea The Stars e quest'anno i grandiosi Muhaarar e Golden Horn
Green Deser ha lasciato una eredità anche come padre di fattrici. Sue figlie hanno prodotto cavalli come Was (Galileo), Lucky Nine (Dubawi), Bracelet (Montjeu), Christmas Kid (Lemon Drop Kid), Makfi (Dubawi), Total Gallery (Namid), Almutawakel (Machiavellian) e Lyric of Light (Street Cry), solo per citarne alcuni. 
Al picco della sua popolarità, nel 2001, i suoi figli alle aste facevano una media di 247,621gns; Nello stesso anno il suo prodotto più costoso è stato pagato 1,300,000gns.

1 commento:

  1. "Quando si ritirò in razza, l'Europa era ancora fortemente dipendente dal magazzino America per i purosangue di qualità. È una delle ragioni principali per cui non è più il caso " Tony Morris

    RispondiElimina

Commenta qui