STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

martedì 1 settembre 2015

Il lunedì dei ritiri. Hayley Turner concluderà la carriera a fine anno, pensione immediata per Hurricane Fly e Telescope..

Quello di lunedì è stato il giorno dei ritiri. 1/ Quello che ha fatto più scalpore riguarda la jockette Hayley Turner che, nemmeno a 24 ore dalla sua prima vittoria in Giappone in assoluto e nell'anno della prima storia vittoria nella Shergar Cup per il team al femminile di Ascot, ha annunciato che si ritirerà alla fine della stagione. La Hayley, 32 anni, ha montato il suo primo vincitore a Pontefract nel Giugno del 2000 ed ha conquistato la sua prima vittoria a livello di Pattern con Lady Deauville nel 2008. Nota la sua associazione con Michael Bell, è diventata il primo fantino donna a vincere il titolo Champion Apprentice nel 2005 con 44 vittorie. La sua prima monta a livello di G1 è stata con Barshiba nelle Nassau, curiosamente in sella alla mamma della cavalla del momento Arabian Queen. La sua prima vittoria in G1 con Dream Ahead nella July Cup del 2011, e ancora più bella quella in sella a Margot Did nelle Nunthorpe Stakes G1 di qualche settimana dopo. Nel 2012 è diventata la prima donna della storia a montare nella Dubai World Cup Night, di fronte agli sguardi indiscreti del mondo arabo, e la seconda donna a montare nel Derby di Epsom. Ha vinto anche in America nelle Beverly D Stakes G1 con I’m A Dreamer, ed è stata la prima fantina europea a farlo. Nel 2008 ha vinto 100 corse, quest'anno è a quota 40 con un dato già superiore ai 39 dello scorso anno. La decisione è maturata per via dei tanti infortuni che ne hanno condizionato la carriera, e per il fatto che possa avere maggiori opportunità a terra.
2/ Sempre a proposito di ritiri, uno più atteso era quello del campionissimo Hurricane Fly che, a 11 anni, ha chiuso con le corse dopo anni di onorata, longeva, fantastica carriera. Il figlio di Montjeu lascia le competizioni ad 11 anni e una vita agonistica sui salti piena di successi. Attualmente è il cavallo che detiene il record assoluto dei G1 vinti a livello mondiale. Ben 22!! Un campione autentico allenato da Willie Mullins e allevato dall'italiana Azienda Agricola Del Parco di Piero Caiani. 
3/ Era atteso anche questo. Il ritiro dalle competizioni di Telescope (Galileo) dopo il riacutizzarsi di un problema già subito in passato che gli ha fatto saltare le King George VI and Queen Elizabeth Stakes. Allenato da Sir Michael Stoute non è mai stato un leone coraggioso ne un esempio di continuità. Però aveva qualita tanto che è uscito dal marcatore solo 2 volte in 14 occasioni. La sua migliore prestazione le Hardwicke Stakes G2, la sua peggiore..ogni volta che partiva da favorito e poi non correva. E' accaduto anche nel Derby di Epsom. Figlio di Galileo, è prodotto di un pedigree classicissimo. La mamma Velouette (Darshann), con un cross che solo i Classici hanno. Vedremo se in razza riuscirà a produrre cavalli forti e tenaci. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui