STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

martedì 1 settembre 2015

#Gleneagles: Obiettivo Breeders's Cup Classic a Keeneland il 31 Ottobre. Sfida con American Pharoah? O'Brien conferma..

Aidan O'Brien ha confermato nella giornata di martedì che il suo campione Gleneagles (Galileo) è abile ed arruolato per le prossime prove nelle quali verrà impiegato, citando come obiettivo finale della stagione le Breeders’ Cup Classic G1 di Keeneland che, se confermato, potrà vivere del duello con gli americani e campioni American Pharoah (Pioneerof the Nile), poi Honor Code (A. P. Indy) vincitore del Whitney H. e GI Met Mile e la fortissima Beholder (Henny Hughes). Gleneagles, champion miler assoluto in Europa, non è riuscito ancora a correre ne contro gli anziani ne su distanze superiori ai 1600 metri. Lo avrebbe potuto fare, ma il terreno non glielo ha consentito perchè non al massimo delle proprie possibilità, secondo il suo demiurgo. In America il tentativo, commercialmente spaventoso in caso di vittoria, sarebbe sui 2000 metri in sabbia. 
Ma non solo: Gleneagles, dopo i ritiri nelle Sussex Stakes, nel Le Marois e nelle Juddmonte International, dovrebbe correre le Irish Champion Stakes G1 di Leopardstown, come anticipato, le Queen Elizabeth II Stakes di Ottobre nel Champions Day del 17, e poi, in caso, andare proprio in America. C'è qualcuno che già scommette che verrà ritirato il giorno della corsa..

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui