STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 13 settembre 2015

Capannelle a tinte Botti: Azzeccagarbugli domina il Rumon, Cassina De Pomm bissa nel Repubbliche Marinare

In Italia sono andati in scena dei trials interessanti in vista delle corse di selezione per i 2 anni locali, cioè il Gran Criterium G2 del 18 Ottobre e il Dormello G3 per femmine l'11 Ottobre. Nel Rumon Lr per i maschi, la vittoria è andata come da copione ad Azzeccagarbugli (Kodiac), un portacolori Effevi, allenato da Stefano Botti, che ha replicato il netto assunto di Agnano dove ha disperso la compagnia di 8 lunghezze, qui fermandosi ad 3 lunghezze di margine sul secondo arrivato Arcan Boy (Arcano) per Glauco Cicognani e Staisenzapensieri (Royal Applause), finito bene all'epilogo e facente parte di un team di neo proprietari appassionati. Il vincitore è un figlio di Kodiac (Danehill) che ha rifinito i 1500 in 1m 33,8s. Destinato probabilmente al Gran Criterium ma Fabio Branca ha smorzato sul nascere paragoni con Hero Look. Azzecca è stato acquistato per €18,000 alle Goffs di Febbraio 2015. Non pervenuto Stefano Botti che ha embargato da qualsiasi dichiarazione la stampa. Peccato. Si trattava della quarta vittoria consecutiva in questa corsa per il trainer di Cenaia che ha vinto con Virtual Game, Priore Philip, Ginwar ed ora con l'Avvocato di Manzoniana memoria. Per i 2 piazzati si parlava di Premio Guido Berardelli G3, dove troverebbero comunque Voice Of Love (Poet's Voice), l'altro buono di Botti che ha vinto ad inizio stagione a Capannelle. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.
Nella prova per le femmine, il Repubbliche Marinare, bella impressione destata da Cassina De Pomm (Pounced), allevata in Italia dalla SAB di Besnate, che ha risolto in grande stile in 1m 32,6s la corsa rischiando molto non trovando spazio in retta, allargando e coinvolgendo in un cross Renee Montoya, rischiando per se e per gli altri, e facendo suonare la sirena ai commissari. Ma le 3 lunghezze di margine sulla seconda hanno spento sul nascere qualsiasi discussione. Cassina aveva debuttato vincendo molto bene e mettendosi in moto nei 200 finali, qui ha risolto ancora con ampio margine rimanendo imbattuta in 2 uscite. Seconda è arrivata la interessante Moira In Love (Prussian) con Marco Monteriso a bordo per Maurizio Guarnieri in formissima nel periodo, e sempre molto disponibile nelle interviste. Terza è finita bene e cattiva Rabiosa Fiore che ha raccolto le avversarie in fondo. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.
Queste erano le 2 Listed, tecnicamente era bello vedere una condizionata sul miglio dove a vincere è stato per dispersione Circus Couture (Intikhab) per il quale è stato tutto veramente troppo facile nei confronti di Spiridon Louis inventatosi milerSei le lunghezze di margine che fanno riaprire la polemica sulle condizionate fatte ad hoc per cavalli nettamente superiori. Circus, che rendeva 4 chili agli avversari, ha scherzato letteralmente rifinendo la condizione in vista del Di Capua G1 e rispondendo così a Kaspersky, vincitore del Vittadini G2 proprio davanti al 3 anni della Effevi la scorsa stagione, e autore di ottimo rientro la settimana scorsa. La nota lieta è Paco Royale (Paco Boy), astro nascente l'anno scorso, che ha risolto i suoi problemi fisici post Gran Criterium venuto a prendere il terzo posto ai danni di Winklemann (Rip Van Winkle) sottotono. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.
A San Siro invece in una condizionata stringata a sole 4 unità, ancora Botti con Basilius (Dream Ahead) che dopo lo sparo nel debutto ha messo in riga Lucan Sweet (Dark Angel), secondo nel Primi Passi G3, che rendeva chili e forse distanza. Il fratellastro di Porsenna ha vinto mettendo in mostra un bel cambio di marcia. Insomma, l'autunno che ci aspetta è sempre più in tinte Botti. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.

10 commenti:

  1. Io sono stato molto spesso a Roma in questi ultimi anni e noto che c'è una forte antipatia per la famiglia Botti... Emblema il derby di quest'anno di Goldsream. Al tondino al rientro silenzio come se a vincere fosse stato uno Straniero.. Premesso che ognuno è libero di applaudire o non.. Non è mica colpa dei Botti se sono più bravi hanno più soldi e i proprietari gli affidano la maggior parte dei cavalli...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, mi preme sottolineare che non è colpa loro.

      Elimina
    2. Ma solo una situazione conseguenza di tante altre, ho riportato solo quello che è l'umore della piazza...

      Elimina
  2. La storia è vecchia. In tutti gli sport chi vince troppo non risulta mai simpatico.Piuttosto fa specie il silenzio stampa.
    L'appassionato vive di sogni di programmi futuri di paragoni con cavalli del passato e questo atteggiamento non è di certo il
    massimo. Stefano avrà anche i suoi buoni motivi, questo non lo so, ma così facendo sbaglia e non fa di certo un favore
    a tutta l'ippica..

    RispondiElimina
  3. Ma non ho capito Stefano ha deciso di non parlare più con la stampa o era solo decisione di ieri? Alduino a Milano ha parlato...

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Certo non è colpa dei Botti se stravincono tutto e agli altri restano le briciole. Andate a guardarvi le somme vinte dagli allenatori e vi renderete conto che la situazione del nostro galoppo è quanto meno anomala e non so fino a che punto sostenibile. Certo, non è colpa dell'ottimo team Botti, ma se oltretutto si fanno proposizioni folli (2 kg di sopraccarico a Lucan Sweet perchè SECONDO del Primi Passi: esiste al mondo?) e si assegnano pesi favorevolissimi in handicap (vedi il Monterosa di domenica a San Siro) allora ditemi quali proprietari avranno voglia ancora di cimentarsi?
    Mi piacerebbe avere un commento SINCERO del sig. Candi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il discorso sarebbe molto lungo da affrontare. NOn è colpa dei Botti, mi ripeto, ma la situazione è tutta una conseguenza di ciò che si è venuto a creare nel corso degli anni. Gli handicapper fanno scelte misteriose, al limite con retropensieri malvagi, ma se esistessero rating pubblici da parte loro potrebbero anche spiegare delle scelte più o meno logiche. Qui nessuno ha le fette di prosciutto sugli occhi...Cosa le devo dire, a me alcuni pesi sembrano molto strani o quantomeno alcuni sembrano pagare sempre più di altri. Ora invito ad una discussione gli handicapper..

      Elimina
  6. Gabriele si sa nulla su chi correrà il Tesio domenica a Milano?

    RispondiElimina
  7. AZARI(53), BERTINORO(56), CELTICUS(56), CLEO FAN(58), DEVASTAR(53), DUCA DI MANTOVA(56), DYLAN MOUTH(58),
    SAHAWAR(56), VICTIS HILL(56), VICTORY SONG

    Dylan Mouth da solo, o quasi

    RispondiElimina

Commenta qui