STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 26 febbraio 2016

Meydan: California Chrome soft rifinisce alla perfezione, appuntamento al 26 Marzo con la Dubai World Cup. Marking e Safety Check, gli altri spunti

Non è successo nulla di strano, per questo California Chrome (Lucky Pulpit) ha assolto il suo compito alla perfezione, senza troppi pensieri. In fondo doveva succedere l'imponderabile affinché lui potesse perdere un handicap con cavalli inferiori al suo status, benché gli rendesse 7 chili, pertanto possiamo serenamente analizzare in questa sede quando un test del genere possa essere probante in chiave Dubai World Cup. IT's perfect! Così ha detto Art Sherman al termine di una corsa morbida, scelta appositamente per arrivare freschi all'appuntamento che conta. Una prova scivolata via tranquillamente per il sauro che ha seguito il gruppo in terza ruota a ridosso dei primi due, lavorando sui fianchi dei leader e poi salutando anzitempo la compagnia in una progressione che è servita più che altro a prendere contatto con la superficie e con il clima. Victor Espinoza si è limitato a gestire, dando indicazioni sommarie. Ora la strada è segnata, con il figlio di Lucky Pulpit che cercherà dj ripercorre le orme di Curlin, vincitore dello stesso handicap nel 2008, e dominatore poi di Nad al Sheeba. Le analogie sono tante, adesso vedremo il 5 Marzo chi risponderà al cavallo della Taylor Made dalla giubba color stagnola. Intanto la sua quota è scesa ancora fino al 3/1, o poco più. Noi di mondoturf speriamo di mettere a frutto il 9/1 preso due mesi fa prima del rientro di Santa Anita. Il secondo cavallo più giocato è Frosted, a 5/1. VIDEO CORSA QUI.
A proposito di Frosted, un altro Godolphin di Kiaran McLauglin è passato quasi in sordina ma ha le stigmate di quello buono. Si chiama Marking (Bernardini), è un cavallo birichino quando sta dietro e dentro le gabbie, ma quando decide di muover le gambe lo fa in maniera molto interessante. Non è un carneade, sia chiaro, ma questo è uno che se si mette in testa di fare il bravo e capisce il mestiere, si è ci toglierà parecchie soddisfazioni. Il figlio di Bernardini, prodotto della campionessa Seventh Street (Street Cry), mezza sorella del velocista Reynaldothewizard (Speightstown), ha 4 anni ma ne dimostra 1 di cervello. Ieri William Buick ha faticato per farlo seguire l'andatura rimanendo allo stecco e andando giù di gomito per tenerlo sveglio. Ai 400 però, quando ha visto la luce, non c'è n'è stato più per nessuno, rifacendosi della sfortuna dell'ultima esibizione di Meydan nella quale, da favorito supportato in maniera massiccia, ha pensato bene di inginocchiarsi all'apertura delle gabbie, facendo rotolare nella sabbia come una cotoletta il suo interprete. Il tempo finale dice 1m, 10,86s, buonissimo come riferimento. 
In carriera poteva già vincere il suo G1 in Dicembre, ma quel giorno nelle Malibu Stakes ha trovato uno più forte, in questo momento, quale Runhappy. Obiettivi: o il Golden Shaheen sui 1200, o il Godolphin Mile sul miglio. Sicuramente allungherà visto che parte ancora piano. Ieri sono circolate anche voci su una partecipazione alla DWC in appoggio a Frosted, ma sinceramente nutriamo parecchi dubbi. Per quel tipo di corse serve testa, magari il prossimo anno. E poi c'è un California rovente oggi. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.
Risulta strano che stiamo quasi trascurando lo Zabeel Mile G2 ma non c'è molto da dire sulla vittoria  di Safety Check (Dubawi), un blues che quando ha preso l'azione ha regolato i rivali Ghaamer (Hard Spun) e Zahee, due sorprese, nelle battute finali. Il cavallo di Charlie Appleby ha replicato alla vittoria dello scorso anno ed ha dato seguito a quella dell'AL Fahidi Fort G2. Affronterà un periodo di riposo e poi andrà ad Hong Kong per correre il G1 sul miglio in Maggio. Quanto a Fanciful Angel, per la Blueberry, ha fallito il test categoria ma avrebbe forse potuto ottenere qualcosa di più stando più sotto o comunque rimanendo più coinvolto nell'andatura. Dane O'Neill ha girato largo e non ha trovato riferimenti al momento di partire per la tangente, rimanendo invischiato nella lotta solo per un settimo posto. Sarà per la prossima...IL VIDEO DELLA CORSA QUI.
I RISULTATI COMPLETI DELLA GIORNATA CLICCANDO QUI.
Chiediamo scusa in anticipo per eventuali omissioni, sul treno la connessione viene e va.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui