STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 25 gennaio 2018

Classifiche ratings italiani #IFHA: Il migliore è Full Drago con un 115, poi Mac Mahon (114) ed Anda Muchacho (112).

Dopo le classifiche complessive pubblicate dall'International Federation of Horseracing Authorities (IFHA) prendiamo in esame quelli che sono stati i valori italiani della stagione 2017. Con una valutazione di 115 il migliore cavallo della nazione, indiscutibilmente, è stato Full Drago (Pounced), da poco ritirato in razza in gestione da Francesco Loi presso l'Allevamento Si.Fra. di Vigone in Torino in seguito ad un infortunio negli ultimi 200 metri del Premio del Jockey Club G2, stoicamente riportato. Quest'anno ha vinto Gran Premio di Milano G2, Premio Federico Tesio G2 e D'Alessio G2, oltre al Jockey. La sua valutazione, nella scala degli handicapper internazionali, è come se fosse un 52 su una categoria "L" attribuita alle distanze lunghe. Ricordiamo come qualche anno fa il valore di livello fu preso da Priore Philip con un bel 120 frutto della vittoria straripante nel Premio Roma.
Il secondo cavallo di questa classifica è Mac Mahon (Ramonti), il vincitore del Derby italiano e di quello Qatariota, secondo anche del Premio Roma GBI Racing G2. A 112 c'è invece Anda Muchacho (Helmet), che quest'anno sarà montato da Fabio Branca per via dell'accordo del jockey sardo con la Incolinx, il quale ha vinto il Parioli G3, si è piazzato nel Derby G2 ed ha vinto il Premio Roma. Questi 2 ci terranno compagnia nella stagione da anziani, con una sfida che si preannuncia gustosissima. A meno che uno dei due, o tutti e due, non vadano a cercare valorizzazione all'estero. Ma l'obiettivo naturale è ovviamente il Repubblica G2. Più sotto trovate una schermata dei valori pubblicati sul Trotto & Turf odierno.
A 111 c'è il grigione Way To Paris (Champs Elysees), quest'anno dimensionato in Francia e titolare di linee buone ma sempre sconfitto da Full Drago. La stagione sarà quella dei 5 anni, sperando possa fare la terza punta al duello già espresso prima. A 110 ci sono Savoir Vivre (Adlerflug) e Time To Choose (Manduro), cresciutissimo in stagione. La miglior femmina della stagione è stata Laganore (Fastnet Rock), vincitrice di un Lydia Tesio G1 valutato 109 e dunque oggetto di attenzione secondo il Comitato Pattern. 
Se quest'anno il Lydia non toccherà almeno il 111 di valore, allora verrà matematicamente retrocesso a G2. A 109 troviamo anche, a pari merito, Greg Pass, Voice Of Love, Quelindo, Poeta Diletto, Presley ed Amore Hass
Quanto ai 2 anni vale la pena dire che il migliore è stato Royal Youmzain (Youmzain), a 108, vincitore del Gran Criterium G2 in Italia. Il miglior 2 anni italiano invece è stato Ipompieridiviggiu (Pastoral Pursuits), vincitore del Primi Passi G3, con una valutazione di 107. Poi a 106 ci sono Wiesenbach (Jukebox Jury), Fa Ul Sciur (Farhh), Atiam (Raven's Pass). A 107 invece Sopran Roccia (Red Rocks) e Sweet Gentle Kiss (Henrythenavigator), tra gli altri. A 104 c'è l'interessante Gold Tail (Dream Ahead).

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui