STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 4 giugno 2016

Epsom: #Harzand vince il quinto Derby per l'Aga Khan, il primo per Dermot Weld e Pat Smullen. Battuti Us Army Ranger ed Idaho, quarto il favorito Wings Of Desire

Irlanda batte Inghilterra 3 a 0! Questo il risultato del Derby di Epsom G1 più incerto degli ultimi 10 anni almeno, con uno dei più attesi negli ultimi giorni quali Harzand (Sea The Stars) che ha regalato la prima vittoria nel Derby di Epsom a Dermot Weld e Pat Smullen, ma il quinto per la giubba verde brillante del Principe Aga Khan IV dopo Shergar (1981), Shahrastani (1986), Kahyasi (1988) e Sinndar (2000). Troppo macchinoso per Epsom, dicevano, su una pista dove serve soprattutto agilità ma anche gran motore, testa, forza.. tutte caratteristiche messe in campo da un cavallo che ha piegato Idaho (Galileo) con Seamie Heffernan prima e poi soprattutto parando la fiondata di Us Army Ranger (Galileo), quello più giocato dalla mattinata e con un Ryan Moore che ha montato forse con eccessiva confidenza. Us Army infatti all'ingresso in retta era molto indietro rispetto ai due rivali che comunque è andato a riprendere con un buonissimo cambio di marcia, ma una volta agganciato l'Aga Khan si è piantato lasciando la vittoria a lui. Probabilmente si rifarà, ma ha sostenuto uno sforzo davvero notevole. Ma lo stesso Harzand ha rischiato anche di non essere presente nel Surrey a causa di un contrattempo sopraggiunto sabato mattina, poi risolto quasi sul filo di lana dopo 4 ore di ghiaccio sul gambone del baio oscuro, in seguito alla perdita di un ferro e conseguentemente una ferita che faceva male e dalla quale usciva sangue. Quando gli dei delle corse vogliono, non c'è nulla da controbattere. Proposto al betting a 13/2, ha seguito l'andatura in mezzo al gruppo dopo ritmo comunque abbastanza sostanzioso poi ai 400 ha sfoderato la sciabolata andandosi a prendere il pezzo di legno dipinto da rosso, laddove passano tutti i migliori di una generazione. E pensare che questo è rimasto iscritto quasi fino all'ultimo forfait al Derby Italiano G2, ma per sua fortuna Weld aveva già intravisto delle potenzialità importanti. Dopo un quinto posto al debutto a Gowran Park in Settembre sul miglio, è rientrato vincendo da favorito a Cork la sua maiden dominando per 16 lunghezze sul secondo. Poi ad inizio Aprile ha piegato lo stesso Idaho nelle Ballysax Stakes G3, che si confermano trial d'eccellenza per il Derby inglese. Harzand è un figlio di Sea The Stars (Cape Cross), vincitore del Derby nel 2009 e padre del suo primo Derbywinner. Si tratta inoltre del quinto prodotto della fattrice Hazariya (Xaar), di gran lunga il migliore di una famiglia comunqe ricchissima di qualità. Recentemente la mamma è stata acquistata a Goffs per €480,000 gravida di Fastnet Rock proprio dal roster Aga Khan, mentre successivo ad Harzan c'è un maschio da Shamardal.
Quanto alle delusioni: Il favorito Wings Of Desire (Pivotal) è rimasto in quota per il quarto posto non proponendo lo spunto che ci si poteva aspettare dopo la vittoria nelle Dante, in una linea che si è progressivamente sbriciolata. Anche lo stesso Deauville (Galileo) sul quale Spencer non ha trovato spazio nel momento topico, salvo poi alzarsi a palo lontano fermo sulle staffe. Quinto, sesto e settimo hanno corso alla grande i vari Humphrey Bogart (Tagula) e Red Verdon (Lemon Drop Kid), supplementati, e finiti bene dalle retrovie come il grigio Algometer (Archipenko) che è sembrato più un cavallo da St Leger. Cloth Of Stars (Sea The Stars) è quello che si è messo in scia al battistrada Port Douglas ma è stato anche il primo ad arrendersi, mentre Ulysses (Galileo), sul palo 12°, non ha dato quel cambio di marcia atteso, ma strizzato ed impacchettato con Shogun in un mezzo al gruppo alla ricerca di spazio ai 400 dal palo. I bookmakers hanno subito reagito attribuendo al 3 anni di Dermot Weld una chance a 10/1 nell'Arc de Triomphe G1 di inizio Ottobre a Chantilly. Seguiranno approfondimenti..
IL RISULTATO COMPLETO DEL DERBY QUI. IL VIDEO DEL DERBY DI EPSOM 2016 QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui