STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

martedì 21 marzo 2017

EAU: Tutto pronto per la Dubai World Cup di sabato a Dubai. Arrogate è la star della serata, pioggia di dollari su Meydan

Come promesso, nella giornata di lunedì sono stati diramati i campi partenti della notte della Dubai World Cup del 25 Marzo da Meydan. Prima di tutto sveliamo gli orari di una diretta che sarà possibile seguire anche dall'Italia sul canale 220 di Sky. Dalle 12,45 mettetevi comodi davanti alla tv, l'ipad, il pc o tutto quello che potete per seguire l'intera diretta dal campo. I campi sono stati tutti fatti, manca la dichiarazione ed il sorteggio degli steccati che arriverà entro un paio di giorni.
La giornata partirà ufficialmente alle 12,45 ora italiana con il Godolphin Mile G2, poi alle 13,15 è in programma il Dubai Kahayla Classic Empowered By IPIC, la DWC dei purosangue arabi. Alle 13,50 c'è la Dubai Gold Cup G2, alle 14,25 l'UAE Derby G2, alle 15 cominciano i G1 di giornata così distribuiti:
15,00 Al Quoz Sprint Sponsored By Azizi Developments sui 1200 in erba.
15,35 Dubai Golden Shaheen Sponsored By Gulf News sui 1200 in dirt.
16,30 il Dubai Turf Sponsored By DP World sui 1800 metri. 
17,05 il Longines Dubai Sheema Classic sui 2400 metri in erba.
17,45 la Dubai World Cup Sponsored By Emirates Airline sui 2000 metri in dirt
Per i link della corsa andare a fondo pagina
La star, tra le stars, della serata sarà certamente Arrogate (Unbridled’s Song), campione americano già vincitore di Breeders' Cup Classic G1 e Pegasus World Cup G1, la corsa più ricca del mondo con $12 milioni, che capeggia il campo della corsa più ricca della serata con $10 milioni di dotazione. Al via nella DWC saranno in 14 ed il campo sarà completato anche da, in ordine di nazionalità, dai giapponesi Apollo Kentucky (Langfuhr), Awardee (Jungle Pocket), Gold Dream (Gold Allure) e Lani (Tapit). Poi gli americani, oltre ad Arrogate, Gun Runner (Candy Ride), Hoppertunity (Any Given Saturday), Keen Ice (Curlin), Neolithic (Harlan's Holiday), ed i locali Long River (A. P. Indy), Move Up (Dubawi), Special Fighter (Teofilo), Furia Cruzada (Newfoundland) con Antonio Fresu a bordo, e poi il Sudafricano Mubtaahij (Dubawi), secondo lo scorso anno con un Mick de Kock che nella serata non avrà tante pallottole da sparare ma a quanto pare ben calibrate. Nella Dubai World Cup non ci sono europei, ben rappresentati però nelle altre corse di giornata. 
Di tutte le prove spettacolari c'è molta ordinarietà nelle prime 2 del pomeriggio con Godolphin Mile e Dubai Gold Cup ordinarie, mentre assume bei contorni il Derby degli Emirati Arabi Uniti che presenta un campo al massimo variegato con cavalli che vengono da tutto il mondo. In particolare il Derby si apre ad una sfida tra l'europeo di Coolmore Lancaster Bomber (War Front), fratellastro di Excelebration, reduce da 2 secondi posti tra Dewhurst Stakes G1 e Juvenile G1 in America, ed avrà in sella Ryan Moore. Poi il Sudafricano Fawree (Candy Ride), il giapponese Epicharis (Gold Allure) e Thunder Snow (Helmet), vincitore di G1 in Europa per Godolphin. C'è anche Marco Botti con Qatar Man (Archarcharch) e Antonio Fresu sulla femmina Nomorerichblondes (Hard Spun). 
Nell'Al Quoz Sprint ci sono 6 europei tra cui Limato (Tagula). Final Venture (Equiano), l'evergreen Medicean Man (Medicean) etc. Il Dubai Turf è dominato dall'Europa e dal fattore Aidan O’Brien che ne butta dentro tre quali Cougar Mountain (Fastnet Rock), Deauville (Galileo) e Long Island Sound (War Front), la Francia è rappresentata da Heshem (Footstepsinthesand) e dallo straripante Zarak (Dubawi), mentre l'Inghilterra propone Decorated Knight (Galileo), Mondialiste (Galileo), Mutakayyef (Sea The Stars), Ribchester (Iffraaj), che a noi piace molto, ed Opal Tiara (Thousand Words). Nello Sheema Classic G1 ci sarà da vedere il campione uscente Postponed (Dubawi) con Andrea Atzeni, che affronterà gli altri europei Jack Hobbs (Halling), Highland Reel (Galileo) e Seventh Heaven (Galileo).
PER VEDERE IL CAMPO PARTENTI DEI VARI CAMPI CLICCARE SUI RELATIVI LINK DELLE CORSE.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui