STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 18 gennaio 2019

Capannelle: Incontro al Campidoglio tra Comune e operatori. Ecco le dichiarazioni di Frongia e la risposta di Hippogroup

Questa mattina al Campidoglio, di seguito ad un presidio organizzato da Siag e Snapt con riferimento all'annosa questione Capannelle, c'è stato un incontro tra operatori e Daniele Frongia, Assessore alle Politiche Sportive di Roma Capitale che dopo una riunione di circa un'ora, uscendo, ha spiegato il punto di vista dell'Amministrazione Capitolina chiarendo alcuni punti interessanti lasciando aperto dunque uno spiraglio per la ripresa delle corse nel più breve tempo possibile:
"Dal punto di amministrativo la situazione rimane la stessa, il concessionario può far ripartire le corse. Una soluzione immediata già esiste. Sta ad Hippogroup decidere se far ripartire o meno e corse. Noi siamo in contatto continuo con il Ministero, con il quale siamo allineati per favorire la ripresa delle corse", ha spiegato Frongia che poi ha aggiunto: "Per noi come per il Ministero è prioritario mantenere Capannelle attiva - ha aggiunto -. Un suo indebolimento o addirittura la chiusura sarebbe un danno per tutto il sistema nazionale. Proprio per velocizzare l'iter ho accolto favorevolmente la proposta degli operatori, immediatamente convochiamo un tavolo con il Ministero, la Regione, il Comune, Hippogroup, i lavoratori per confrontarci su ogni singolo punto". CONTINUA A LEGGERE, QUI SOTTO IL VIDEO.
Quanto al contenzioso tra il concessionario e il Comune, che vede una causa pendente al Tar, Frongia ha specificato: "Nel merito si andrà nel 2020. Per quanto riguarda invece l'importo della concessione, il Campidoglio ha ritirato in autotutela un atto che richiedeva ad HippogGroup i famosi 4 milioni di euro, quella richiesta non c'è più e di fatto, formalmente, non esisterebbe nemmeno quella da €66,000.. dunque non c'è nessun dato ostativo alla non ripresa delle corse".
Soddisfatto Roberto Faticoni del Sindacato Italiano Allenatori Guidatori, che commenta: "Sono ottimista sulla situazione, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di un tavolo tecnico tra tutti quanti, ora aspettiamo l'invito per sederci tutti assieme e capire bene la situazione".

Qui sotto le parole rilasciate a Unire Tv e a Mondoturf

  • Le dichiarazioni del Campidoglio non hanno dissipato i dubbi degli operatori. "L'assessore ha detto che, se Hippogroup non è più interessata, c'è la possibilità di ricorrere ad un'altra azienda. La nostra perplessità  - ha ossevato Menichetti - è che in tal modo si perda altro tempo". Per questo "raccogliendo le richieste degli operatori, abbiamo deciso di mandare entro lunedì le convocazioni per un tavolo a cui sarà invitata anche Hippogroup" oltre che la Regione, il ministero e gli operatori stessi. Una decisione salutata con favore da Roberto Faticoni SIAG  del sindacato italiano allenatori guidatori che si dichiara "ottimista" per aver "raggiunto lo scopo del tavolo". Se non dovesse sortire gli effetti sperati c'è sempre l'opzione del piano b. " Stiamo lavorando da tempo ad un'altra soluzione per un periodo limitato di tempo" ha spiegato Frongia a Romatoday "si tratta di una società in house"“
  • Dopo poche ore è arrivata la replica di Hippogroup che ha lasciato il seguente comunicato: "Con riferimento alle odierne dichiarazioni dell’assessore Frongia, cosi come riportate dalla stampa, prendiamo atto con soddisfazione della annunciata istituzione di un tavolo tecnico sulla vicenda dell’ippodromo Capannelle, alla quale ci rendiamo senz’altro disponibili. Prendiamo altresì atto della comunicazione dell’Assessore che ha anticipato l’avvenuta emanazione in autotutela di un atto di annullamento della richiesta di Roma Capitale del pagamento del canone di concessione retroattivo di euro 4.779.740,11 per gli anni 2017 e 2018. Restando in attesa di riceverne quanto prima la notifica, auspichiamo inoltre la formale riconferma del canone pari ad euro 66.000,00 annui, regolarmente corrisposto sin dal 2013, nelle more dell’espletamento di un nuovo bando, così come riportato nella istanza ex art 22 Regolamento Impianti Sportivi di Roma Capitale, da noi depositata lo scorso 6 agosto ed in attesa di riscontro"
  • Dello stesso parere anche i Sindacati che, intervenuti sulla pagina Facebook di Mondoturf a firma di Franco Marziale, hanno dichiarato: Le dichiarazioni dell'assessore Frongia rispecchiano esattamente quanto ci ha dichiarato l'avvocato Saulini nell'incontro con le OO.SS di UILCOM -UIL e SLC-CGIL il 10 di gennaio 2019. In data odierna le stesse OO.SS hanno avuto un incontro con la HippoGroup e la stessa ha esattamente confermato che le garanzie dettate dal Comune di Roma risultano insufficienti per proseguire a gestire l'ippodromo delle Capannelle. Sulla vicenda in discussione, la società afferma che se non ha una delibera sottoscritta dalla giunta comunale a garanzia del canone pari a 66 m.e annui e sulla certezza del bando, il 28 di febbraio p.v. cesserà l'attività con il licenziamento di tutti i lavoratori. Ora siamo in attesa ( come ha annunciato l'assessore Frongia In una intervista stampa) su una imminente convocazione presso il Campidoglio allargata a diversi soggetti: Rappresentanti dei lavoratori, HippoGroup, categorie e Comune di Roma
Conclusioni: Giornata tutto sommato positiva, alcune nuvole nere sono state spazzate via e la ripresa è sempre più vicina. Certo, non immediata e probabilmente passerà tutto Febbraio, ma l'impressione è che in un modo o in un altro si continui, con o senza Hippogroup. Al momento è molto più semplice che l'organizzazione che gestisce attualmente l'impianto continui senza problemi.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui