STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 3 gennaio 2019

Italians: La prima vittoria 2019 per Maurizio Guarnieri. Ecco come si apre il nuovo anno per gli "italians".

Apriamo il 2019 della rubrica italians con un paio di risultati dei nostri portabandiera in giro per il mondo. NB: Qualcuno può essere sfuggito, fateci sapere qualche omissione o dimenticanza.
  • La prima vittoria di un italiano fuori dai nostri confini è arrivata in Francia a firma di Maurizio Guarnieri con Boot Camp (American Post) che ha vinto a Pau il Prix du Conseil Général des Pyrénées-Atlantiques - Course E - Handicap divisé - Réf. : 28 - 21 000 € 1950m - 14 Partants - Sable fibré, a 18/1 e con Valentin Seguy in sella. Il 2018 si era chiuso con 10 vittorie e 73 piazzamenti su 188 partenti per il trainer toscano che ha avuto in Cartabianca (Vision D'Etat) il miglior cavallo della sua stagione. 
  • Tra gli altri italiani che hanno chiuso la loro stagione all'estero, Attilio Giorgi ha collezionato 8 vittorie con 19 cavalli e 85 partenti, Andrea Marcialis 24 vittorie con 46 cavalli e 180 partenti, Gianluca Bietolini ha chiuso con 22 vittorie, 39 cavalli e 152 corse disputate. Paolo Aragoni ha chiuso con 2 vittorie, 7 cavalli e 52 corse disputate. Buona stagione anche per Alessandro e Giuseppe Botti che hanno chiuso la stagione con 41 vittorie, 69 cavalli e 324 corse disputate. Simone Brogi ha ottenuto 40 vittorie con 64 cavalli e 272 corse disputate. 
  • Tra i fantini, sempre in ottica francese, Cristian Demuro ripartirà oggi con la sua stagione e lo farà a Deauville con 4 ingaggi, 2 dei quali per Andrea Marcialis. Il 2018 del "sorcio" si è chiuso con 100 vittorie precise precise in Francia, e 18 in Giappone nella sua trasferta dove ha ottenuto anche un G1 come quello dell'Hanshin Juvenile Fillies G1. Per capire come sia un'altro mondo quello del Giappone. In un anno in Francia i suoi cavalli hanno vinto circa €700,000, in Giappone 3 mesi circa €3,5M.
  • A proposito di Giappone reso nota la classifica per "strike rate". Il più alto è per Joao Moreira con uno spaventoso 35%. Mirco Demuro è terzo con un 24% di strike, mentre Cristian è a quota 12,5%.
  • Per i nostri altri alfieri ci si aspetta un'altra bella stagione. Max Tellini è felice e produttivo in Spagna, Andrea Atzeni e Frankie Dettori possono ambire ad un'altra stagione da protagonisti in Inghilterra, come Marco Botti (che ha chiuso a quota 34 vittorie il 2018) con i giovani emergenti in terra inglese, come Gabriele Malune. In Germania ci sono i nostri Marco Casamento e Miki Cadeddu. Luigi Riccardi ha concluso la prima stagione Coreana con 13 vittorie e 15 secondi posti in 78 corse disputate. Buona stagione a tutti ragazzi, fatevi onore! E se ci siamo dimenticati di qualcuno, segnalatecelo.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui