STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

martedì 15 gennaio 2019

Questione Capannelle: Venerdì 18 manifestazione al Campidoglio. Intanto in ippodromo via i primi steccati..

Nella tarda mattinata di lunedì c'è stata una riunione nata in maniera "spontanea" con l'intento di capire, da parte degli operatori del galoppo e del trotto, quali possano essere le mosse da poter fare per cercare di sbloccare la situazione di empasse che esiste tra Comune di Roma e Hippogroup Capannelle.
La riunione ha visto una corposa partecipazione da parte di tutti gli operatori e non solo, molti le tesi sostenute ma tutti (al netto di alcuni avvoltoi presenti, che non perdono mai occasione di perpetrare battaglie personali inutili), convergenti con quella che porterà ad una manifestazione organizzata dal Siag e Snapt prevista per venerdì 18 Gennaio dove, in teoria, non ci sarà un grande numero di partecipanti secondo i dati espressi dalla questura. Chiaramente più si è, e meglio è. La manifestazione si terrà dalle 11 alle 13 al Campidoglio con la funzione di protesta contro la chiusura dell'attività delle corse.
A corollario è uscita fuori un'altra curiosità, che non si sapeva prima. Il realtà il canone di affitto richiesto da Roma Capitale è salito da €66.000 a €2,4 milioni, ma questa cifra non è esatta bensì rilevata come tale solo per un errore dell’amministrazione capitolina, fatto assurdo, in quanto il valore reale sarebbe di €1,2 milioni, cifra comunque non vicina a quella proposta da Hippogroup.
VIA I PRIMI STECCATI: Intanto all'ippodromo sono cominciati operazione di spostamento degli steccati. Ieri sono stati rimossi gli ultimi 50 metri della pista in erba, segnale che da parte della Società che gestisce l'impianto c'è poca fiducia nell'esito della querelle. Considerato che la Hippogroup avrà la titolarità dell'impianto fino al 28 Febbraio, è logico pensare, da parte loro, di smontare ogni giorno un pezzettino di ippodromo in più.
PIANO B: Dal Comune trapela la possibilità di un piano B, cioè quella di prendere in mano la gestione dell'impianto direttamente attraverso una partecipata, ma l'operazione non sarebbe velocissima e nemmeno semplice, considerato il 28 Febbraio una sorta di dead-line. A Marzo si dovrebbe ricominciare, ad Aprile le prime Classiche, a Maggio il Derby. Secondo voi, con la proverbiale lentezza della burocrazia italiana, si farà in tempo a fare tutto? Dubitiamo fortemente, ma da appassionato, prestatore d'opera o tutto ciò che possa rappresentare un ippodromo Capannelle per la cultura nazionale, speriamo che si risolva nella maniera più indolore possibile.
Insomma, i granelli nella clessidra scendono sempre più velocemente..gli operatori, vittime in questo ambito, aspettano fiduciosi l'esito della protesta in campidoglio per venerdì. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui