STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 6 giugno 2013

Crisi #ippica, parla il Ministro Nunzia De #Girolamo: “Arrivati #32 #milioni, subito i pagamenti dei debiti 2012”

Non sappiamo se sia stata la paventata minaccia dello sciopero prevista dal 10 Giugno da parte degli ippici qualora non arrivassero (o sarebbero arrivati, a questo punto) i soldi, oppure se la sensazionale news sia frutto di una normale attesa post insediamento al Ministero. Sta di fatto che il Ministro del MIPAAF Nunzia De Girolamo, attraverso una nota ufficiale diffusa dall'Ufficio Stampa tramite il sito del Ministero, ha annunciato direttamente, con una lettera al mondo dell'ippica (ed è una cosa rara) di aver ottenuto dal Ministero dell'economia e delle finanze il via libera per pagare la somma di 32,18 milioni di euro che serviranno per pagare i debiti accumulati per il 2012 dall’ex Assi, grazie all’attuazione del decreto legge 35/13 sui debiti della Pubblica Amministrazione.
I "famosi" 32,12 milioni si sommano così ai 30 milioni di euro già erogati agli operatori sempre a pagamento dei debiti 2012, come noto ammontanti a circa 97 milioni di euro, nonché ai 17,5 milioni di euro che nel corso del corrente anno il Mef trasferirà al Mipaaf per il settore ippico per le cosiddette “maggiori entrate del PREU” (tassazione delle scommesse) degli anni 2011 e 2012 ai sensi dell’art. 30-bis del decreto legge 185/08. Nel complesso, quindi, il Mipaaf conta di coprire nel 2013 oltre l’82% del debito dell’ex ASSI, annullando così la gran parte degli effetti in termini di taglio delle corse dovuto dal decreto 31 gennaio 2013 (il cosiddetto Piano di rientro).
I 32,18 milioni di euro verranno pagati agli operatori nelle prossime settimane (speriamo non in tante settimane) con la procedura semplificata già prevista per il pagamento dei primi 30 milioni di euro: i decreti sono già stati trasmessi all’Ufficio centrale del Bilancio (ufficio del Mef) che, si auspica, opererà rapidamente i controlli di rito.
Sempre nell’ottica di accelerare le procedure di pagamento, il decreto di semplificazione firmato nelle scorse settimane dal Ministro De Girolamo prevede il pagamento attraverso i conti correnti dell’ex ASSI ed è ora alla controfirma del Ministro dell'economia e delle finanze.
Ecco il comunicato ufficiale, che lancia un barlume di speranza nel settore e soprattutto ossigeno puro alle asfittiche casse degli operatori.
Oggi possiamo dare le prime risposte agli operatori del mondo dell’ippica, così fortemente colpito da una crisi che va oltre quella economico-finanziaria. Abbiamo ottenuto oltre 32 milioni di euro per i pagamenti dei debiti del 2012, che verranno liquidati il prima possibile. Nei giorni scorsi, poi, ho firmato un decreto per la semplificazione delle procedure di pagamento, che ora è alla controfirma del Ministro dell’Economia e che consente di rendere più rapido l’iter burocratico previsto.Si tratta di due interventi urgenti che mi auguro riescano a dare respiro alle migliaia di lavoratori del settore e alle loro famiglie. Dobbiamo senza dubbio giungere ad una fase nuova per l’ippica italiana, con interventi di rilancio e valorizzazione che richiedono l’impegno di tutti”. Speriamo che alle parole, seguano i fatti.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui