STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 23 giugno 2013

Giappone: Gold Ship vince il Takarazuka Kinen. Il grigio ha come obiettivi l'Arc de Triomphe o la Breeders' Cup Turf

Gold Ship (Stay Gold) è tornato. Ad Hanshin è andata in scena l'edizione 2013 del Takarazuka Kinen G1 con il grigione che si è rifatto della sconfitta patita nel Tenno Sho G1 di primavera a favore di Fenomeno (Stay Gold) ribaltando il risultato con una affermazione per 3 lunghezze e mezzo di margine nei confronti di Danon Ballade (Deep Impact) e la favorita Gentildonna (Deep Impact) con Fenomeno appunto 4°. Gold Ship è un homebred di Eiichi Kobayashi che aveva in sella Hiroyuki Uchida, ed il Takarazuka Kinen, che serve anche come wild card per la Breeders' Cup Turf, è servita al cavallo allenato da Naosuke Sugai di mettere le cose in chiaro prima di andare a riposo e tentare l'eventuale trasferta europea verso l'Arc de Triomphe G1 o verso l'autunno americano. Gold Ship non aveva contro Orfevre (Stay Gold) che ha saltato l'appuntamento, ma ha dato comunque una dimostrazione di forza sui 2200 metri completati con una progressione ficcante con tempo finale di 2:13.2 con i seguenti parziali di 12.7 - 11.0 - 11.0 - 11.9 - 11.9 - 12.0 - 12.3 - 12.4 - 12.7 - 12.7 - 12.6, gli ultimi 800 finiti in 50.4 e gli ultimi 600 in 38.0. Gold Ship è stato leader della sua generazione dei tre anni nel 2012, grazie alle vittorie nel Satsuki Sho (Japanese 2000 Guineas) G1 e del Kikuka Sho (St Leger Jap), passando comunque per un quinto posto nel Derby Giapponese (Tokyo Yushun). Cavallo un filo discontinuo ma dalla sicura potenza di fuoco, aveva vinto anche l'Arima Kinen G1 del 23 Dicembre scorso. Con questa vittoria ha incrementato il suo bottino di ¥ 134,352,000, portandolo così a ¥ 847,985,000 con le principali affermazioni nel Kikuka Sho (Japanese St. Leger, G1, 3,000m), nel Satsuki Sho (Japanese 2000 Guineas, G1, 2,000m), nell'Hanshin Daishoten (G2, 3,000m) nel 2013, e prima ancora il Kobe Shimbun Hai (G2, 2,400m) ed il Kyodo News Service Hai (G3, 1,800m). Il video del Takarazuka Kinen QUI

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui