STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 1 giugno 2013

Epsom #Derby: Vince alla maniera forte Ruler Of The World. Secondo Libertarian e terzo Galileo Rock. Ultimo Dawn Approach

Ruler Of The World (Galileo), un mezzo fratello del campione Duke Of Marmalade (Danehill), ha ottenuto la vittoria nell'Investec Derby G1 2013 ad Epsom sui 2423 metri con dotazione di £1.379.500. Il cavallo allenato da Aidan O'Brien, con in sella un Ryan Moore in stato di grazia, ha battuto Libertarian (New Approach) e Galileo Rock (Galileo) con il favorito Dawn Approach già battuto all'ingresso in retta e finito rallentato, ultimo sul traguardo. Il sauro vincitore si è giovato di una andatura blanda sin dall'inizio (tempo finale di 2m 39.06s (slow by 4.26s)), tanto che il favorito Dawn Approach, parecchio nevrile con Kevin Manning in sella (che lo ha definito sulle prime "out of control"), è dovuto andare in avanti a cadenzare, ma quando si è superato il Tattenham Corner il portacolori di Godolphin allenato da Jim Bolger è rimasto sul passo in dirittura, non riuscendo a sviluppare azione e a cambiare mai passo. Una prestazione troppo brutta per essere vera, addirittura ultimo. Comunque, il primo ad attaccare il traguardo è stato Battle Of Marengo (Galileo) con Joseph O'Brien, ben presto raggiunto e sopravanzato dall'altro sauro Ruler con i "cheekpieces" il quale invece ha mostrato azione fluida e netta superiorità con la quale non si è mai fatto raggiungere o avvicinare, e sul traguardo ha mantenuto una lunghezza e mezza sul secondo. Nella bagarre degli ultimi 600 metri si sono aggiunti anche Ocovango (Monsun), poi quinto, e Chopin (Santiago) poi settimo, i quali si sono dovuti inchinare anche al gran finale mostrato da Libertarian (New Approach, sempre un Galileo) che ha concluso meglio di tutti e dunque secondo sul palo in foto, con Mars che si è ingambato tardi ed è finito sesto. IL video del DERBY di EPSOM cliccando QUI. Ruler Of The World pagava 7/1, il 9 Maggio scorso ha vinto il Chester Vase G3 come prova preparatoria al blue ribbon e da quella è migliorato tantissimo, attualmente è imbattuto in 3 uscite. Quarto Derby di Epsom per Aidan O'Brien (dopo Galileo, High Chaparral e Camelot), terzo consecutivo per il Coolmore dopo Pour Moi e Camelot, 33° vincitore di G1 per lo stallone dominante Galileo (Sadler's Wells) e secondo per Ryan Moore dopo Workforce nel 2010. Il jockey inglese, in forma strepitosa in questo periodo, sicuramente il migliore al mondo attualmente, 5 minuti dopo la corsa ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "It was a very tactical race. I had a handyish spot and he quickened up impressively. He got there very quickly and easily, showed a good attitude and put his head down." Il risultato completo dell'INVESTEC DERBY QUI. Ruler Of The World è proposto attualmente a 6/1 per la vittoria nell'Arc de Triomphe G1 di Ottobre a Longchamp.
Ruler Of The World, nato il 17 Marzo 2010, è figlio di Galileo e Love Me True (Kingmambo), allevato dalla Southern Bloodstock. E' diventato il primo vincitore di Derby senza aver corso a due anni, dopo Commander In Chief nel 1993. Si tratta di un mezzo fratello del progressivo Duke Of Marmalade che in carriera ha vinto 5 G1, incluse le Prince Of Wales’s Stakes G1 e le King George VI & Queen Elizabeth Stakes G1. SEGUIRANNO APPROFONDIMENTI

6 commenti:

  1. Capolavoro tattico di Coolmore.


    Tutti a pensare che avrebbero fatto andatura forsennata per testare la stamina del favorito e invece cacciarella cosicche' Dawn Approach ha cominciato subito a tirare come un bufalo.

    Avevano fatto la stessa cosa con Sea The Stars e furono dileggiati, stavolta hanno avuto ragione.

    D'altronde Bolger non ci aveva nemmeno pensato di iscrivere il cavallo al Derby, poi son arrivati gli arabi...dimenticavano loro che fl'ultimo cavallo capace di vincere Coventry e Derby era stato Mill Reef. Nel 1971...

    Spettacolare Niccolino, non l'avevo mai visto cosi' splendente...

    Ps.: Sono ovviamente d'accordo con te che Ryan Moore sia (assieme a Olive, me lo concedi?) il miglior fantino al mondo. Pero' e' inglese, non irlandese..

    Ciao Rp

    RispondiElimina
  2. Robert! Doveroso, Ryan è inglese doc. E Peslier da sempre è uno dei miei preferiti (ma perchè non montava lui Ocovango??)
    Si, in effetti l'ha iscritto per sbaglio e questo la dice lunga. A me ha sorpreso che a due anni ha corso tanto, e questo doveva essere ancora un indice. Ci ha provato solo perche era il Derby, ma anche se non l'avesse iscritto, glielo avrebbero fatto supplementare. Al di là di tutto, troppo brutta per esser vera comep prestaazione..ultimo rallentato proprio no. Io credevo meglio, sinceramente e poco credevo a Ruler Of The World, di più a Battle Of Marengo per il tipico avvicinamento ballysax-cavallo pigro. Con la stessa tattica contro Sea, ma li potevano poco davvero, qui sono riusciti ma più che la tattica il vero problema era dawn e basta. Sea era di un altro mondo e questi li avrebbe battuti in ogni caso.
    St Nich grandioso, poi a mano sinistra corre sempre una bellezza. Solo Mario lo ha potuto ghiacciare a tre anni, anche se ho letto che padre aidan ha fatto mea culpa per quella stagione..
    ciao!

    RispondiElimina
  3. Si, infatti Aidan ha detto: "E' un campione, lo era a due anni, lo e' da anziano, il suo allenatore ha provato a distruggerlo a tre anni..."

    Guarda, io credo che Bolger mai e poi mai avrebbe fatto il Derby, tant'e vero che subito ha confermato che il cavallo non correra mai piu' a 2400. Non ne sono certo ma direi che Bolger non l'ha mai iscritto al Derby e successivamente c'è stata una supplementa<ione a 8.000 sterline

    Stamattina in aereo leggevo Racing Post e vedo che avrebbero dato un 121 a Ruler of the World, una valutazione medio bassa, la stessa di Pour Moi e Kris Kin. Peggio c'è solo Sir Percy5

    ciao

    rp.

    Ciao

    RispondiElimina
  4. continua straripante il monopolio di galileo che piazza nei primi 4 tre figli e un nipote,questo rischia di diventare un nuovo nearco...che ne pensi gab ???
    faccio anche io plauso al grande nicolino che a mio parere con una monta all' altezza avrebbe portato a casa anche le king george.

    infine che dire della monta di RYAN MOORE nel dash ???? la migliore del secolo



    RUGGERO

    RispondiElimina
  5. Si, al momento Ryan è veramente il migliore. Per il resto, sto cercando delle parole poco scontate per definire Galileo in razza. Non mi vengono.. posso solo pensare che più che Nearco, rischia di diventare di più: il nuovo Northern Dancer.
    considera che padre aidan aveva lo scorso anno 48 figli di galileo: 48 moltiplicati per il valore commerciale in razza di galileo (€250,000 la monta), fanno €12 milioni di euro solo con quelli solo nelle sue mani che vanno valorizzati ulteriormente. Solo con i galileo eh, senza contare i danehill dancer, i montjeu etc. Significa che padre aidan va a pesca con le bombe a mano. E gli altri in guerra a mani nude.

    RispondiElimina
  6. Certamente Galileo è in questo momento lo stallone dominante (già quattro volte capolista in UK e Irlanda).
    Da osservare che quest'anno è riuscito nell'impresa di dare i vincitori dei Derby inglese e francese nello stesso anno. Impresa riuscita nell'epoca recente solo a Mill Reef (Shirley Eights e Acamas nel 1978!). Shirley Eights per la cronaca vinse poi anche il Derby irlandese.
    Il Jockey Club si correva però sui 2400, cosa che fa apparire l'impresa di Galileo anche più interessante...
    Personalmente però considero Nearco inarrivabile. Il vero "rifondatore" del purosangue, insieme a Native Dancer. Nearco continua ancora a dare vincitori importanti con le linee di Nasrullah e Royal Charger (vedi quest'anno il vincitore del Kentucky Derby). Northern Dancer è "quasi inarrivabile" e poco sotto metterei Sadler's Wells (14 volte capolista in UK e Irlanda e padre anche dei Montjeu e di altre linee).
    Certo Galileo è sulla strada buona. E' ancora giovane. Vedremo come potrà incrementare il suo stud-record e soprattutto dalla sua ha il merito di aver dato il più grande di tutti: Frankel.

    Luigi

    RispondiElimina

Commenta qui