STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 17 giugno 2013

#Royal #Ascot 2013, tutto pronto! Comincia il meeting più bello del mondo. Dal 18 al 22 Giugno: 18 Pattern, 7 G1 in una annata all'insegna della memoria, della tradizione, dello sport, del rilancio, della passione e dello sport. Ecco cosa ci aspetta..

E' già tempo di Royal Ascot! Domani comincia "IL" meeting per eccellenza, quello che viene definito "The greatest race meeting in the world", dove ogni anno consuma un rito uguale e diverso all'insegna dello spettacolo e dello sport. Dal 1711 al 2013 sono 302 anni dalla sua fondazione voluta dalla Regina Anna (Queen Anne) alla quale siamo grati eternamente. LA MEMORIA ED IL RISCATTO: Se due anni fa si celebrava il "Tercentenary", 300 anni dalla fondazione, in quello del 2012 abbiamo salutato il Giubileo di Diamanti di Sua Maestà la Regina Elisabetta II d'Inghilterra, da 60 anni sul trono inglese. Ma anche il 2013 è denso di significato e ricco di aspettative sia perchè è il primo Royal Ascot da quando Sir Henry Cecil ci ha lasciato un pò più soli, sia del potenziale ritorno alla ribalta di Lanfranco Dettori in un ippodromo che in suo onore ha posto una statua all'ingresso, e non è mai un caso. Partiamo dal programma, che si svilupperà su 18 corse Pattern, a partire da da martedì 18 Giugno fino a sabato 22 Giugno. Non c'è più Sir Henry Cecil, quello che ha sellato più vincitori nel meeting reale con 75 rappresentanti. E proprio nella prima giornata si consumerà forse il momento più toccante e commovente dell'intero meeting, con il minuto di silenzio previsto alle 2,00pm ora locale quando la Regina varcherà il Golden Gate per la "Royal Procession", si fermerà al tondino ed onorerà, insieme al tanto pubblico previsto, la memoria di un grande uomo di sport che ha influenzato e fatto vibrare di gioia migliaia di appassionati. Giù il cappello! 
IL PROGRAMMA: Da quel momento in poi, si comincia seguendo la scaletta. Sei corse ogni giorno, inizio alle 2,30 (ora locale) per finire alle 5,35 ora locale, naturalmente da noi un'ora più in avanti. Le condizioni atmosferiche al momento sono buone. Cosa offre Royal Ascot quest'anno? Il meglio del meglio, come al solito. 
Martedì 18 Giugno: Queen Anne Stakes G1, King's Stand Stakes G1, St James's Palace Stakes G1, Coventry Stakes G2, Ascot Stakes, Windsor Castle Stakes
Mercoledì 19 Giugno: Jersey Stakes G3, Duke Of Cambridge Stakes (ex Windsor Forest Stakes G2), Prince of Wales's Stakes G1, Royal Hunt Cup, Queen Mary Stakes, Sandrigham Handicap Stakes. 
Giovedì 20 Giugno: Norfolk Stakes, Ribblesdale Stakes, Gold Cup G1, Britannia Stakes, Tercentenary Stakes e King George V Stakes.
Venerdì 21 Giugno: Albany Stakes, King Edward VII Stakes, Coronation Stakes G1, Wolferton Handicap Stakes, Queen' Vase (in memoria di Sir Henry Cecil) e le Buckingham Palace Stakes. 
Sabato 22 Giugno: Chesham Stakes, Hardwicke Stakes, Diamond Jubilee Stakes (British Champions Series & Global Sprint Challenge) G1, Wokingham Stakes, Duke of Edinburgh Handicap e Queen Alexandra Stakes. Il programma con i relativi partenti dichiarati per ogni corsa, raggiungibile cliccando su questo LINK ASCOT RUNNERS aggiornato di volta in volta.
LE CORSE: Entrando nel tecnico, possiamo anticipare i temi più importanti del meeting: Animal Kingdom (Leroidesanimaux) ci sarà nel tentativo di entrare nella storia per essere il primo cavallo a vincere il Kentucky Derby, la Dubai World Cup e una prova del Royal Meeting. Nelle Queen Anne G1 con John Velazquez in sella, affronterà 12 rivali (attualmente la sua quota è di 8/11), ha pescato lo steccato 13 (il più largo) ed il suo allenatore Graham Motion spera in un terreno scorrevole. Dopo questa corsa, indipendentemente dall'esito, entrerà in razza in Australia. Lo scorso anno vinse Frankel con una prestazione straripante, da brividi. Rivedila cliccando QUEEN ANNE STAKES G1 2012 QUI. La parata di stelle continua, perchè nella prima giornata c'è lo scontro di forme tra le 2000 Ghinee inglesi ed irlandesi nelle St James Palace's Stakes G1 dove si ritrova Dawn Approach (New Approach) dopo il flop nel Derby G1, contro la flotta Coolmore capitanata da Magician (Galileo) con Mars e George Vancouver a sostegno. Magician è ancora in dubbio ma ci sarà.. come Toronado che deve rifarsi della sconfitta patita nella Classica di Newmarket. Qui c'è anche Lanfranco Dettori che ha pescato l'ingaggio su Mshawish (Medaglia D'Oro) che come Toronado è di proprietà di Joaan Bin Hamad Al Thani ma allenato da Mikel Delzangles. Occhio, questo è l'ippodromo di Dettori...Lanfranco monterà anche Thunder Strike nelle Coventry G2 per Richard Hannon. Nelle King's Stand G1, potenzialità sicure per Shea Shea (National Emblem) che cercherà di diventare il primo Sudafricano a vincere una corsa al Royal Meeting. Ha pescato lo steccato 5 in un contesto con 19 partenti. C'è anche il tre anni Reckless Abandon (Exchange Rate) che partirà dal 13. Nelle Prince Of Wales's previsti scontri tra campioni anziani: Confermati Camelot (Montjeu) contro Al Kazeem (Dubawi) e c'è anche Red Cadeaux (Cadeaux Genereux) di nuovo con Frankie. Per ora le novità riguardano piccoli aspetti di cui parleremo più avanti, diciamo solo che nelle Coronation G1 di venerdì è prevista la supplementazione di Pavlosk (Arch) per il Principe Khalid Abdulla e Sir Michael Stoute, c'è Joyeuse (Oasis Dream), mezza sorella di Frankel, nelle Albany G3 di sabato. E poi, con riferimento all'Italia, nel meeting saranno della partita anche Andrea Atzeni con qualche ingaggio e gli ex italiani Kitten On The Run, Boite
VARIE ED EVENTUALI: Come detto, il montepremi ha superato la soglia dei £5 Milioni grazie ad iniezioni di denaro fresco e dunque dai £4.5 milioni del 2012, c'è stata una crescita di £715,000. Le Prince of Wales's Stakes G1 diverranno le "The 150th Anniversary of The Prince Of Wales's Stakes", e si correranno per £500,000, con una crescita di £100,000, come per le Diamond Jubilee Stakes G1. Le Queen Anne Stakes, Gold Cup e King's Stand Stakes avranno una dotazione di £350,000, con un incremento anche qui di £100,000 per le prime due, e di £50,000 per la prova in velocità. Raddoppiata la dotazione delle Hardwicke Stakes con £200,000 e non ci saranno sovraccarichi per i vincitori di G1 e G2 nell'anno. Le King Edward VII Stakes si correranno per £150,000 (£140,000 nel 2011); Le Ribblesdale Stakes per £125,000 (£100,000 in 2011); The Wokingham and Royal Hunt Cup per £125,000 (£100,000 in 2011); The Buckingham Palace per £75,000 (£50,000 in 2011) e le Duke of Edinburgh per £70,000 (£50,000 in 2011). Poi, sono state aumentate quasi simbolicamente di £5,000 tutte le corse del meeting che prima si correvano per £50,000, e sono circa sette corse. Altra variazione significativa riguarda le Windsor Forest Stakes G2 diventate Duke of Cambridge Stakes in onore del Principe William e come già anticipato, il Queen's Vase si correrà in memoria del Maestro Sir Henry Cecil. Gustiamoci il PROMO (cliccando QUI), rosa all'occhiello, e tutti ad Ascot. Il Maestro ci guarda. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui