STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 3 giugno 2013

Roma: #Omaticaya in canter nel Perrone, #Pablosky idem nel Giubilo. Sfida a #Crissolo nel Primi Passi, offerte permettendo..

Ultimi fuochi a Capannelle, prima di cedere definitivamente il testimone a Milano. A Roma si correva nella memoria di Alessandro Perrone e Alberto Giubilo, quest'ultimo un maestro, un riferimento ed un esempio per chi lavora nella comunicazione. Nella prova per le femmine, a vincere è stata Omaticaya (Bernstein) (foto sopra credit Garofalo Capannelle) la quale non è mai stata avvicinata dalle avversarie. Sinora, tre su tre senza mai uscire dal canter e unico rischio corso, quello di vedere capitolare a terra il fantino per il troppo esultare. Omaticaya ha coperto i 1100 in 1.05.81 battendo Jadel (Mount Nelson) e Tucci (Azamour) che si è ben curata il piazzamento, prima italiana delle tre. La vincitrice è una figlia di Bernstein (Storm Cat) che risulta essere stata acquistata per €20,000 alle Tattersalls Ireland September da Mark Johnston. In realtà l'allenatore l'aveva ridata indietro subito dopo l'asta e la cavalla è stata offerta a Vincenzo Fazio il quale, l'aveva comunque notata e l'ha acquistata per una cifra che si aggira tra i €9,999 e i €10,100. Scherziamo, naturalmente. Vogliamo solo far notare che quel valore si è almeno decuplicato e la femmina, è di gran lunga la migliore di tutte quelle viste fino ad oggi in Italia. Il video dell'ALESSANDRO PERRONE LR QUI
Finora sono pervenute offerte ma i nostri eroi sono riusciti stoicamente a resistere..già, ma per quanto? Prima del Primi Passi G3 sapremo qualcosa di più, l'impressione è che in questo particolare e delicato momento, vacillare è normalissimo.  Stessa considerazione va fatta per Pablosky (Mastercraftsman) (foto credit Garofalo Capannelle) il quale ha ricevuto tante offerte per le proprie prestazioni, il suo proprietario ha per adesso resistito e per ricompensa (parziale) ha vinto, con la medesima facilità, la Listed che ci ricordava Alberto Giubilo. Allenato da Pepito Di Chio, montato da Carlo Fiocchi per i colori della Gies, grigio, nonostante il gran sudare prima della corsa, ha risolto in pochi tempi di galoppo facendo registrare un tempo più basso delle femmine (1.05.54) e relegando a 4 lunghezze di margine il Grizettiano Recob (Byron) e al terzo Wonderful Wind (Lawman). Pablosky è un figlio del first crop sire Mastercraftsman (Danehill Dancer) ed è stato pescato dallo scouting di Gianluca Di Castelnuovo (www.newracingfactory.com) per £20,000 alle DBS di Agosto. Il video dell'ALBERTO GIUBILO CLICCANDO QUI.Anche in questo caso, il profit è certo. In ogni caso, i due puledri di cui abbiamo raccontato le gesta hanno vinto le prime prove selletive per i giovanissimi, e guardano con speranza (forse) al Primi Passi G3 appunto di San Siro, dove incontrerebbero finora il più interessante puledro visto sinora. Quel Crissolo (Red Rocks) di cui si parla un gran bene. Nelle altre corse di giornata, da menzionare il Tullio Mei abbinato alla Rap Race risolto dalla vittoria di Aurelio Il Grande (King Cheetah) per l'abbinamento Colella con la Blue Nox Academy.
A Milano, il Nogara Lr sui 1400 è stato risolto da Clorofilla (Refuse To Bend) che ha avuto la meglio di Dream Can True (Marju). Nel Merano Lr come sfollamento del Derby, privo di Ancient King (Ramonti), a vincere è stato Virtual Game (Kheleyf) su un coriaceo Demeteor (Mujahid). I video delle corse di SAN SIRO, cliccando QUI. 

1 commento:

  1. sia la femmina che il maschio hanno dato un impressione di forza notevole spero che possano rimanere in Italia. Mattia

    RispondiElimina

Commenta qui