STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 10 agosto 2015

Germania: Cumani si regala un altro G1 grazie a Second Step, dominatore ad Hoppegarten del Grosser Preis von Berlin

Il giardino di Luca Cumani ha ripreso a fiorire G1. Dopo le King George G1 vinte da Postponed (Dubawi), per l'allenatore italiano è arrivata un'altra bella soddisfazione nelle giornata di domenica ad Hoppegarten Berlino nel 125th Grosser Preis von Berlin G1 per 3 anni ed oltre grazie a Second Step (Dalakhani) (nella foto German Racing) che da unico invader straniero del campo molto tedesco, è riuscito a prendersi la corona alla prima affermazione al massimo livello rendendosi autore di una grande rincorsa dal fondo del gruppo, per andare a riprendere il fuggitivo Ito (Adlerflug) con Filip Minarik a bordo. Sul vincitore c'era Jamie Spencer che, sostituendo Atzeni squalificato per via delle King George G1, lo ha fatto nel migliore dei modi mettendo mani e piedi per vincere. Fantino che talvolta critichiamo, in questa occasione non ha sbagliato nulla (o quasi) per regalare la soddisfazione all'homebred della Merry Fox Stud Limited. Il rischio c'è sempre quando si monta così all'attesa, ma i fatti gli hanno dato ragione. Al terzo posto per la cronaca è arrivato Nutan (Duke Of Marmalade), favorito, l'unico tre anni in pista e Derbywinner della stagione 2015 in Germania. IL VIDEO DEL GROSSER PREIS VON BERLIN QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Second Step quest'anno aveva vinto le Jockey Club Stakes G2 battendo Telescope ed era stato runner up nelle Princess of Wales Stakes G2 battuto da Big Orange. Un anno fa militava negli handicap, ma da buon cavallo progressivo è stato rispettato e nel 2015 è arrivata la vittoria in G1 che rilancia la famiglia femminile di un cavallo tutto fatto in casa. La vittoria del castrone significa moltissimo per Cumani che così facendo ha sellato vincitori di G1 in 13 differenti paesi del mondo, elogio ad un allenatore tra i primi a girare il mondo alla ricerca di obiettivi giusti per i suoi cavalli. Il proprietario di Second Step, Craig Bennet, ha parlato di obiettivi citando l'Irish St Leger G1.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui