STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 28 agosto 2015

Irlanda: Irish Champion Stakes stellari! Previsti Golden Horn, Free Eagle e Gleneagles. Possibile corsa dell'anno 2015

Potrebbe diventare un corsone! Le Qipco Irish Champion Stakes G1 di Leopardstown del 12 Settembre da €1,1 milioni sui 2000 metri per 3 anni ed oltre, si preannunciano davvero molto belle in una edizione che molti media hanno definito come la più bella corsa della stagione, un anticipo delle Champion Stakes G1 inglesi nel British Champions Day di Ascot. Al momento sono in 26 gli iscritti, molte ancora le incertezze, ma i pezzi grossi dovrebbero tutti esserci e molti team hanno annunciato la presenza. 
Al via potrebbero esserci Golden Horn (Cape Cross), sconfitto a sorpresa nelle Juddmonte International Stakes G1 di York, che potrebbe ritrovare Arabian Queen (Dubawi), colei che gli ha fatto lo scalpo, in una immediata rivincita a favore del cavallo di John Gosden. Ma per la femmina di David Elsworth il team ha alternativa il Vermeille G1 in Francia del 13 Settembre solo contro le femmine, ma è vero pure contro Treve (Motivator) annunciata al via come rientro in vista dell'Arc, mentre Arabian in Irlanda dovrebbe comunque essere supplementata per €75,000. Dei due, il male minore verrà subito.. per forza!
Poi, della stessa lega di quelli già affrontati dovrebbe correre The Grey Gatsby (Mastercraftsman) il quale qui lo scorso anno ha vinto con Ryan Moore a bordo beffando Australia, nella foto. Nella stagione ha confermato di essere forte, un orologio svizzero, ma 3 lunghezze dietro a Golden Horn come dimostrano le Eclipse e le International di York. Dal quartier generale di...
Ballydoyle emerge fiducia e positività per la presenza di Gleneagles (Galileo) a Leopardstown. Il champion miler di 3 anni in questa fase della stagione ha saltato già troppi appuntamenti (Sussex, Le Marois e York) ma in Irlanda, sempre terreno permettendo, ci sarà sperimentando (stavolta speriamo) la distanza superiore al miglio. Ci sarà molto probabilmente anche se filtra qualche pensiero negativo sullo stato di salute del cavallo. Ufficialmente, però, Gleneagles è abile ed arruolato. 
Degli altri partecipanti conferme arrivano sul redivivivo Free Eagle (High Chaparral) sul quale Dermot Weld è pronto a scommettere circa la sua integrità fisica raggiunta per questi appuntamenti (ma il colpo grosso lo cercherà nelle Champion Stakes di Ascot), ed è controfava di Golden Horn a 3,5. Il figlio di High Chaparral (Sadler's Wells), che corre poco per scelta (5 corse in carriera per il 4 anni), in questo 2015 è rientrato vincendo con Pat Smullen a bordo una bellissima edizione delle Prince Of Wales's Stakes G1 di Ascot, battendo proprio il grigio di Kevin Ryan The Grey Gatsby. Quindi, altra sfida nella sfida e per Free Eagle quello di Leopardstown è un posto ancora più speciale per tentare le imprese. Infatti è un pò il giardino di casa visto che ci ha vinto la sua maiden al debutto ed il suo G3 di rientro dall'infortunio serio dei 3 anni. Dalla Francia verrà Cirrus Des Aigles (Even Top), a 10/1 nell'antepost, potrebbe presenziare ma non è ancora sicuro della trasferta. Ma a metà Agosto Corinne Barande-Barbe aveva dato questo appuntamento quasi per scontato. Tra i 3 anni c'è ancora dentro Jack Hobbs (Halling) il quale punterà forse più al St Leger, ma non è detto. A questo punto John Gosden potrebbe inserire anche lui nel novero dei partecipanti per conto Godolphin. 
A proposito di Godolphin Jim Bolger sta puntando all'idea di far correre la femmina di 3 anni Pleascach (Teofilo) contro i maschi, tra gli altri figurano ancora Time Test (limiti dimostrati a York, pur essendo pericoloso), mentre dalla Germania è annunciato il cresciuto Guiliani (Tertullian) per Jean-Pierre Carvalho con un cavallo del Barone Von Ullmann, vincitore recentemente a Monaco del Grosser Dallmayr-Preis G1 sui 2000 metri, battendo solidi cavalli come Ajalo, Lucky Lion e Magic Artist.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui